Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 04 marzo 2024  | aggiornato alle 02:17 | 103574 articoli pubblicati

Agri & Slow Travel Expo 2024 a Bergamo: eventi, esperienze e novità

In scena fino al 18 febbraio, l'evento che si svolge alla Fiera di Bergamo è l'occasione giusta per conoscere da vicino i migliori luoghi dove trascorrere periodi di autentico relax, nel segno del turismo sostenibile

di Guido Gabaldi
 
16 febbraio 2024 | 14:42

Agri & Slow Travel Expo 2024 a Bergamo: eventi, esperienze e novità

In scena fino al 18 febbraio, l'evento che si svolge alla Fiera di Bergamo è l'occasione giusta per conoscere da vicino i migliori luoghi dove trascorrere periodi di autentico relax, nel segno del turismo sostenibile

di Guido Gabaldi
16 febbraio 2024 | 14:42
 

Oggi, venerdì 16 febbraio, è stata inaugurato alla Fiera di Bergamo "Agri & Slow Travel Expo - Fiera dei Territori", salone internazionale che promuove il turismo "lento" e sostenibile in programma fino al 18 febbraio. Al taglio del nastro ha partecipato l'assessore regionale alla Casa e Housing sociale, Paolo Franco.

Agri & Slow Travel Expo 2024 a Bergamo: eventi, esperienze e novità

L'inaugurazione di Agri & Slow Travel Expo

«Regione Lombardia - ha sottolineato Franco - è orgogliosa di questo evento che da anni è punto di riferimento a livello internazionale per gli operatori e il grande pubblico. Ed è proprio questa la formula vincente: far incontrare l'offerta e la domanda e creare uno spazio in cui l'una incentivi l'altra, in uno scambio che diventa un arricchimento per tutti». L'assessore Franco ha sostenuto fino dall'inizio lo sviluppo di questo evento giunto alla nona edizione: «Qui abbiamo dato vita - ha evidenziato - a un nuovo modo di pensare la nostra bellissima Italia. Non più solo grandi attrazioni e città capoluogo, ma piccoli borghi e tradizioni gastronomiche, natura vissuta 'slow' e sport. Il viaggio diventa così emozione, esperienza e contatto diretto con i territori».

I numeri di Agri & Slow Travel Expo 2024

Più di 13mila mq espositivi, due padiglioni fieristici, oltre 200 espositori tra enti pubblici e privati, consorzi, associazioni e tour operator nelle aree B2B e B2C, 8 temi di turismo sostenibile ed esperienziale (sostenibilità, enogastronomia, cicloturismo, montagna, cammini, accessibilità, vie d'acqua, folklore), territori in mostra da 14 regioni italiane, 40 buyer italiani e stranieri, oltre 150 eventi tra cooking show, convegni, presentazioni, incontri, concerti ed esibizioni.

La novità del 2024: Agrigravel e area outdoor per gli sportivi

Sabato 17 e domenica 18 febbraio “Agri & Slow Travel Expo” poi ospita per la prima volta Gravel Experience, un evento dedicato agli amanti delle bici gravel, organizzato da Gravel Franciacorta. L'esperienza è all'insegna dello sport e della scoperta, con un percorso di 70 km da percorrere su bici gravel, adatte a qualsiasi superficie. Il tracciato transita sul nuovo tratto nord-est dell'anello ciclopedonale dell'aeroporto di Orio al Serio, inaugurato di recente, e si snoda lungo il territorio. Al termine del tour, i partecipanti potranno rifocillarsi con un gustoso pasta party e assaggiare le specialità locali.

Agri & Slow Travel Expo 2024 a Bergamo: eventi, esperienze e novità

La Fiera di Bergamo, sede dell'edizione 2024 di Agri & Slow Travel Expo

Altra novità: agli sportivi impenitenti il Padiglione B di Fiera Bergamo riserva un'ampia area dedicata, teatro di eventi ed esperienze sportive. Disponibili una pista di sci da fondo, due piste da discesa per gli sciatori esordienti, una pista da discesa con ciambelloni gonfiabili per bambini, una parete da arrampicata ed altro ancora.

Mazzali: «Agri & Slow Travel Expo per riscoprire il patrimonio vero della Lombardia»

«Agri & Slow Travel Expo - aveva dichiarato l'assessore regionale al Turismo, Barbara Mazzali, il giorno della presentazione - può esser vista come un grande contenitore di valori, ove riscoprire il patrimonio vero della nostra regione: lo troveremo negli angoli più nascosti, e mi riferisco all'enogastronomia, alle immersioni nella natura, ai borghi semisconosciuti, alle antiche tradizioni. Tutti insieme vanno a costituire il copione di uno storytelling sempre più amato dai turisti. Dopo nove anni questa fiera è diventata un momento imprescindibile, che vuole porsi al centro dell'offerta turistica lombarda, in costante crescita grazie soprattutto all'afflusso di stranieri. Vengono in Lombardia per i nostri 4mila km di piste ciclabili, tra montagne, valli, laghi e oasi naturali; ma assistiamo anche a una riscoperta del turismo religioso e a una forte affermazione del glamping, un nuovo modo di campeggiare all'aria aperta, in una logica eco-friendly e con tutte le comodità che potrebbe offrire un albergo. Allargando il discorso, è necessario sottolineare l'attrattività di Milano, che oggi ci ospita, vera eccellenza per il turismo d'affari e per le varie settimane della moda, dell'arte, del mobile e del turismo.  Qui la permanenza media è 1,9 giorni, mentre nelle altre province siamo vicini ai 3. Ciò vuol dire che si fa scalo a Milano, si gira, si osserva, si partecipa, si fa business, si compra, ma poi c'è il desiderio di assaporare le altre bellezze della Lombardia. E vuol dire anche che i territori hanno bisogno gli uni degli altri, per convincere il turista a fermarsi».

Agri & Slow Travel Expo 2024 a Bergamo: eventi, esperienze e novità

La presentazione di Agri & Slow Travel Expo

«A me il compito - aveva aggiunto il direttore di Promoberg, Carlo Conte - di sottolineare che in Promoberg abbiamo creduto fin dalla prima edizione in una nuova tipologia di turismo, diversa da quella di massa: il turismo sostenibile, con un'impronta slow, che oggi si moltiplica in ulteriori declinazioni come turismo inclusivo ed eco-friendly. E siccome guardiamo sempre avanti, con il supporto indispensabile dell'ente regionale, abbiamo modo di pensare in termini di sviluppo delle manifestazioni fieristiche, nonché delle relative infrastrutture. È infatti di questi giorni la notizia dell'inizio lavori per la costruzione del collegamento ferroviario Bergamo Centro - Orio al Serio, che in dieci minuti porterà il turista nel cuore della città direttamente dall'aeroporto, con ricadute positive anche per i visitatori della Fiera. Uno strumento in più che consente di raffinare la nostra offerta, dal punto di vista qualitativo».

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Ristorexpo
Siggi
Molino Grassi
Mulino Caputo

Ristorexpo
Siggi
Molino Grassi

Mulino Caputo
Union Camere