Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 11 agosto 2020 | aggiornato alle 15:20| 67169 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     ALIMENTI     DOLCI e GELATO

Gli insetticidi uccidono le api Grido d'allarme da Chianciano

Gli insetticidi uccidono le api Grido d'allarme da Chianciano
Gli insetticidi uccidono le api Grido d'allarme da Chianciano
Pubblicato il 03 febbraio 2010 | 14:43

Le ricerche sull’effettivo impatto degli insetticidi neurotossici dimostrano in maniera inequivocabile la loro subdola e persistente azione killer per le api e tutti gli insetti utili. Francesco Panella, presidente Unaapi, lancia un grido di allarme dal Congresso nazionale dell’apicoltura italiana

CHIANCIANO TERME (SI) - Dall'Italia alla Francia, dalla Germania all'Austria, fino agli Usa, le ricerche sull'effettivo impatto degli insetticidi neurotossici dimostrano in maniera inequivocabile la loro subdola e persistente azione killer per le api e tutti gli insetti utili. «I 'venditori di chimica” e le multinazionali degli agrofarmaci conoscono bene i rischi e le conseguenze legate all'uso di queste molecole tossiche, ma forti della delega fiduciaria che godono presso le varie autorità nazionali ed europee sviluppano i loro lucrosi businnes cercando di sollevare cortine fumogene», sottolinea il presidente Unaapi Francesco Panella, lanciando un grido di allarme dal Congresso nazionale dell'apicoltura italiana (Chianciano Terme, fino al 7 febbraio).

«Se oggi ringraziamo il ministro Zaia e le Regioni per lo stop all'uso dei neonicotinoidi 'killer” delle api almeno sul mais, altrettanto non si può constatare nel mondo» afferma Panella. Nell'ambito del congresso di Chianciano son infatti emersi dati inquietanti sulla situazione dei diversi Paesi. In Francia, mentre permangono le sospensioni d'uso per vari prodotti neonicotinoidi, ne è stato autorizzato provvisoriamente uno nuovo nonostante il ritrovamento delle tracce del killer delle api nei campioni di api morte. In Austria sono stati trovati residui dei concianti neonicotinoidi in tutti gli apiari in cui gli apicoltori hanno constatato morie di api. Negli Usa la tossicologa Maryann Frazier dell'Università della Pennsilvania ha trovato nei 350 campioni di polline analizzati 98 molecole chimiche a uso agricolo, con una media di 6,7 prodotti chimici rinvenuti per campione. Mentre nella cera degli alveari su 259 campioni sono stati rinvenuti 120 pesticidi, con una media di 8 molecole per campione.

In Italia un anno fa ha avuto un grande risalto la notizia della scoperta da parte del professor Girolami dell'Università di Padova secondo la quale le piante essudano e riespellono (il fenomeno della 'guttazione”) il veleno tossico con cui è 'conciato” il loro seme o la sostanza che gli è stata irrorata. Nel frattempo si è accertato che la rugiada può essere progressivamente avvelenata dalla graduale cessione chimica che proviene dalla linfa della pianta. Al Congresso dell'Apicoltura professionale di Chianciano è emerso, ora, che le multinazionali della chimica proprio grazie alla 'guttazione” verificano la stabilità nel tempo dell'inglobamento nella pianta dei principi attivi insetticidi. Che non a caso rientrano nella classe dei 'sistemici”. Il presidente dell'Unaapi Francesco Panella ha dichiarato: «I 'venditori di chimica” sono più che coscienti di questo meccanismo di contaminazione e di gran rischio per tutta la fauna, ma hanno fatto ben attenzione a tenere la bocca chiusa pur di continuare a vendere, vendere e… contaminare».
 

Articoli correlati:
Lo stop ai pesticidi ha fatto bene Boom di miele italiano nel 2009
La moria delle api è finita Zaia annuncia lo stop ai neonicotinoidi
Unaapi: Alveari in buona salute Zaia rinnovi lo stop ai concianti

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


api miele insetticidi neurotossici apicoltori luca zaia miele cibo gastronomia Italia a tavola tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®