Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 25 febbraio 2024  | aggiornato alle 03:47 | 103384 articoli pubblicati

Santanchè sul caso Report: «Sono tranquilla, non farò passi indietro»

Durante il convegno annuale di Confagricoltura, la ministra del Turismo, Daniela Santanchè, si è difesa dalle accuse e ha dichiarato di proseguire il suo lavoro nonostante l'inchiesta in corso dopo il servizio di Report

 
13 luglio 2023 | 14:57

Santanchè sul caso Report: «Sono tranquilla, non farò passi indietro»

Durante il convegno annuale di Confagricoltura, la ministra del Turismo, Daniela Santanchè, si è difesa dalle accuse e ha dichiarato di proseguire il suo lavoro nonostante l'inchiesta in corso dopo il servizio di Report

13 luglio 2023 | 14:57
 

Santanchè sul caso Report: «Sono tranquilla, non farò passi indietro»

La ministra del Turismo, Daniela Santanchè

La ministra del Turismo, Daniela Santanchè, è stata interpellata oggi dai giornalisti al suo arrivo a Roma per il consueto convegno annuale di Confagricoltura. E l'attenzione dei presenti si è inevitabilmente concentrata sull'inchiesta che coinvolge la ministra per la presunta gestione impropria di due società. La fondatrice di Visibilia e socia di Ki Group ha, però, dichiarato «Sono tranquilla, mi arricchirò con le querele. Non penso minimamente di fare un passo indietro: andrò avanti».

Caso Report, Santanchè: «Non capisco per quale motivo dovrei dimettermi»

Daniela Santanchè ha anche spiegato che fino a questo momento non è arrivato alcun avviso di garanzia e che molte «bugie» sono state scritte dai giornali. «Non capisco per quale motivo dovrei dimettermi. Alcune testate hanno detto e scritto delle grandi menzogne e per questo faremo querela e chiederemo il nostro risarcimento danni. Raccoglierò i soldi e poi darò tutto ai bisognosi. Sono assolutamente tranquilla. Mio nonno mi ha insegnato a non aver paura se non fai niente di male. Nessuno mi ha mai accusato nelle mie funzioni di ministro - ha aggiunto. Non partecipo ai processi mediatici e mi difendo nei tribunali».

• Iscriviti alla newsletter su WhatsApp

Minacciare querele alla stampa, però, è un atto che politicamente si presta a un po' di interrogativi: ora la ministra vuole spaventare gli editori che, magari, non hanno la forza di resistere ai suoi avvocati (fra i quali lo studio di La Russa) o lo dice perché è veramente sicura della sua posizione? Quella della Santanchè è una questione che riempirà le calde giornate estive... e ora non resta che aspettare come si evolverà l'inchiesta e, soprattutto, quale sarà l'esito delle azioni legali intraprese dalla deputata di Fratelli d'Italia.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Italmill
Agugiaro e Figna Le 5 Stagioni
Tirreno CT

Italmill
Agugiaro e Figna Le 5 Stagioni

Tirreno CT
Delyce
Siad