Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 19 aprile 2024  | aggiornato alle 10:22 | 104688 articoli pubblicati

Azienda agricola Giancarlo Ceci, vini nel segno della famiglia e dell'ambiente

La storia dell'azienda nata nel 1819 è nel segno del rispetto dell'ambiente e del territorio, per conservare tutti i gusti che l'uva dà al vino. 70 ettari di vigneti in cui si rispecchiano l'amore per la famiglia di Ceci

 
23 maggio 2023 | 09:57

Azienda agricola Giancarlo Ceci, vini nel segno della famiglia e dell'ambiente

La storia dell'azienda nata nel 1819 è nel segno del rispetto dell'ambiente e del territorio, per conservare tutti i gusti che l'uva dà al vino. 70 ettari di vigneti in cui si rispecchiano l'amore per la famiglia di Ceci

23 maggio 2023 | 09:57
 

La storia dell’azienda agricola Giancarlo Ceci di Andria (Bt), in Puglia, inizia nel 1819, quando Consalvo acquista la tenuta tra Andria e Castel del Monte, quest’ultimo risalente al XIII secolo e fatto costruire dall’imperatore Federico II di Svevia, patrimonio Unesco e presente sulla moneta da un centesimo. Da allora le generazioni successive piantarono viti e olivi tracciando la storia, ma è nel 1988 che Giancarlo, laureato in agraria e con una grande passione per la natura, decide di portare avanti le tradizioni familiari. Il tutto nel rispetto di un ambiente che Giancarlo considerava il suo parco giochi e che ci tiene a rispettare.

I vigneti dell'azienda agricola Giancarlo Ceci Azienda agricola Giancarlo Ceci vini nel segno della famiglia e dell'ambiente

I vigneti dell'azienda agricola Giancarlo Ceci

Azienda agricola Giancarlo Ceci, produzioni attente all'ambiente

Proprio perché Giancarlo è attento all’ambiente e al rispetto del territorio, ha sempre minimizzato l’impiego di sostanze chimiche e prodotti di sintesi. Nel 2011, infine, la trasformazione in azienda biodinamica con il prestigioso riconoscimento della certificazione Demeter. L’obiettivo è quello di ricercare l’eccellenza rispettando l’ambiente in tutte le fasi della produzione. Quindi massima attenzione dalla coltivazione dei terreni al consumatore finale. Attualmente l’azienda vanta diverse produzioni: ortaggi, il vino, l’olio Evo, salse di pomodoro e conserve, la produzione di energia solare. L’azienda si sviluppa in coltivazioni per più di 200 ettari, di cui 70 occupati dai vigneti e strutture adibite alle trasformazioni dei prodotti agricoli come cantine, frantoi, salsifici. Dal 2010 si trovano anche 1,5 megawatt di impianti fotovoltaici che producono molta più energia di quanta utilizzata dall’azienda agricola.

Bindi

I vigneti dell'azienda Giancarlo Ceci

Ma il fiore all’occhiello della produzione di Giancarlo Ceci e della famiglia (la moglie Rosalia e i figli Felice e Clara) sono i vigneti che si estendono per 70 ettari nella proprietà e la cantina, realizzata nel 2004. L’impegno dell’agricoltore, infatti, è quello di produrre vino «cercando di rappresentare al meglio questo territorio e i suoi vitigni» per ottenere «un vino autentico, unico, che si evolve nel tempo e che suscita sensazioni senza ricorrere ad artifici, ma per la sua essenza e tipicità». Il tutto tenendo conto dell’innovazione e della sperimentazione, che sono nel suo stile di produzione.

