Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 28 luglio 2021 | aggiornato alle 12:35 | 76849 articoli in archivio

Grande festa della ristorazione Firenze culla... della buona cucina

Per il terzo anno consecutivo sarà la città di Firenze ad ospitare la grande festa organizzata da Italia a Tavola e Fipe e Confcommercio toscane per celebrare i vincitori del sondaggio 2012 sul Personaggio dell’anno. Sarà anche inaugurata la mostra "Cuochi a colori" e consegnati gli Award “Italia a Tavola-Fipe”

19 marzo 2013 | 10:34
Grande festa della ristorazione
Firenze culla... della buona cucina
Grande festa della ristorazione
Firenze culla... della buona cucina

Grande festa della ristorazione Firenze culla... della buona cucina

Per il terzo anno consecutivo sarà la città di Firenze ad ospitare la grande festa organizzata da Italia a Tavola e Fipe e Confcommercio toscane per celebrare i vincitori del sondaggio 2012 sul Personaggio dell’anno. Sarà anche inaugurata la mostra "Cuochi a colori" e consegnati gli Award “Italia a Tavola-Fipe”

19 marzo 2013 | 10:34



Mancano ormai pochi giorni all’evento dell’anno del nostro settore: il Premio Italia a Tavola per il Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e della ristorazione. L’edizione di quest’anno si presenta particolarmente ricca di novità e tutta all’insegna di una valorizzazione del settore attraverso l’abbinamento all’eccellenza, alla qualità e alla Cultura. Sarà ancora una volta la città di Firenze, diventata la sede fissa della manifestazione, ad ospitare la grande festa organizzata da Italia a Tavola, Fipe Toscana e Confcommercio Toscana per celebrare i vincitori del sondaggio 2012 sul Personaggio dell’anno e gli Award dell’enogastronomia e della ristorazione. Sabato 23 e domenica 24 marzo 2013 si riuniranno in particolare, nella città italiana forse più carica di fascino, di storia, di stile e di cultura, cuochi, sommelier, giornalisti, produttori e rappresentanti delle istituzioni e di consorzi di tutela.

Ad aprire l’evento, sabato pomeriggio alle 15, sarà in particolare la mostraCuochi a colori” a Palazzo Vecchio, esposizione di ritratti del pittore Renato Missaglia dei 50 cuochi più importanti d’Italia. Si tratta della prima collezione di questo tipo mai realizzata in Italia, e forse nel mondo, in cui l’arte si mette al servizio dei Maestri della Cucina per valorizzare uno dei simboli più alti del Made in Italy e dello stile italiano, contribuendo al tempo stesso a consolidare uno spirito di squadra e di appartenenza. Si tratta di una mostra che, dopo l’inaugurazione a Firenze girerà per l’Italia (prime tappe a Cortina, Venezia e Roma) per poi approdare all’Expo 2015 dove rappresenterà la Cucina italiana, integrata con altri ritratti.

E dopo l’inaugurazione della mostra, a seguire, a Palazzo Strozzi Sacrati (sede degli uffici di presidenza della Regione Toscana, nella piazza del Duomo) si terrà un talk show su “Cucina ed enogastronomia come strumento di sviluppo economico”. Tra i relatori ci saranno nomi di spicco fra i maggiori protagonisti del settore come: Gualtiero Marchesi, cuoco, ristoratore e rettore della scuola di cucina Alma; Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana; Massimo Bottura, cuoco dell’Osteria Francescana di Modena (3 stelle Michelin); Giancarlo Deidda, vicepresidente Fipe e Confcommercio; Antonio Santini, direttore del ristorante Dal Pescatore di Canneto sull’Oglio (3 stelle Michelin); Fabrizio Filippi, presidente del Consorzio di tutela dell’Olio extravergine di oliva toscano Igp; e Nicolò Costa, professore di Sociologia economica del territorio all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Coordinerà il dibattito il direttore di Italia a Tavola, Alberto Lupini.

Al talk show farà seguito la premiazione dei vincitori del sondaggio Personaggio dell’anno, che ha visto la partecipazione di oltre 107mila votanti i quali hanno decretato come vincitori Davide Oldani (9.303 preferenze) per la categoria Cuochi, Sonia Peronaci (18.816 voti, record assoluto) tra gli Opinion leader e Adua Villa (8.259 voti) nella sezione Maitre e sommelier.



La serata sarà il vero momento di festa, con una cena di gala organizzata nella Villa Corsini di Mezzomonte, frazione di Impruneta (Fi), curata da tre cuochi dei Jeunes restaurateurs d’Europe (Jre): Aurora Mazzucchelli del ristorante Marconi di Sasso Marconi (Bo), Alfonso Caputo della Taverna del Capitano di Marina del Cantone-Massa Lubrense (Na) e Marco Stabile de L’Ora d’aria di Firenze. Sarà anche l’occasione per consegnare gli Award 2012 “Italia a Tavola - Fipe” ad alcuni professionisti che si sono particolarmente distinti nella valorizzazione del Made in Italy a tavola.

Ultima novità, prevista per il giorno seguente, al Museo di Orsanmichele, nella sede della Società dantesca italiana, la consegna della prima edizione del “Premio Ciacco” (dal nome del personaggio della Divina Commedia relegato nel girone infernale dei golosi). Si tratta di uno speciale riconoscimento che Italia a Tavola, Fipe e Confcommercio Toscana attribuiscono a locali che valorizzano la tradizione a livello di ospitalità e proposta del menu.

Gli Award 2012 e il Premio Ciacco, che verranno annunciati solo nel corso delle due giornate della manifestazione, saranno scelti da una commissione composta da Alberto Lupini, direttore di Italia a Tavola, Matteo Scibilia, ristoratore e responsabile scientifico del Consorzio Cuochi di Lombardia, e Giancarlo Pastore, direttore del Cipas (formazione nel settore alberghiero ristorazione).

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali