Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 05 marzo 2024  | aggiornato alle 16:16 | 103636 articoli pubblicati

Milano, nel menu di Romito Condivisione e lotta allo spreco

Spazio Niko Romito Ristorante propone per l’autunno un percorso di degustazione innovativo composto da sei assaggi che strizzano l’occhio alla convivialità e alla cura delle materie prime.

 
24 settembre 2020 | 12:44

Milano, nel menu di Romito Condivisione e lotta allo spreco

Spazio Niko Romito Ristorante propone per l’autunno un percorso di degustazione innovativo composto da sei assaggi che strizzano l’occhio alla convivialità e alla cura delle materie prime.

24 settembre 2020 | 12:44
 

Sarà un autunno ricco di novità quello di Spazio Niko Romito Ristorante a Milano; oltre alla rinnovata carta del ristorante, il menu autunnale 2020 lancia una nuova formula in cui le portate sono un susseguirsi di piatti da condividere, dando vita ad un modo diverso e contemporaneo di vivere l’esperienza gastronomica.

La proposta del menu - Milano, nel menu di Romito Condivisione e lotta allo spreco

La proposta del menu

Spazio in condivisione è una formula che vuole riportare il cliente ad una dimensione conviviale del pranzo o della cena in cui esplorare la cucina in passaggi meno cadenzati e rigidi, seguendo un iter gustativo fuori dagli schemi, legato esclusivamente al prodotto, al mercato e alle stagioni. Il percorso, in totale libertà, si compone di sei assaggi, due piatti principali e un dolce e viene servito per un minimo di due persone ed ha un costo di 50 euro.

Spazio in condivisione nasce da una rafforzata convinzione etica che un approccio più consapevole alla materia prima sia determinante nella limitazione degli sprechi, nella riduzione dei rifiuti, nel contenimento dei costi e sia di sostegno sempre più diretto di piccoli produttori locali con i quali, negli anni, si sono consolidati rapporti e progetti.

“Spazio in condivisione” parte da un concetto ed un ingrediente principale che diventa il fulcro della proposta. Gli ingredienti vengono considerati integri, interi e mai come tagli, parti e sezioni. Di ogni prodotto si usa tutto, ottimizzando gli scarti e i tagli “minori” e facendo provare ai clienti più declinazioni di uno stesso ingrediente, prodotti derivati e gusti affini.

Il debutto di questa formula gastronomica, vede protagonista il Rombo che viene servito dopo una carrellata di assaggi che ricordano i tradizionali ‘antipasti della casa’, nella tradizionale ricetta del Rombo alla Mugnaia seguito da dei Tagliolini tiepidi, rombo e basilico. Il pesce, in tutte le sue parti, si esprime in più piatti frutto della creatività dello Chef.

Il locale - Milano, nel menu di Romito Condivisione e lotta allo spreco
Il locale

«Questi mesi di pausa ci hanno fatto riflettere molto sui rapporti umani e sull’impatto della nostra cucina in chiave più ampia, sociale e ambientale – afferma Gaia Giordano, executive chef e braccio destro di Niko Romito per il progetto Spazio - abbiamo scelto di proporre un menu a 50 euro, convinti che utilizzando ingredienti sempre più nella loro integrità, sostenendo il lavoro dei molti artigiani, allevatori e coltivatori locali e proponendo una cucina a basso impatto ambientale, sia un segnale importante da cui ripartire per affrontare questa nuova fase, complessa e delicata».

I colori, i profumi, le ceramiche della tradizione italiana, sono le decorazioni discrete ed eleganti di un susseguirsi di piatti che possono definirsi dei signature dishes di Spazio Milano come Funghi e patate che vuol essere un omaggio al Reale o il Vitello panato in carpione e maionese di patate, le Tagliatelle cacio e pepe alleggerite nella preparazione con un salsa di pecorino a basa acqua, ma anche di piatti inediti come l’ Agnello della Murgia arrosto e patate alla romana e la Zuppa di pesce. Per chiudere con una selezione di dessert tra cui Frutto della passione, liquirizia e aceto balsamico, irrinunciabile nella carta dei dolci di Spazio che da quest’anno annovera anche l’ultimo dolce nato nei laboratori di Castel di Sangro che porta la firma di Niko Romito: il Pandolce Niko Romito e coppa di gelato

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Fratelli Castellan

Delyce
Molino Dallagiovanna