Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 25 giugno 2024  | aggiornato alle 18:28 | 106064 articoli pubblicati

Elle & Vire
Rational
Elle & Vire

Prosecco, si completa il quadro dei presidenti: Guidolin guiderà la Doc

Il Consorzio di tutela del Prosecco Doc ha eletto all'unanimità il presidente, tre vicepresidenti e il Comitato di presidenza. La sfida ora sarà il dialogo: aperture da Adami (Valdobbiadene) e soprattutto Noal (Asolo)

 
06 giugno 2024 | 18:39

Prosecco, si completa il quadro dei presidenti: Guidolin guiderà la Doc

Il Consorzio di tutela del Prosecco Doc ha eletto all'unanimità il presidente, tre vicepresidenti e il Comitato di presidenza. La sfida ora sarà il dialogo: aperture da Adami (Valdobbiadene) e soprattutto Noal (Asolo)

06 giugno 2024 | 18:39
 

Dopo le elezioni di Franco Adami alla presidenza del Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg e di Michele Noal alla guida del Consorzio Asolo Prosecco, anche il Consorzio di tutela del Prosecco Doc elegge il proprio numero uno: Giancarlo Guidolin.

Prosecco, si completa il quadro dei presidenti: Guidolin guiderà la Doc

Il Consorzio di tutela del Prosecco Doc ha eletto all'unanimità presidente, vicepresidenti e Comitato di presidenza

Prosecco Doc, inizia l’era Guidolin

Guidolin, presidente della Cantina Viticoltori Ponte e consigliere del Consorzio fin dalla sua costituzione, guiderà la Denominazione Prosecco Doc nel prossimo triennio supportato da tre vicepresidenti: Alessandro Botter, Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi e Mattia Mattiuzzo e da un ampio Comitato di presidenza che avrà il compito di coadiuvare il presidente nell’esercizio delle sue funzioni. Una squadra eletta dopo un « un confronto franco che ha portato alla nomina all’unanimità» non solo del presidente, ma di tutto il consiglio direttivo.

Prosecco, si completa il quadro dei presidenti: Guidolin guiderà la Doc

Consorzio tutela Prosecco Doc: Gallarati Scotti Bonaldi, Guidolin, Botter e Mattiuzzo

«C’è poco da dire - commenta Guidolin - qui c’è solo da lavorare. Un impegno che non potrà che dare prosecuzione a quanto è stato fatto in questi anni e che non ha precedenti nella storia dell’enologia mondiale.  Siamo consapevoli che un evento simile difficilmente potrà ripetersi. In questo senso, permettetemi di ringraziare, innanzitutto il past president Stefano Zanette con il quale abbiamo condiviso il percorso che ci ha condotto fino ad oggi. Un grazie sentito voglio poi indirizzarlo anche ai Consigli di amministrazione che si sono succeduti fin dalla nascita del Consorzio per aver creato i presupposti affinché il Prosecco rappresentasse quella realtà che ora abbiamo sotto ai nostri occhi. Chiaramente ringrazio il Consiglio che oggi mi ha nominato e con il quale, assieme ai competenti uffici del Consorzio, conto di poter lavorare nel prossimo triennio al fine di consolidare i risultati fin qui raggiunti. La nostra massima attenzione andrà a favore del potenziamento del percepito della Denominazione e al rafforzamento del binomio prodotto-territorio».

«Le nostre priorità - conclude il nuovo presidente  - in linea con le attese dell’intera filiera, dai viticoltori agli imbottigliatori che hanno reso possibile il successo di questa denominazione, restano: la qualità delle produzioni, la sostenibilità delle stesse, l’attenzione verso i consumatori e le comunità locali di cui facciamo parte a pieno titolo».

La nuova leadership del Consorzio di tutela del Prosecco Doc

 Ecco chi guiderà il nuovo Consiglio di amministrazione del Consorzio di tutela del Prosecco Doc

Presidente

  • Giancarlo Guidolin

Vicepresidenti

  • Alessandro Botter
  • Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi
  • Mattia Mattiuzzo

Membri Comitato di presidenza

  • Alessio Del Savio
  • Pierclaudio De Martin
  • Franco Passador
  • Giorgio Serena

Siad

Prosecco, si cerca l’unità di intenti

Ora che i tre Consorzi del mondo del Prosecco hanno rinnovato le proprie cariche, bisognerà capire quanti e quali margini di dialogo tra gli stessi ci potrà essere. Adami si era detto convinto che solo «una definizione di una visione comune della nostra identità e di quali siano i punti di condivisione con il resto del mondo Prosecco» il Conegliano Valdobbiadene avrebbe potuto «promuovere al meglio i nostri valori immateriali e farli così emergere in modo deciso».

Prosecco, si completa il quadro dei presidenti: Guidolin guiderà la Doc

Franco Adami, presidente del Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg

Una mano tesa arriva anche da Noal che, sottolineano dall’Asolo Prosecco, intende riaprire un dialogo collaborativo per creare sinergia e coordinare le azioni volte alla valorizzazione delle tre aree: «Il Sistema Prosecco deve recuperare la sua vocazione di volano promozionale, senza dimenticare i compiti istituzionali legati alla tutela che la normativa ci affida. Non è solo una questione di ottimizzazione di risorse, ma è il consumatore a chiederlo: è opportuno quindi lanciare un messaggio chiaro e univoco, anche nella presenza delle più importanti fiere di settore, pur nel rispetto delle specificità. Il nostro Consorzio può avere un ruolo da attore principale nel variegato mondo del Prosecco portando in dote un patrimonio unico, il cui mosaico si compone di biodiversità, di un panorama artistico e culturale dagli echi internazionali e paesaggi di rara bellezza».

Prosecco, Consorzio Asolo nel segno del dialogo

Noal intende coinvolgere non soltanto gli attori della filiera, ma anche le amministrazioni locali e gli enti del territorio: «Tessere delle relazioni costruttive con tutte le parti è fondamentale per un’azione coordinata di promozione: l’area asolana è inserita nella Lista delle Riserva della Biosfera secondo il programma dell’UNESCO MaB (Man and Biosphere), e assieme ad altre realtà come la Strada del Vino di Asolo e del Montello e il Consorzio Bosco del Montello, è nostro dovere valorizzare il meraviglioso paesaggio che ci circonda. Proprio in quest’ottica è fondamentale ascoltare e interagire con le amministrazioni locali non soltanto sul turismo, ma anche su temi legati alla tutela di questi luoghi».

Prosecco, si completa il quadro dei presidenti: Guidolin guiderà la Doc

Michele Noal, presidente del Consorzio Asolo Prosecco

Una grande novità è rappresentata, inoltre, dal progetto che vede la costituzione di tre commissioni dedicate rispettivamente alla promozione, al settore agronomico - per affrontare le questioni sanitarie - e ai temi tecnici agronomici, per regolare i nuovi impianti e le rese. Le commissioni potranno essere composte da membri del Consiglio di amministrazione, aperte ai soci interessati a partecipare, e da tecnici di associazioni di categoria.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Icam Professionale
Brita
Molino Pivetti
Elle & Vire
Siad

Icam Professionale
Brita
Molino Pivetti

Elle & Vire
Prima
Artmenù