Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 15 aprile 2024  | aggiornato alle 14:05 | 104591 articoli pubblicati

Salomon FoodWorld
Rational
Salomon FoodWorld

Sondaggio, tutto può ancora succedere Intanto già superato il record di votanti

Si viaggia spediti verso quota 165mila mentre a fine Sondaggio 2015 si tagliò il traguardo dei 163.914 votanti. Le classifiche nelle rispettive quattro categorie continuano ad essere aperte ad ogni risultato. Ernst Knam, Antonello Maietta, Danny Del Monaco e Luciano Pignataro sono i leader momentanei

20 gennaio 2017 | 17:43
Sondaggio, tutto può ancora succedere 
Intanto già superato il record di votanti
Sondaggio, tutto può ancora succedere 
Intanto già superato il record di votanti

Sondaggio, tutto può ancora succedere Intanto già superato il record di votanti

Si viaggia spediti verso quota 165mila mentre a fine Sondaggio 2015 si tagliò il traguardo dei 163.914 votanti. Le classifiche nelle rispettive quattro categorie continuano ad essere aperte ad ogni risultato. Ernst Knam, Antonello Maietta, Danny Del Monaco e Luciano Pignataro sono i leader momentanei

20 gennaio 2017 | 17:43
 


A poco più di due settimane dalla chiusura alle votazioni al sondaggio “Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e della ristorazione” (CLICCA QUI PER VOTARE) le quattro classifiche,  “Cuochi, Pizzaioli e Pasticceri”, “Maitre, Sommelier e Manager d’hotel”, “Barman” e “Opinion leader”, non vogliono saperne di delinearsi. I voti dei lettori continuano ad arrivare imperterriti, si viaggia ormai verso quota 165mila, e così ogni candidato può ancora sperare di rimontare o di allungare sugli altri se si trova già al comando.

Le votazioni sono aperte fino alla mezzanotte di domenica 5 febbraio, ricordiamo che il regolamento prevede che è possibile votare per tre candidati di ogni categoria per un massimo quindi di dodici preferenze complessive. Il successo che sta avendo il Sondaggio 2016, sostenuto da Consorzio Grana Padano e Istituto Trentodoc, lo si riscontra anche confrontando i dati parziali di queste prime sei settimane con quelli definitivi dell’edizione scorsa. Ebbene, i 163.764 di oggi - alle 17.30 di venerdì 20 gennaio - sono già in procinto di superare i definitivi 163.914 del 2015 e bisogna considerare che proprio negli ultimi giorni si registrano i maggiori picchi di votanti.

Sondaggio, tutto può ancora succedere  Intanto già superato il record di votanti

Scendendo nello specifico delle classifiche, a partire da quella “Cuochi, Pizzaioli e Pasticceri” ritroviamo in testa Ernst Knam che sta per ora tenendo testa alla rimonta di Iginio Massari che si trova al secondo posto e dei due cuochi Massimo Bottura (terzo) e Antonino Cannavacciuolo. Knam, oltre alla sua bravura e notorietà acclarata, è il perfetto esempio di come i social aiutino ad ottenere sempre più voti. A inizio settimana infatti abbiamo raccontato del rapper Emis Killa che ha postato sul proprio profilo Instagram un selfie scattato proprio col pasticcere tedesco invitando i followers a votarlo per il nostro sondaggio.

Tra i “Maitre, Sommelier e Manager d’hotel” Antonello Maietta sta provando a suon di voti a prendere il largo e a distanziare gli altri candidati. Livio Del Chiaro, Irina Mihailenko e Marco Reitano sono quelli più a ridosso di Maietta ma la possibilità di vincere è aperta a numerosi altri candidati.

Come del resto sta accadendo da diverse settimane a questa parte è decisamente più delineata la classifica “Barman” almeno per quanto riguarda la prima posizione. I fan di Danny Del Monaco infatti continuano a spingere il loro preferito con centinaia di voti rendendo difficoltosa la rimonta degli altri che comunque stanno ottenendo un ottimo successo. Joy Napolitano sta rinforzando sempre di più la sua seconda piazza e Vanessa Veronese resta sul podio con un piccolo margine di vantaggio su Ruggiero Carella.

È Invece ancora tutto aperto nella classifica degli “Opinion leader” dove al comando c’è sempre Luciano Pignataro il quale però deve guardarsi le spalle perché la cavalcata della coppia Fede e Tinto è sempre più impetuosa. Paolo Massobrio continua a restare nei primi tre posti, ma Benedetta Parodi e Nerina Di Nunzio non cedono il passo e si preparano per la volata finale.
 
La corsa è aperta dunque e vincere sarebbe per tutti una grossa emozione come hanno raccontato nelle nostre interviste alcuni dei vincitori degli scorsi anni come Giorgio Calabrese che trionfò nel 2009, Emanuele Scarello che lo fece nel 2010, Alessandro Scorsone vincitore nel 2011 così come Rosanna Marziale e, infine, Sonia Peronaci vittoriosa un anno dopo.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Molino Dallagiovanna
Onesti Group
Torresella
Union Camere

Molino Dallagiovanna
Onesti Group
Torresella

Union Camere
Giordana Talamona
Cattel