Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 20 maggio 2024  | aggiornato alle 18:34 | 105291 articoli pubblicati

Roero
Salomon FoodWorld
Salomon FoodWorld

Pellegrino... di gusto: come si mangia a La Locanda del Cardinale di Assisi

La Locanda del Cardinale è incastonata in un antico insediamento risalente addirittura all’anno 75 a.C. In cucina l'executive chef Andrea Impero e lo chef resident Diego Pennacchia

di Vincenzo D’Antonio
 
13 maggio 2024 | 10:38

Pellegrino... di gusto: come si mangia a La Locanda del Cardinale di Assisi

La Locanda del Cardinale è incastonata in un antico insediamento risalente addirittura all’anno 75 a.C. In cucina l'executive chef Andrea Impero e lo chef resident Diego Pennacchia

di Vincenzo D’Antonio
13 maggio 2024 | 10:38
 

La sindrome della fama “a prescindere” di cui patiscono i ristoranti di qualità nei borghi dove il flusso prevalente di turismo è quello devozionale; laddove, absit iniuria verbis (sia detto senza offesa) il turista è individuato come pellegrino. E figuriamoci se Assisi (Pg), con i suoi turisti che si contano in circa un milione nell’arco dell’anno, sfugge a questa realtà di facciata. Fatto probante della presenza della ristorazione di alta qualità nella città di Francesco e Chiara, è La Locanda del Cardinale. Questo pregevole ristorante è ubicato nel centro storico di Assisi, a pochi passi dalla Piazza del Comune vicino alla Basilica di Santa Chiara.

La Locanda del Cardinale, mangiare nella storia

La Locanda del Cardinale è incastonata in un antico insediamento risalente addirittura all’anno 75 a.C. Le preziose testimonianze sono visibili grazie alla meritoria opera di restauro e di conservazione attuata dal titolare Roberto Damaschi. Le sale della locanda sono corredate dai magnifici affreschi dell'epoca, creando un'atmosfera molto suggestiva atta a lasciare intendere ai clienti che questo è davvero un luogo speciale.

Consapevoli che il primo asset che qualifica il ristorante è la qualità della brigata, bene ci si predispone al cospetto di questo tandem: chef executive Andrea Impero e chef resident Diego Pennacchia.

Pellegrino... di gusto: come si mangia a La Locanda del Cardinale di Assisi

Chef executive Andrea Impero e chef resident Diego Pennacchia a La Locanda del Cardinale

Andrea Impero, figura di spicco dell'alta ristorazione in Umbria, è a capo della brigata di cucina del ristorante stellato Elementi Fine Dining di Borgobrufa Spa Resort. La sala, lo si ribadisce volentieri, è semplicemente incantevole! Incanta camminare sul pavimento di vetro che lascia vedere i resti dell’antica domus romana, incanta ammirare gli affreschi alle pareti. Tutto di grande ed al contempo sobria eleganza. Tavoli ben distanziati tra loro, mise en place adeguata all’ambiente, sedute molto confortevoli.

Cosa si mangia da La Locanda del Cardinale

Si comincia con un omaggio alla tradizione della norcineria umbra, facendo cosa di rara eleganza e di grande impatto a beneficio di palati esigenti: tre prosciutti. Il prosciutto iberico proveniente da maiali nutriti con erbe e ghiande; il prosciutto di Cinta senese; il prosciutto di maiale nero allevato nelle terre parmensi allo stato semibrado.

Elevata la competenza e professionale il servizio del maître sommelier Marco Venarucci, al quale completamente ci affidiamo per la scelta del vino. La carta dei vini, amorevolmente curata con competenza anche dal titolare, consta di circa mille etichette. L’avveduta scelta cade su ottimo Montefalco Sagrantino Docg 2018. Ottimo l’antipasto: il carciofo cacio e ova, laddove la tradizione romana si abbraccia, come talvolta accade, alla tradizione umbra. Di pregevole fattura, a palesare anche la grande tecnica in cucina, il primo: Risotto al latte di capra, asparagina e santoreggia. Delizioso sin dal profumo!

A seguire, il trionfo dell’Umbria: Suino brado umbro affumicato, fava cottora dell’Amerino e spinaci. La fava cottòra, così denominata per la sua caratteristica di cuocere bene in poco tempo, è un ecotipo selezionato di generazione in generazione dagli abitanti della parte meridionale dell’Umbria, tra Terni, Amelia e Orvieto, detta Amerino. E il dolce, come potrebbe non essere la Rocciata?

Le sale “segrete” a La Locanda del Cardinale

Ultimato lo squisito pranzo, Marco Venarucci ci conduce al piano nobile, su per l’antica rampa di scala in pietra. Bellissime, fastose la sala delle Rappresentanze, la sala Mercurio, la sala Nascita di Venere e la sala Diana ed Atteone. In lieta evenienza, qui si tengono banchetti e serate di gala.

Siamo nel borgo dove Francesco nacque e visse. Ci permettiamo stralcio dal suo Cantico delle Creature:

Sii lodato, mio Signore, per nostra sorella madre terra,
che ci sostiene e ci nutre,
e produce diversi frutti con fiori colorati ed erba.

La Locanda del Cardinale
Piazza del Vescovado 8 - 06081 Assisi (Pg)
Tel 075 815245

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Brita
Onesti Group
Molino Pavoni
Senna

Brita
Onesti Group
Molino Pavoni

Senna
Valverde
Molino Dallagiovanna