ABBONAMENTI
 
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 05 dicembre 2020 | aggiornato alle 15:42| 70129 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia

Un decalogo per le nuove spa
Il relax è nei container merci

Un decalogo per le nuove spa 
Il relax è nei container merci
Un decalogo per le nuove spa Il relax è nei container merci
Pubblicato il 29 ottobre 2020 | 13:01

Starpool traccia le linee guida per gli ambenti wellness, da applicare oggi, ma che saranno il domani delle spa. E lancia un progetto creativo e “visionario” trasformando in aree relax i contenitori merci.

Il benessere è una dimensione che si può vivere ovunque. A livello spirituale, ma anche di ambiente, strutturale. Una nuova frontiera, questa, aperta da Starpool, azienda di Ziano di Fiemme (Tn), punto di riferimento a livello internazionale nella progettazione e realizzazione di centri benessere e spa. Con i.con spa la “cargotecture” ha dato vita a un progetto creativo, che oscilla tra architettura, design, wellness e arte contemporanea.

Dal benessere in un container alla spa del futuro in un Decalogo
i tre moduli i.con spa ideati da Starpool utilizzando container merci

Un’intuizione che vede la trasformazione dei container di trasporto merci in spazi da abitare, Starpool innova questa pratica edilizia orientata al riuso in chiave benessere. I container abbandonano così il mondo dei trasporti per essere dirottati verso un nuovo binario e riportati a nuova vita. Conservano il loro spirito nomade, ma invece di trasportare merci, accolgono persone: si apre la porta, si sale a bordo e si salpa verso un altrove privato, fatto di calore, acqua e riposo, i tre principi fondanti di ogni percorso benessere.

I.con sauna, i.con steam e i.con relax sono infatti spazi di rigenerazione che nascono a loro volta da un’operazione rigenerativa: il riutilizzo dei container si sposa con la visione di questa azienda italiana cresciuta tra i boschi della Val di Fiemme.

Ambienti wellness disegnati dallo studio Mfor e perfettamente attrezzati all’interno di container industriali, facili da trasportare e installare senza vincoli e ovunque: all’esterno di alberghi, residence e campeggi, ma anche nel giardino di casa, in centro città o nella natura.

Il progetto è frutto di un’intuizione avuta durante il recente lockdown dall’amministratore delegato dell’azienda, Riccardo Turri. «Sono sempre stato affascinato dall'architettura industriale e dai modi con cui la merce viaggia nel mondo - racconta - abbiamo provato a unire questi concetti per creare qualcosa di nostro: ambienti innovativi per le nostre attrezzature. Icon.spa è un’idea legata anche alla politica del recupero e alla possibilità di contestualizzare un prodotto wellness in qualsiasi luogo, come una spa diffusa, trasferibile. Risponde, inoltre, all’esigenza sempre più attuale di vivere il benessere all'aria aperta e in totale privacy. Sarà anche una piattaforma di sviluppo per ulteriori progetti futuri».

Nel dettaglio, i.con sauna può essere attrezzata con tutti i modelli di sauna presenti in gamma prodotto. È possibile scegliere il design, i materiali, i colori, le essenze, mente i.con steam può accogliere l’intera gamma di bagni di vapore Starpool, scegliendo tra superfici e suggestioni cromatiche per creare un ambiente unico. I.con relax è invece una “camera con vista”: possiede infatti grandi vetrate per immergersi nella natura e fondersi con il paesaggio. All’interno, essenze e suoni della natura disegnano uno spazio di assoluto comfort.

Dal benessere in un container alla spa del futuro in un Decalogo

Con questo progetto “visionario” Starpool si riconferma una realtà di riferimento nell’universo wellness che sa guardare oltre.

Per supportare il settore in questa delicata fase di cambiamento, in attesa delle riaperture che seguiranno la fase di lockdown imposta dall’esplosione del Coronavirus, l’azienda trentina ha stilato un protocollo dedicato alla corretta gestione della spa. All’interno vengono tracciate le linee guida relative a sicurezza, distanziamento fisico, organizzazione, temi igienico-comportamentali, prassi d’igienizzazione, trattamento dell’aria, fino alla gestione delle aree accessorie dedicate al food & beverage e agli spogliatoi. Regole fondamentali oggi, ma che delineano il profilo della spa del futuro.

Il Decalogo Starpool affronta tutti i temi sensibili per la vita di una spa, a partire dai protocolli per la sicurezza del personale, che dovrà rispettare le più rigorose norme igieniche e indossare sistemi di protezione adeguati e da sostituire frequentemente.

Viene ripensata anche la gestione delle attrezzature e degli spazi per assicurare il giusto distanziamento fisico, prevedendo, per esempio, 2 mq di spazio a persona per la sauna, 4 mq per i bagni di calore e le piscine, e 5 mq per gli ambienti idromassaggio.

Focus obbligato sulla sanificazione, in particolare delle cabine con temperature comprese tra i 30 e i 60°C. Per determinati ambienti o prodotti, come le superfici fugate inferiori al 2% e materiali di rivestimento a bassa porosità, si dovranno attuare trattamenti specifici, come cicli di shock termico o chimico in grado di abbassare la carica batterica e virale o, per altri tipi di supporti, la sanificazione meccanica effettuata da un operatore.

Forte attenzione è dedicata agli aspetti igienico-comportamentali che coinvolgeranno l’ospite: dall’uso della mascherina all’igiene completa del corpo, a partire dalle mani alle indicazioni per una corretta fruizione del percorso.

Dal benessere in un container alla spa del futuro in un Decalogo

Anche l’organizzazione della spa deve cambiare. Per garantire il comfort degli ospiti insieme a una corretta gestione della struttura, è opportuno allungare gli orari di apertura e regolamentare gli accessi con turni e prenotazioni, sanificando gli ambienti, in particolare quelli comuni, tra una seduta e l’altra.

La gestione ottimale dei flussi è un altro tema di riferimento, che richiede l’organizzazione di un preciso calendario di attività delle aree benessere, con fasce orarie stabilite per l’accesso alla spa e alla piscina.

Non mancano operazioni appositamente pensate per il controllo di piscine e idromassaggi, dove innanzitutto va effettuata la sorveglianza dei valori chimico-fisici dell’acqua, insieme al controllo e all’eventuale aumento della frequenza di contro-lavaggi dei filtri. La sanificazione deve essere eseguita con particolare cura anche in tutte le aree esterne alle vasche, utilizzando soluzioni di ipoclorito di sodio o prodotti a base alcolica.

Anche le aree accessorie del food & beverage e degli spogliatoi vanno opportunatamente gestite. Nella prima bisogna applicare gli stessi protocolli previsti per la somministrazione di cibo e bevande all’interno delle aree comuni. Meglio se adottando soluzioni monouso rispettose dell’ambiente ed evitando il self service. Gli spogliatoi, invece, devono essere utilizzati solo in caso di estrema necessità e con ingresso contingentato. Fondamentale anche disinfettare il kit biancheria con processi di sanificazione termica a 70°C.

Non da ultimo, un opportuno trattamento dell’aria, da gestire preferibilmente attraverso impianti di climatizzazione con ventilazione forzata e seguendo particolari accorgimenti riportati dettagliatamente all’interno del protocollo.

Per informazioni: www.starpool.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


hotel albergo spa iat italiaatavola Starpool Trentino wellness benessere container aree relax sauna bafni a vapore ingiene sanificazione decalogo futuro Riccatrdo Turri

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®