Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 24 aprile 2024  | aggiornato alle 08:53 | 104771 articoli pubblicati

Primessenza 2019 Metodo Classico Lugana Doc Montonale

 
25 maggio 2023 | 15:58

Primessenza 2019 Metodo Classico Lugana Doc Montonale

25 maggio 2023 | 15:58
 

Dalle vigne di Turbiana allevate su terreni freschi e argillosi, arrivano le uve dedicate a questo metodo classico millesimato. Il nome sottolinea sia l’epoca di vendemmia (le sue uve sono le prime a essere raccolte) che la scelta di utilizzare per i vini base soltanto la primissima frazione della spremitura, ossia l’essenza dell’acino.

Primessenza Metodo Classico Lugana Doc 2019 Montonale Primessenza Metodo Classico Lugana Doc 2019 Montonale

Primessenza 2019 Metodo Classico Lugana Doc Montonale

Vitigno: 100% Turbiana

Vigneti di origine: si selezionano le uve più idonee dai vigneti aziendali nel borgo di Montonale, esposti a ventilazione costante che permette un’ottima maturazione dei grappoli

Terreno: argilloso, calcareo e ricco di minerali

Forma di allevamento: guyot, 5/6 gemme per pianta

Resa media: 100 quintali per ettaro

Vinificazione: i grappoli sono selezionati e raffreddati prima della pressatura, per conservare il più possibile i precursori aromatici. Avviene quindi la spremitura soffice in assenza di ossigeno, per evitare l’ossidazione dei componenti nobili dell’uva; si seleziona solo la prima frazione del mosto fiore, ottenuto a pressioni molto delicate. Il mosto è fatto illimpidire per decantazione naturale, e fermenta per 10 giorni in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata. Il vino matura almeno 6 mesi sulle fecce nobili con costanti bâtonnage. Imbottigliato in primavera, inizia la rifermentazione alla temperatura di 12°C con l’aggiunta dello stesso mosto fiore, al fine di poter rispettare l’autenticità ed evidenziare il lato autoctono della sua personalità. Raggiunge una pressione di 6 bar e rimane nella bottiglia coricata, a contatto con i lieviti, per almeno 30 mesi. Terminato l’affinamento, si effettua la sboccatura e riposa in bottiglia per almeno 6 mesi

Aspetti organolettici: colore giallo paglierino brillante con riflessi vivaci. Al naso svela ricordi di fiori bianchi, profumi di pesca gialla, zest di limone candito, lievi note balsamiche di resina e cera d’api e sfumature di lievito. Solletica il palato il perlage finissimo e delicato, ritornano le sensazioni di scorza candita e pesca nettarina che donano cremosità e finezza. Sorprende la vibrante freschezza che sul finale si trasforma in sapidità minerale

Gradazione alcolica: 12,5% Vol

Abbinamenti: versatile, si adatta a svariati accostamenti, ottimo con antipasti sfiziosi di crostacei e frutti di mare, risotti e primi piatti saporiti e secondi a base di pesce o carni bianche. Da provare con tipico luccio in concia bresciana

Montonale
Località Conta 4/A - 25015 Desenzano del Garda (Bs)
Tel 030 9103358

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


ROS
Giordana Talamona
Vini Alto Adige
Prugne della California
Union Camere

ROS
Giordana Talamona
Vini Alto Adige

Prugne della California
Mulino Caputo
Onesti Group