Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 23 maggio 2024  | aggiornato alle 11:31 | 105353 articoli pubblicati

Roero
Salomon FoodWorld
Roero

Relais Colle Buono, un angolo di comfort lontano dalla frenesia

Nella parte di Lazio che lambisce il Parco Nazionale d'Abruzzo e il Molise, nel piccolo borgo di Alvito, comfort, relax e ottima cucina si uniscono nel Relais Colle Buono, un Dinner&Bed di alto livello, ma dal costo modico

di Vincenzo D’Antonio
 
21 ottobre 2023 | 09:30

Relais Colle Buono, un angolo di comfort lontano dalla frenesia

Nella parte di Lazio che lambisce il Parco Nazionale d'Abruzzo e il Molise, nel piccolo borgo di Alvito, comfort, relax e ottima cucina si uniscono nel Relais Colle Buono, un Dinner&Bed di alto livello, ma dal costo modico

di Vincenzo D’Antonio
21 ottobre 2023 | 09:30
 

La comunicazione enfatica, quella che rasenta (ma non oltrepassa) l'area della verità, insomma, la comunicazione volta a promuovere luoghi che il lettore vorrà ritenere meritori di destinazione, sovente ammicca nel descriverne il posizionamento: "a pochi km da... non lontano da... a dieci minuti in auto da . . . . " e così via. Ma siamo proprio sicuri che queste conclamate vicinanze a tanti luoghi quali stazioni ferroviarie, aeroporti, caselli autostradali, siano davvero un plus? E cosa ne sarebbe di una comunicazione non enfatica che dicesse... "ben lontano da... a grande distanza da..." e così via.

Relais Colle Buono, un angolo di comfort lontano dalla frenesia

L'esterno delle camere del Relais Colle Buono

Ciò posto in premessa, parliamo di un ameno borgo collinare, Alvito, poco più di duemila abitanti, in quel lembo della Ciociaria che ha giunzione con il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, nella bella Valle di CominoAlvito lontana da Roma, Alvito lontana da Napoli. Vantaggio non da poco! Alvito, vantaggio non da poco (!) è vicina all’Abbazia di Montecassino, ad Arpino, città natale di Cicerone, alla cascata di Isola del Liri, alla Riserva Naturale di Posta Fibreno e a Pescasseroli, cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo.

Relais Colle Buono, 5 ettari di tranquillità in Ciociaria

E ad Alvito troviamo gemma ancora poco conosciuta dell'ospitalità italiana di eccellenza: il Relais Colle Buono, posto all’interno di una tenuta di 5 ettari, tra uliveti, agrumi e un frutteto di 500 piante coltivate nel pieno rispetto della natura e dell’ambiente. I titolari, Giulio Abbate e la moglie Ilaria Fiorini, fermamente credono nel lancio della Valle di Comino sullo scenario dei flussi emergenti di turismo internazionale e nazionale. Preziosa al riguardo la loro competenza maturata nel settore dei viaggi di lusso. Il Relais Colle Buono è il posto giusto per trascorrere in coppia un romantico fine settimana. Sono solo dodici, tutte bellissime, le camere, così suddivise: cinque Deluxe, sei Junior Suite e una Executive Suite articolata in due ambienti separati, dotata di angolo cucina e bellissimo ed ampio balcone panoramico.

Ben gradite la palestra e la spa; provvidenziale nei mesi estivi la bella piscina a sfioro con vista sulla Valle di Comino. Il comfort, sia esso quello oggettivo costituito da caratteristiche e dotazioni nelle camere, sia quello che definiremmo da "soft skills" intese come garbo di accoglienza e di coccole non manierate, è senza dubbio alcuno da hotel di lusso. Non così, ovvero nemmeno lontanamente paragonabili agli hotel di lusso, sono i prezzi, qui encomiabilmente modici. Dopo l'aperitivo in terrazza, si va a cena.

