Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 25 luglio 2024  | aggiornato alle 11:41 | 106689 articoli pubblicati

Bufala Campana
Bufala Campana

Bar Pasticceria Taveggia torna a risplendere e rinnova l’offerta

La splendida boiserie, i lampadari scintillanti, il bancone in legno: dopo mesi di lavori, riaprono le porte dello storico locale milanese, grazie agli sforzi e all’entusiasmo di Alessio e Antonella Conti e Paolo Maino

 
08 giugno 2022 | 17:16

Bar Pasticceria Taveggia torna a risplendere e rinnova l’offerta

La splendida boiserie, i lampadari scintillanti, il bancone in legno: dopo mesi di lavori, riaprono le porte dello storico locale milanese, grazie agli sforzi e all’entusiasmo di Alessio e Antonella Conti e Paolo Maino

08 giugno 2022 | 17:16
 

Fino a qualche giorno fa chi passava davanti alle storiche vetrine di Taveggia sospirava di nostalgia: serrande chiuse, tende vecchie e vetrine vuote. Oggi finalmente il locale è stato riaperto, la clientela è ritornata, si è seduta intorno ai tavoli a chiacchierare o pranzare nel bistrot al piano di sotto. La mattina alcuni magistrati e avvocati hanno ripreso le vecchie abitudini: chi un caffè con la brioche, chi un buon aperitivo servito dal barman. Si respira l’aria di una volta, ma il locale è stato completamente rinnovato, grazie a un restauro meticoloso e conservativo, che ha coinvolto maestranze artigiane: ebanisti, marmisti e restauratori hanno lavorato per mesi per riportare agli antichi splendori marmi, boiserie, lampadari e il famoso bancone, che ha visto avvicendarsi tante generazioni di golosi avventori. L’ambiente elegante, la cura per gli arredi, il servizio, la posateria, le porcellane, i prodotti della pasticceria e della caffetteria sapranno regalare una piacevole coccola a vecchi e nuovi clienti.

Bar Pasticceria Taveggia torna a risplendere e rinnova l’offerta

Una storia lunga oltre un secolo

Il Caffè Pasticceria Taveggia è stato fondato nel 1909 da Fermo Taveggia, che trasformò il piccolo forno situato tra i Caselli di Porta Venezia, in un bar-pasticceria. Nel 1930 si è trasferito negli attuali locali, ristrutturati dal noto architetto Gaetano Moretti e ben presto divenne un luogo di ritrovo amato dei Milanesi. Maria Callas, quando si esibiva in città non mancava di prendere il tè con i suoi biscotti preferiti, due sole accortezze: contare le calorie ed evitare di incrociare l’eterna rivale, Renata Tebaldi, anche lei assidua frequentatrice del locale. Dopo numerosi cambi di gestioni e vicende finite, purtroppo, agli onori della cronaca giudiziaria, il locale è stato chiuso per molto tempo. Finalmente, grazie all’entusiasmo di Alessio e Antonella Conti e Paolo Maino, il locale è ritornato a risplendere. Da anni gestiscono con successo la centenaria pasticceria bolognese Gamberini 1907 (Locale Storico d’Italia dal 2006), l’ex-Curtatone a Firenze e la Pasticceria Chieli, storica pasticceria di famiglia a Sansepolcro, con la società CMC, ed ora sono approdati a Milano.

Una nuova sfida tra passato e futuro

Sia Alessio che Paolo hanno lavorato per anni nel capoluogo milanese e grazie all’amore e il rispetto per la tradizione hanno voluto lanciare questa sfida: «Abbiamo cercato di dare freschezza al locale, grazie ai punti di luce. Prima il locale era triste e vuoto, il piano di sotto poi non era sfruttato, così una sera mentre ascoltavo una trasmissione e si parlava di verde, mi è venuta in mente una idea. Sono state posizionate delle piante alle pareti con irrigazione idroponica e abbiamo ottenuto un locale fresco, piacevole dove poter pranzare a mezzogiorno. Se un prodotto ha un’anima, è giusto riportarla in vita». E Taveggia ha un’anima ricca di storia e passato, che è fondamentale non disperdere.

Bar Pasticceria Taveggia torna a risplendere e rinnova l’offerta

Paolo Maino, Antonella Conti, Alessio Conti

Il viso di Paolo oggi è un po’ tirato: ovvio si è alzato prestissimo per impastare le brioche. Ma i risultati si vedono: abbiamo assaggiato i budini di riso e dobbiamo dire che il risultato è ottimo. «Dovevo venire in negozio alle sei per impastare - continua Paolo - così ho ripreso le mie vecchie abitudini di quando lavoravo da Cova, metropolitana e il solito tragitto. Proprio come quello che ho fatto stamattina. Rispetto al passato oggi la tecnologia viene in aiuto, ma noi vogliamo entrare nel mercato con un prodotto nostro, composto da lievito madre rinfrescato giornalmente e burro. Vogliamo entrare in punta di piedi, con una filosofia equilibrata di prezzi. Ad esempio: il caffè a 1,20 euro, mantenendo lo stesso prezzo dei locali di Firenze e Bologna».

Alessio Conti è spalla e socio di Paolo: «Abbiamo fatto una scelta importante recuperando la parte inferiore, creando un bistrot. Per ora serviamo dei piatti a mezzogiorno, ma probabilmente da ottobre stiamo pensando di offrire anche la cena».

Bar Pasticceria Taveggia torna a risplendere e rinnova l’offerta

Ampia offerta di caffetteria e pasticceria per ogni ora della giornata

Siamo certi che Taveggia ritornerà meta di numerosi appuntamenti, dalla colazione all’aperitivo, proprio come in passato. Anche nella definizione del menu di pasticceria è stato scelto di portare grande rispetto per la storia del locale, non facendo mancare ai tanti nostalgici affezionati questa prelibatezza. Taveggia proporrà una pasticceria ispirata alla grande tradizione milanese, ma arricchita dalla tradizione familiare e personale (di Alessio e Antonella Conti e Paolo Maino) e dalle suggestioni delle culture gastronomiche internazionali. La meticolosa cura del dettaglio nelle confezioni e nella presentazione dei prodotti, un allestimento suggestivo delle vetrine, inviteranno i passanti ad entrare e assaggiare. Il locale è aperto dalle 7 per la colazione, con un’ampia offerta di caffetteria e pasticceria, dolce e salata a lievitazione naturale, e un menu alla carta. Ad ora di pranzo con le proposte di pasticceria e del bistrò e lungo l’arco di tutta la giornata fino all’amato aperitivo.

 

Taveggia 1909
via Uberto Visconti di Modrone 2 - 20122 Milano
Tel 02 76280856

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Agugiaro e Figna Le 5 Stagioni
Di Marco
Longarone Fiere
Consorzio Asti DOCG

Agugiaro e Figna Le 5 Stagioni
Di Marco
Longarone Fiere

Consorzio Asti DOCG