Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 15 aprile 2024  | aggiornato alle 14:08 | 104591 articoli pubblicati

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Sono 540 gli indirizzi e 11 i paesi nella guida arancione, 71 in più rispetto allo scorso anno. Il Bel Paese, secondo solo alla Francia, è presente con 92 indirizzi e 5 ultimissime new entry

di Stefano Calvi
 
21 febbraio 2023 | 14:59

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Sono 540 gli indirizzi e 11 i paesi nella guida arancione, 71 in più rispetto allo scorso anno. Il Bel Paese, secondo solo alla Francia, è presente con 92 indirizzi e 5 ultimissime new entry

di Stefano Calvi
21 febbraio 2023 | 14:59
 

I numeri sono sorprendenti: 540 indirizzi di ristoratori e albergatori in 11 Paesi di cui 325 in Francia e ben 97 in Italia. Il 2023 fa segnare un ulteriore incremento di indirizzi: 71 in più rispetto al 2022, 19 solo in Italia (42 in Francia, 4 in Germania, 1 in Austria e 5 in Belgio. Sono le cifre di les Collectionneurs, la community presieduta da Alain Ducasse che riunisce albergatori, ristoratori e viaggiatori accomunati dal gusto per il viaggio. Di qualità.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Les Collectionneurs è la community presieduta da Alain Ducasse | Nella foto la new entry italiana Sintesi

Guida arancione edizione 2023

È stata presentata la nuova edizione della ormai inconfondibile Guida arancio che racchiude ben 540 esperienze di viaggio e gastronomiche da scoprire in 11 Paesi, primi fra tutti Francia, Italia, Germania, seguiti poi da Austria, Belgio, Spagna, Grecia, Monaco, UK, Svizzera e Seychelles. Quest’anno sono 71 le new entry nella selezione generale di les Collectionneurs, ed ognuna rispecchia i valori della community (curiosità, generosità e l’essere esigenti) e condivide la promessa di regalare ai viaggiatori e ai gourmand momenti unici e indimenticabili.

Per scoprire tutte le destinazioni 2023 è anche possibile sfogliare la guida in digitale, e scaricarne una copia, collegandosi al sito https://www.lescollectionneurs.com/it, e restare così sempre aggiornati su nuove esperienze da sperimentare. «Nonostante il contesto economico dello scorso anno, il turismo è tornato a livelli vicini a quelli pre-crisi e la nostra community si è arricchita di numerose strutture, tra cui diverse proprio nel Bel Paese» esordisce così Carole Pourchet, direttrice generale di les Collectionneurs, di fronte al traguardo di ben 97 indirizzi in Italia. Infatti, la selezione nazionale è oggi rappresentata da 64 albergatori e 33 ristoratori, con una buona copertura in ogni regione, e tra questi spiccano 5 ultimissime new entry nel centro-sud che vanno ad arricchire le proposte già racchiuse nella Guida 2023.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

La Guida arancione 2023

 

L'Italia e le sue 5 ultimissime new entry

1) Al Piglio - Roma

Al Piglio, alle porte di Roma, una maison de charme che aprirà a breve e sarà il frutto di un’attenta ristrutturazione di un vecchio casale. Al suo interno sei esclusive suite dal design moderno ed elegante, gli arredi dai colori naturali vengono impreziositi da dettagli che rievocano destinazioni più esotiche e si contrappongono ai mobili in vimini e vasi in terracotta dell’esterno. Fiore all’occhiello della struttura è la vocazione al vino, la proprietaria Elisabetta Petrini invita gli ospiti a scoprire i pregiati nettari del Cesanese, tipico di questo piccolo lembo di terra che è la Ciociaria. Da non perdere anche la degustazione di oli di differenti cultivar. L’esperienza si completerà con una piscina riscaldata circondata dai vigneti, un giardino d’inverno fra gli ulivi, la proposta di cucina del Ristorante Terra.

2) Sintesi - Ariccia

Sempre a pochi chilometri da Roma, nel borgo di Ariccia, si trova il ristorante Sintesi, insignito quest’anno di una stella Michelin, che vanta una cucina dal gusto essenziale in un ambiente elegante e familiare, pensato per far vivere indimenticabili momenti di condivisione e piacere. Ai fornelli, la giovane chef Sara Scarsella con Matteo Compagnucci e una fresca brigata di talenti, mettono in risalto in ogni piatto i prodotti dell'orto o scelti con cura presso produttori locali, avendo sempre premura di ridurre il più possibile gli sprechi alimentari.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Sintesi: lo staff

3) Metro900 Boutique Hotel - Napoli

Napoli invece amplia la sua offerta di esperienze con Metro900 Boutique Hotel nel quartiere Chiaia. Un boutique hotel in cui modernità e comfort si fondono elegantemente con la storicità del palazzo, uno dei più prestigiosi della cultura architettonica partenopea, al cui interno si trova anche la storica stazione di Mergellina.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

L'entrata del Metro900 Boutique Hotel di Napoli

Come suggerisce la padrona di casa Martina Delisio da qui è possibile raggiungere facilmente il centro storico, ma anche il noto lungomare Caracciolo. Il relax è poi assicurato nelle accoglienti e luminose camere e al lounge bar, ideale per una pausa rigenerativa sorseggiando uno dei tipici liquori campani.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Les Collectionneurs: una camera del Metro900 Boutique Hotel

4) Palazzo Tafuri - Nardò

Spostandosi più a sud, in Puglia, nel cuore di Nardò, s’incontra Palazzo Tafuri, un elegante boutique hotel recentemente ristrutturato ma che ha saputo conservare il suo carattere autentico. Ex residenza della famiglia Zimara, poi passato alla famiglia Tafuri, questo palazzo appartiene ora ai conti D'Espous che hanno curato i lavori di restauro.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Palazzo Tafuri a Nardò in Puglia

Ogni camera prende il nome da una pianta medicinale in onore di Vincenzo Zimara, noto erborista e farmacista del paese, ed è decorata con opere di artisti appassionati di botanica, sia autoctoni che internazionali.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Una camera di Palazzo Tafuri | foto: Raffaella Quaranta

In cucina, lo chef Antonio Capoccello, con il suo background internazionale, offre proposte creative che mettono in risalto prodotti locali e stagionali.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Palazzo Tafuri: la piscina | foto: Raffaella Quaranta

5) Ristorante Accursio - Modica

Infine, in Sicilia, a Modica, si trova il Ristorante Accursio dello chef Accursio Craparo che vanta una stella Michelin. Una cucina raffinata racchiusa in un palazzo del VII Secolo immerso in un'atmosfera calda e accogliente, qui gli appassionati della buona tavola potranno scoprire i sapori di mare e di terra attraverso percorsi degustazione.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Les Collectionneurs: il Ristorante Accursio, nuova entrata | foto: Chiara Modica

Lo chef propone infatti una food experience ispirata alle bellezze siciliane e sublimata dalle sue numerose esperienze in giro per il mondo.

La guida 2023 les Collectionneurs premia l'Italia con 97 destinazioni

Lo chef Accursio Craparo

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Cosi Com'è
ROS
Cattel
Italmill

Cosi Com'è
ROS
Cattel

Italmill
Agugiaro e Figna Le 5 Stagioni
Senna