Le botti dell'azienda agricola Giancarlo Ceci Azienda agricola Giancarlo Ceci vini nel segno della famiglia e dell'ambiente

Le botti dell'azienda agricola Giancarlo Ceci

L'attenzione all'ingrediente

Proprio da questi concetti nasce la collaborazione con l’enologo Lorenzo Landi: dal rispetto per l’ambiente e per il territorio, mantenendo nel vino tutte le carattestiche che l’uva ha saputo instillare. Landi, infatti, sostiene che «nessuna pianta come la vite concentra nel suo frutto l’essenza del territorio». Quando si parla di vini autentici, quindi, bisogna considerare l’impegno della natura nel crearli. Da qui nasce l’impegno dell’azienda Giancarlo Ceci nel 2004 e, nella stagione 2004 – 2005, produce un Nero di Troia autentico, concreto, complesso, scelta che sarà poi seguita da tanti produttori. I vini dell’azienda Giancarlo Ceci sono vini dall’alto valore, perché sono sani e derivano da un raccolto portato alla giusta maturazione. L’attenzione ai dettagli e alla ricerca evita l’alterazione del frutto e lo salvaguarda dal tempo.

Visitare l'azienda di Giancarlo Ceci

È un vero e proprio patrimonio vinicolo. I vitigni autoctoni (Nero di Troia, Bombino bianco e nero, Fiano e Moscato) sono valorizati in un ambiente custodito con grande passione. Quelli che nascono nei territori più prossimi, come Montepulciano e Aglianico, o internazionali come lo Chardonnay, sono perfettamente ambientati per potersi esprimere al meglio. La possibilità di visitare le cantine e i vigneti è un’occasione da non perdere per chi vuole compiere un viaggio nella storia della Puglia e scoprire i segreti della sua produzione vitivinicola. Anche il palato apprezzerà: non mancano, infatti, gli assaggi delle chicche del territorio accompagnate dai vini dall’azienda. I nomi dei vini vengono scelti in base all’amore e alle passioni di Giancarlo: in primis la sua famiglia, ma anche l’apnea, sport praticato da sempre.

La vista su Castel del Monte, patrimonio UNESCO Azienda agricola Giancarlo Ceci vini nel segno della famiglia e dell'ambiente

La vista su Castel del Monte, patrimonio UNESCO

Alcuni vini dell'azienda agricola Giancarlo Ceci

Tra le grandi produzione dell’azienda agricola Giancarlo Ceci troviamo sicuramente il Grand Cru, Felice Ceci Docg Castel del Monte Nero di Troia Riserva, vino biologico dalla grande personalità. Elevazione in tonneaux di rovere francese per almeno 14 mesi, poi affinamento in bottiglia per 12 mesi. Toni di more, gelso nero e carruba e spezie dolci come chiodi di garofano valorizzano un gusto unico. Al palato è ampio, secco e di gran carattere, lungo nel finale

Parchitello Docg Castel del Monte Bombino Nero è un vino rosato biologico, da uve Bombino nero. Bouquet di melagrana, viola, fragola, leggero zenero e zafferano lo rendono un vino fresco, sapido ma succoso, con retrogusti di fragoline di bosco. È elegante e profondo.

Continuiamo con Clara Igp Puglia Fiano, un vino bianco biologico ottenuto da uve Fiano di vigneti selezionati. L’affinamento avviene in botte di rovere francese da 25 hl per sette mesi. Il profumo è di peonie, ginestra, pesca e albicoca di mare, pepe bianco e mentuccio. È un vino secco con note fresche e saline, elegante, fine e persistente.

Clara I.G.P. Puglia Fiano Azienda agricola Giancarlo Ceci vini nel segno della famiglia e dell'ambiente

Clara I.G.P. Puglia Fiano

Poi c’è Apnea Spumante di qualità Doc Castel del Monte Bombino bianco metodo classico, affinato per 26 mesi. È un vino biologico ottenuto da bombino bianco in purezza, con profumi di crosta di pane, fiori gialli, arancia, caramello e miele.

Infine, Dolce Rosalia Doc Moscato di Trani dolce naturale, da vendemmia tardiva. Parliamo di un vino bianco biologico dolce, ottenuta dalla selezione di grappoli lasciati appassire in vigna. I sapori sono di zagare, vaniglia, miele, albicocche disidratate e mandrole tostate. Al palato appare vellutato, fresco e rende il finale pulito.

Azienda Agricola Giancarlo Ceci
Contrada Sant'Agostino - 76123  Andria (Bt)
Tel 0883 565220

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Molino Grassi
Cattel
Di Marco
Julius Meiln

Molino Grassi
Cattel
Di Marco

Julius Meiln
ROS
Electrolux