Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 28 febbraio 2024  | aggiornato alle 09:59 | 103461 articoli pubblicati

Dolomiti Superski, il prossimo inverno aumenta lo skipass: il giornaliero costerà 80 euro

L’assemblea generale ha deliberato un adeguamento dei prezzi con un rincaro, appunto, dell’8% su giornalieri e plurigiornalieri e del 3,9% sugli stagionali. Quello juniores passerà a 56 euro, quello seniores a 72 euro

 
11 marzo 2023 | 11:38

Dolomiti Superski, il prossimo inverno aumenta lo skipass: il giornaliero costerà 80 euro

L’assemblea generale ha deliberato un adeguamento dei prezzi con un rincaro, appunto, dell’8% su giornalieri e plurigiornalieri e del 3,9% sugli stagionali. Quello juniores passerà a 56 euro, quello seniores a 72 euro

11 marzo 2023 | 11:38
 

Non c’è pace per gli sciatori. Dopo due anni di stop per il Covid, la scarsa neve e i prezzi degli skipass (ma anche di tutto ciò che ruota intono alla settimana bianca) arriva già ora un’altra brutta notizia. Nella prossima stagione, quella 2023-2024, il prezzo dello skipass per Dolomiti Superski, il maggiore comprensorio sciistico d’Italia (che si estende su un’area di circa 3mila chilometri quadrati tra le province di Belluno, Trento e Bolzano) aumenterà ancora. Lo skipass adulti giornaliero, che oggi costa 74 euro, salirà quindi a 80 euro, quello juniores passerà da 52 a 56 euro, quello seniores da 67 a 72 euro.

Dolomiti Superski, l'anno prossimo il giornaliero costerà 80 euro


Nuovi rincari dell’8%

L’assemblea generale ha, infatti, deliberato un adeguamento dei prezzi per il prossimo inverno con un rincaro, appunto, dell’8% su giornalieri e plurigiornalieri e del 3,9% sugli stagionali. Rimarrà lo sconto del 5% per gli acquisti online effettuati almeno due giorni prima dell’utilizzo.

 


Stagione 2022-2023 più che positiva

Intanto la stagione 2022-2023 sta andando bene, a dimostrazione che, nonostante tutto, la voglia di sciare è tanta: +15% di passaggi agli impianti, +14,3% di primi ingressi, +17,1% di giornate sci vendute (il 3,6% in più rispetto alla stagione pre-Covid, 2019-2020). Si registrano, inoltre, aumenti in tutte le tipologie di skipass: +41% di giornalieri, +15 in quelli da sei giorni e +26 per cento di abbonamenti stagionali.


Vincenti gli investimenti

Vincente, secondo Andy Varallo, presidente di Dolomiti Superski, «la strategia degli investimenti costanti in tecnologie moderne più efficienti nell’impiego delle risorse, ancora una volta si è rivelata giusta e vincente».


Così come i nuovi collegamenti alle piste. Ne sono alcuni esempi, il “Treno della neve”, l’Intercity notte 764 di Trenitalia che ogni weekend, fino a fine stagione, collega Roma Tiburtina a San Candido. Dal 2011 esiste il collegamento diretto ferrovia-cabinovia a Perca per il comprensorio di Plan de Corones e dal 2014 con quello delle Tre Cime. E con l’obiettivo di sfruttare al meglio le sinergie tra il settore funiviario e quello ferroviario, lo «Ski Pustertal express» che porta in giro i turisti in val Pusteria, per i prossimi anni sono programmati collegamenti analoghi anche nei comprensori di Rio Pusteria-Bressanone e Plose.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Prugne della California
Giordana Talamona
Molino Grassi

Prugne della California
Giordana Talamona
Molino Grassi

Roner
Ristorexpo