Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 24 aprile 2024  | aggiornato alle 05:49 | 104771 articoli pubblicati

Aldo Ascani si riprende il mondo della notte

Il re dell'entertainment rilancia Civitanova Marche (Mc). Con La Serra e lo Shada si concretizza il concetto della “Cena con Spettacolo”, intrattenimento raffinato ed elegante. E arrivano i grandi nomi

di Carla Latini
 
16 marzo 2022 | 18:17

Aldo Ascani si riprende il mondo della notte

Il re dell'entertainment rilancia Civitanova Marche (Mc). Con La Serra e lo Shada si concretizza il concetto della “Cena con Spettacolo”, intrattenimento raffinato ed elegante. E arrivano i grandi nomi

di Carla Latini
16 marzo 2022 | 18:17
 

Abbiamo incontrato Aldo Ascani insieme al suo consulente per la comunicazione Kruger Agostinelli che collabora con lui da più di 10 anni. Un periodo in cui Aldo ha trasformato e dato una nuova identità al "mondo della notte" creando quello che Agostinelli definisce un intrattenimento più raffinato ed elegante. Una forma di spettacolo, potremmo dire aristocratica.

Aldo Ascani Aldo Ascani si riprende il mondo della notte

Aldo Ascani

Divertimento consapevole

Aldo Ascani fa parte della dinastia Ascani molto conosciuta in Italia e nel mondo per aver dato vita a locali cha hanno fatto la storia. Con lungimiranza, attraverso un’analisi di quello che sarebbe stato il futuro. Osando l’intrattenimento del venerdì sera raccogliendo il consenso di quella fascia di pubblico che, oggi, si chiama over 30. Un pubblico che cerca un divertimento consapevole, vero e concreto. A Civitanova Marche (Mc), l’autunno e l’inverno con La Serra (2019), la primavera e l’estate con lo Shada (2013) in riva al mare, Ascani viaggia con il tutto esaurito e bisogna prenotare settimane prima per avere un tavolo. Grande merito va ai fratelli Ezio e Silvano che, nel lontano 1977, danno vita al mitico Green Leaves facendo entrare un luminoso buon gusto in questo settore, spesso, tenuto nell’ombra. Ezio e Silvano partono "a briglie strette" monitorando come sta repentinamente cambiando il senso del divertimento. Dopo gli anni ’70 c’è quasi un fermo.

La Serra Aldo Ascani si riprende il mondo della notte

La Serra

La crescita

Questo mondo si sta un po’ sporcando e gli Ascani non ci vogliono stare. Gli attuali over 30 si allontatano dalla notte come se non ci fosse più spazio per loro e motivazione di divertimento. Nasce così il Babaloo, nel 2000, uno dei 10 club più affascinanti d’Europa. Premiato per molti anni con il Diamond Awards, riconosciuto da testate di settore internazionali. Insomma un gioiello che attira clienti da ogni parte d’Italia con proposte cucite su misura per ogni fascia d’età ridando slancio alle uscite degli over 30. Che si dilettano anche con il primo clubbing italiano di latino americano il frequentatissimo Lola (1996) e con il Gatto Blu. Ma i venti stanno cambiando ancora e Aldo Ascani per raccontarcelo usa un verbo originale: ricamare. Ci dice che ha voluto, con l’aiuto di Agostinelli, ricamare intorno al suo pubblico un format nuovo. Un taglio ancor di più su misura che attragga uomini e donne benestanti e colti. Perché anche il business vuole la sua parte e il ‘carrozzone’ dell’intrattenimento ha dei costi molto elevati.

Shada Beach Club in riva al mare Aldo Ascani si riprende il mondo della notte

Shada Beach Club in riva al mare

L'idea "venerdì sera"

Così i due si inventano il Donoma (2013) l’inverno e lo Shada (2013) l’estate. Si inventano il “venerdì sera” di cui sopra, la cena elegante, la scelta musicale giusta, lo spettacolo intelligente, spesso teatro, cabaret, e il proseguimento con il dj per ballare fino a notte fonda. All’accoglienza c’è sempre una rosa per ogni signora e un omaggio speciale al suo accompagnatore. Ascani capisce che deve cambiare ancora e mentre si sta pensando a nuove strategie per fare meglio arriva la pandemia. Che Aldo, senza piangersi addosso, commenta così: «Una perdita di 1.000.000 di euro di fatturato a fronte di 120.000 euro di ristori in due anni».

 

Il richiamo degli artisti

E poi ci parla della sua ultima creatura La Serra che definisce prepotente, presente, in continua evoluzione. Sia a La Serra che allo Shada si concretizza il concetto della "Cena con Spettacolo" molto diverso dalla "Cena Spettacolo". Il pensiero di divertimento elegante e raffinato ipotizzato da Agostinelli. «La pressione psicologica di media e comunicatori è ancora più forte della paura del Covid e adesso c’è anche l’ansia della guerra. Confido nella via del buon senso e ammetto che ripartire sarà faticoso ma per la prossima estate stiamo già chiudendo contratti con artisti importanti. Non è cosa semplice scritturare personaggi abituati a stadi e teatri e adattarli a una situazione da club». Per fare qualche nome, Al Bano sarà uno degli ospiti di quest’anno, poi sono passati Malika, Arisa, Patty Pravo, Gino Paoli, Fiorella Mannoia ecc... Far esibire Orietta Berti appena dopo il successo di "1000" con Fedez e Achille Lauro è stata una mossa vincente e intelligente che ha anticipato la grande popolarità che ora gode la cantante di "Fin che la barca va". Ottima la scelta di scritturare Stefano Cenci e la Social Band della Rai molto apprezzati dagli over 30 nel programma di RaiRadio2 con Barbarossa. Per il 2022 i due stanno pensando anche ad artisti più giovani, emergenti. Con il fiuto allenato in tutti questi anni sapranno stupirci ancora puntando su cavalli, sicuramente, vincenti.

www.laserracivitanova.com
www.shadabeachclub.it

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Union Camere

Nomacorc Vinventions
Giordana Talamona

Pavoni
Vini Alto Adige
Molino Grassi