Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 27 febbraio 2024  | aggiornato alle 14:28 | 103443 articoli pubblicati

Concours Mondial de Bruxelles Aperte le iscrizioni alla 26ª edizione

di Gianni Paternò
 
09 gennaio 2019 | 16:46

Concours Mondial de Bruxelles Aperte le iscrizioni alla 26ª edizione

di Gianni Paternò
09 gennaio 2019 | 16:46
 

È il momento di inviare le bottiglie del vino buono al 26° Concours Mondial de Bruxelles, che continueremo a chiamare Cmb uno dei più autorevoli concorsi vinicoli che si svolgono nel mondo.

Sicuramente è l’unico che si svolge ogni anno itinerante, coinvolgendo in particolar modo nazioni, se non continenti, che stanno emergendo nella viticoltura. L’ultima edizione si è svolta in Cina e a conferma della sua notorietà ed importanza ha visto valutare circa 9.200 campioni da parte di una giuria di 330 elementi provenienti da tutto il globo coinvolgendo tutte le professionalità del mondo del vino proprio per ottenere un giudizio quanto più rappresentativo e universale.

(Concours Mondial de Bruxelles Aperte le iscrizioni alla 26ª edizione)

Crediamo che non ci sia un produttore che non conosca il Cmb, che non apprezzi l’importanza commerciale ed in prestigio nell’ottenere una medaglia, specie se del metallo più pregiato.

I punti forti del Concorso si possono così riassumere: oltre un quarto di secolo di esperienza; team collaudato di specialisti che opera dall’arrivo dei campioni fino alla comunicazione dei risultati e all’organizzazione di eventi divulgativi; oltre 300 giurati qualificati provenienti da tutto il mondo che degustano nelle migliori condizioni soltanto 50 campioni al giorno. Il Cmb con la collaborazione dell’Università Cattolica di Lovanio ha sviluppato fin dal 2004 una procedura di valutazione dei degustatori volta a definire la precisione, la coerenza e la ripetibilità del loro giudizio sui campioni, quindi anche i giurati sono valutati ed eventualmente non confermati; anonimato assoluto dei campioni; concorso itinerante quindi con migliori condizioni di visibilità; copertura mondiale; comunicazione mirata; diffusione dei risultati; promozione del Concorso anche con la partecipazione ad eventi ed esposizioni quali Vinexpo, Prowein, Vinitaly, Guiyang e Beijing in Cina.

(Concours Mondial de Bruxelles Aperte le iscrizioni alla 26ª edizione)

La partecipazione inoltre costituisce per il produttore un efficace strumento di miglioramento e di confronto in quanto le schede di giudizio del proprio vino sono portate a sua conoscenza quindi l’azienda può interpretare i motivi per cui una giuria internazionale ha trovato il vino carente in alcuni parametri di valutazione e quindi agire in futuro di conseguenza.

Quest’anno, dopo l’edizione che si è svolta con grande successo in Cina, il Cmb si terrà ad Aigle, nel Cantone di Vaud in Svizzera da 2 al 5 maggio ed i campioni dovranno pervenire all’organizzatore entro il 28 febbraio. Il Cantone di Vaud si estende attorno ai versanti svizzeri del lago Lemano o di Ginevra e costituisce il più importante dominio vitivinicolo elvetico. La Svizzera inoltre rappresenta una nazione evoluta con i maggiori incrementi nel consumo di vino, un motivo in più per partecipare.

(Concours Mondial de Bruxelles Aperte le iscrizioni alla 26ª edizione)

In Cina lo scorso anno i vini nazionali presentati sono stati 1.382 e la qualità dei nostri vini e il loro apprezzamento è cresciuto tanto da ottenere ben 434 premi, numero che supera di molto i 385 ottenuti nell’edizione precedente, nel dettaglio le medaglie Grand Oro sono state 14, quelle Oro 123, le Argento 297. Speriamo quest’anno almeno di raggiungere un analogo successo.

Per informazioni: www.concoursmondial.com

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Siad
Bonduelle
Ristorexpo

Siad
Bonduelle

Ristorexpo
Horeca Expoforum
Union Camere