 La cena: eccellenti piatti locali e Stanley Kubrick

Ampia e candida la sala: prevalente il colore bianco. Tavoli ben distanziati tra loro, in elegante understatement la mise en place. Lo Chef è il giovane e talentuoso Alessio Demichelis, di Civitavecchia, allievo di Igles Corelli. Il maestro Corelli qui eroga consulenza progettando insieme al suo allievo il susseguirsi dei menù stagionali (da appena tre settimane vige il menù autunnale) e impostando le linee di cucina. Elogio vivo, coerentemente al pensiero del Maestro Igles Corelli, della cucina circolare e sostenibile. Si comincia con un ottimo antipasto: torta brisè con Peperone di Pontecorvo DOP e verdure dell’orto. E cosa c'è nel calice ? La carta dei vini è ben fatta e ben calibrata: saggiamente non sterminata, ma neanche esile al punto da comprimere il piacere della scelta. Significativa presenza di champagne e di nostre bollicine. Ragguardevoli etichette di bianchi, rossi e rosati, con occhio particolare al territorio. Ed è su un grande rosato, ancora poco conosciuto, che cade la scelta. Ottenuto da sole uve merlot, fatto da Marco Sambin, l'Isabel Rosato 2019. Eccoci al primo piatto: Pasta mista fatta dal Pastificio dei Campi di Gragnano, orto e cortile. Originale concepimento, magistrale realizzazione.

Relais Colle Buono, un angolo di comfort lontano dalla frenesia

Tagliatella di grano duro, malandrone 72 mesi, sambuco, elicriso

La duttilità di abbinamento del rosato trova riscontro sublime nell'eccellente secondo che lo chef Alessio, così coadiuvando la prode maître Giuliana Ceci, porta in tavola: Lento bollito di agnello con Ricotta di Picinisco ed erbe amare. Piatto di difficile esecuzione, semplicemente eccellente. Le proposte dolci hanno suggestiva dedica a Stanley Kubrick. Si opta per "eyes wide shut" e davvero si tratta di "chiudere ampiamente gli occhi" degustando questa squisita zuppa di latte Alvitana con cioccolato, caffè e mandorle. Oltre alla carta, sono presenti due menù degustazione: "A spasso con me" e "Gita fuoriporta".

• Iscriviti alla newsletter su WhatsApp

Piccola postilla: sulla colazione. Dopo un dolce sonno quieto la prima colazione è amorevolmente predisposta da Giuliana. Componente salata in cui spicca il Pecorino di Picinisco DOP. Squisiti i dolci manufatti in casa. Servizio impeccabile.

La Ciociaria, questa sconosciuta

La Ciociaria è un territorio fantastico quasi sconosciuto. Ancora fuori dai classici percorsi turistici, ha da vivere questa situazione come grande opportunità piuttosto che come melanconica debolezza. E il Relais Colle Buono, che è ascrivibile per alta qualità delle camere ed eccellente cucina ad essere considerato un D&B (Dinner & Bed), è sicuro attrattore per un turismo non vociante, bensì attento ad esplorare i piccoli tesori nascosti in questi luoghi.

Si diceva dell'elogio della lontananza. La lontananza dalle metropoli. E si dice adesso, anzi si ribadisce, l'elogio della vicinanza ovvero della dolce immersione, ai valori della natura salvaguardata e rispettata, ai ritmi lenti, al relax ed al benessere, alla buona cucina, insomma, al buon vivere. Giulio e Ilaria, forti non solo della loro competenza, ma anche della loro passione e del loro innato talento, hanno assimilato con naturalezza che qui… hospites sacri sunt!

Relais Colle Buono
Via Colle Buono Serre di Conca, 2 - Alvito (Fr)
Tel 327 2883871 - 328 3871303

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Fonte Margherita
Cosi Com'è
Sartori
Torresella

Fonte Margherita
Cosi Com'è
Sartori

Torresella
Molino Pavoni