Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 03 luglio 2020 | aggiornato alle 22:45| 66544 articoli in archivio
Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO

Dopo il panino McItaly di Zaia Alitalia punta sulla qualità

Dopo il panino McItaly di Zaia Alitalia punta sulla qualità
Dopo il panino McItaly di Zaia Alitalia punta sulla qualità
Primo Piano del 10 febbraio 2010 | 17:51

Menu regionali sulle rotte verso l'America e il Giappone. Il progetto ha preso il via alcuni mesi fa con l’Abruzzo e ora prosegue con il Veneto. E ogni due mesi si cambia regione. Anche il rinnovo dei materiali rientra nel progetto di Alitalia di portare in volo il meglio della produzione italiana

Rocco Sabelli e Luca Zaia

ROMA - Dopo i panini di McDonald's, un progetto concreto per valorizzare e promuovere il made in Italy arriva da Alitalia. Le eccellenze alimentari italiane, infatti, saliranno a bordo della compagnia di bandiera grazie a 'Buonitalia - Prendi il volo con i sapori originali italiani”. Il progetto è stato presentato oggi a Fiumicino da Alitalia e Aicig (Associazione italiana consorzi indicazioni geografiche) e promosso insieme a Buonitalia Spa, Federdoc, Ais (Associazione italiana sommelier) e la sezione italiana dell'Associazione dei giovani eistoratori d'Europa. All'evento hanno partecipato il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia (nella foto sopra, a destra) e l'amministratore delegato di Alitalia Rocco Sabelli (nella foto sopra, a sinistra).

Il progetto, patrocinato dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, ha lo scopo di promuovere i prodotti italiani Dop (denominazione origine protetta) e Igp (indicazione geografica protetta) a bordo dei voli Alitalia e nelle sale del Club Freccia Alata, nei confronti di passeggeri nazionali e internazionali.

Da dicembre, sui voli verso New York, Chicago, Toronto e Miami è stato introdotto il nuovo servizio di classe Magnifica con menu firmati da grandi chef che interpretano le ricette della cucina regionale italiana e vini selezionati tra le migliori cantine d'Italia dall'Ais. Ogni due mesi vengono offerti, a rotazione, i menu e i prodotti di una singola Regione. L'iniziativa ha preso avvio alcuni mesi fa con l'Abruzzo, per testimoniare anche in questo modo la solidarietà di Alitalia alla Regione colpita dal terremoto e ora prosegue con il Veneto. La prossima sarà la Toscana. Agata Parisella Caraccio e Nicola Portinari sono gli chef che curano l'interpretazione dei piatti tipici regionali serviti a bordo.

Anche il rinnovo dei materiali rientra nel progetto di Alitalia di portare nella classe Magnifica il meglio della produzione italiana. Le porcellane, le posate e i bicchieri sono di Richard Ginori. Le tovaglie, le coperte e i cuscini sono firmati da Frette. Le trousse per la cura e il comfort della persona sono disegnate dalla griffe milanese Culti.

Dopo le direttrici nord americane, il nuovo servizio sarà esteso a tutti gli altri voli intercontinentali entro la metà dell'anno. Entro il 2010 sarà inoltre avviato il ridisegno completo della classe Magnifica che prevede nuove poltrone ergonomiche full flat, completamente reclinabili fino a trasformarsi in comodi letti.

«L'iniziativa presentata oggi fa parte del progetto Alitalia per il Made in Italy - ha dichiarato Andrea Stolfa, direttore marketing, revenue management e network di Alitalia -. Un cliente Alitalia, nella sua esperienza di viaggio entra in contatto con oltre 150 prodotti. Se questi prodotti sono selezionati tra le eccellenze italiane cogliamo due obiettivi: distinguiamo positivamente il servizio di Alitalia da quello offerto da altre compagnie aeree e contribuiamo alla promozione del Made in Italy nel mondo».

«I menu regionali, che propongono piatti a base di prodotti tipici delle diverse regioni, sui voli Alitalia e nelle sale club Freccia Alata per i passeggeri della classe Magnifica rappresentano una grande occasione non solo economica ma anche in termini di valore come apripista per i nuovi mercati dell'agroalimentare Made in Italy». Ha sottolineato Zaia che ha potuto verificare di persona il servizio di bordo sedendosi all'interno di un mock up (simulatore utilizzato per l'addestramento del personale) dove ha gustato, con l'amministratore delegato dell' Alitalia, un piatto di bigoli e una coppa di prosecco di Valdobbiadene Docg.

L'iniziativa «è un fatto educativo perché il primo promotore del territorio è il cittadino di quel territorio - ha spiegato Zaia - dall'altra parte c'è il valore economico in quanto l'export del Made in Italy vale 24 miliardi di euro ma noi siamo preoccupati perché siamo superimitati, in giro per il mondo ci sono schifezze che valgono 200 miliardi di euro, tre volte il Pil dell'agroalimentare italiano. Infatti su 10 prodotti dichiarati Made in Italy solo uno è veramente italiano».

L'amministratore dlegato della compagnia di bandiera ha invece ricordato le numerose iniziative dell'Alitalia per promuovere il made in Italy: «Abbiamo calcolato - ha detto Sabelli - che ogni passeggero che vola sui nostri aerei incrocia 150 brand made in Italy: siamo una ottima vetrina. I passeggeri della classe . Alitalia vuol dire Italia enogastronomica i passeggeri hanno dato un giudizio stupendo sui menu dei voli verso il Nord America».


Articolo correlato:
McItaly, Zaia come i Gesuiti converte i panini di McDonald's
La cucina di Nicola Portinari in quota Menu tipico veneto sui voli Alitalia

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


alitalia menu buonitalia luca zaia cibo gastronomia Italia a tavola tavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®