Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 19 ottobre 2021 | aggiornato alle 06:55 | 78755 articoli in archivio

Ferrero, bilancio 2020 in aumento. Vinta la scommessa dei biscotti

Fatturato in crescita del +7,3% a quota 12,3 miliardi di euro. Performance trainate dal mercato Usa ed europeo oltre che dall'appeal dei brand iconici. Vera novità, i Nutella Biscuits e il focus sui biscotti di Kellogg.

11 febbraio 2021 | 15:59

Ferrero, bilancio 2020 in aumento. Vinta la scommessa dei biscotti

Fatturato in crescita del +7,3% a quota 12,3 miliardi di euro. Performance trainate dal mercato Usa ed europeo oltre che dall'appeal dei brand iconici. Vera novità, i Nutella Biscuits e il focus sui biscotti di Kellogg.

11 febbraio 2021 | 15:59

Pubblicato il documento di bilancio del Gruppo Ferrero che, per il 2020, registra un fatturato consolidato in crescita del +7,3% a quota 12,3 miliardi di euro. I dati, relativi alla chiusura dell'esercizio del 31 agosto, presentano quindi un miglioramento delle performance rispetto al 2019 (chiuso a 11,4 miliardi di fatturato) nonostante la panemia.

Il Gruppo Ferrero ha chiuso il 2020 a 12,3 miliardi di euro di fatturato -  Ferrero, bilancio 2020 in aumento Vinta la scommessa dei biscotti

Il Gruppo Ferrero ha chiuso il 2020 a 12,3 miliardi di euro di fatturato

Il Gruppo e la pandemia
Nel 2020, il Gruppo Ferrero, costituito da 105 società consolidate a livello mondiale e 31 stabilimenti, ha visto crescere le vendite di prodotti finiti principalmente grazie al traino di alcuni mercati come Stati Uniti, Germania, Francia e ovviamente Italia. «Nonostante le incertezze causate dal Covid-19 - si legge in una nota - il Gruppo Ferrero è stato in grado di gestire con successo le sfide anche nel contesto pandemico. Mettendo sempre al primo posto la salute e la sicurezza di dipendenti e consumatori, il Gruppo ha dimostrando agilità e resilienza nell’assicurare continuità operativa e la consueta presenza dei propri prodotti sul mercato per soddisfare i consumatori. Ciò non solo per salvaguardare le attività del Gruppo, ma anche l'intera filiera alimentare».

Marchi di punta e nuove proposte
A livello di marchi, la crescita di alcuni brand iconici come Nutella e Kinder Bueno si è accompagnata al consolidamento dei prodotti freschi e al lancio di nuove referenze (come i Nutella Biscuits). Ai risultati positivi del Gruppo hanno contribuito anche la completa integrazione nel bilancio consolidato di prodotti come Keebler, nel mercato statunitense, e l'acquisizione del business dei biscotti di Kellogg Company, alla fine dell'anno fiscale 2018/2019. La crescita organica, escludendo l'impatto delle aggregazioni di business, si attesterebbe ad un +1,5% ai tassi di cambio correnti.

Investimenti e occupazione
Il Gruppo Ferrero ha poi accelerato alcune iniziative, aumentando gli investimenti, rafforzando contestualmente le attività interne di ricerca e sviluppo e anche quest'anno ha continuato a investire nel miglioramento e nell'ampliamento di stabilimenti, impianti e attrezzature. In particolare, ha sostenuto la propria strategia di sviluppo tecnologico attraverso l'espansione della propria capacità produttiva, con investimenti totali di 619 milioni di euro. Sull'ammontare totale degli investimenti la parte più significativa è stata focalizzata su immobili, impianti e macchinari (534 milioni di euro) principalmente in Italia, Germania, Stati Uniti e Polonia. Mentre dal punto di vista occupazionale, l'organico è aumentato passando da 36.372 a 37.122 unità.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali