Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 21 luglio 2024  | aggiornato alle 22:37 | 106602 articoli pubblicati

Bufala Campana
Bufala Campana

L’omaggio a Gioacchino Rossini del cuoco marchigiano Errico Recanati

Lo chef stellato, a Tipicità, durante la presentazione del libro di Ketty Magni dedicato al grande compositore, ha preparato un piatto-tributo, i maccheroni alla Rossini. Un viaggio dei sensi tra passato e presente

 
08 marzo 2017 | 12:46

L’omaggio a Gioacchino Rossini del cuoco marchigiano Errico Recanati

Lo chef stellato, a Tipicità, durante la presentazione del libro di Ketty Magni dedicato al grande compositore, ha preparato un piatto-tributo, i maccheroni alla Rossini. Un viaggio dei sensi tra passato e presente

08 marzo 2017 | 12:46
 

Ketty Magni, autrice molto nota al pubblico degli appassionati gourmet, ha scritto una storia molto bella: “Rossini, la musica del cibo” (Cairo Editore). Romanzata al punto giusto per tenere alto il “pathos” della lettura. Ketty, durante le sue ricerche, scopre che Gioacchino Rossini visse appassionatamente da innamorato tenero, delicato, timido, sensibile, qualche volta depresso a causa della sua malattia. Ketty ci dipinge il Rossini cuoco grazie all’amicizia con il celebre cuoco Careme.

Alberto Lupini, Errico Recanati e Ketty Magni - L’omaggio a Gioacchino Rossini del cuoco marchigiano Errico Recanati

Alberto Lupini, Errico Recanati e Ketty Magni

Durante “Tipicità” a Fermo, mentre risponde alle domande del direttore di Italia a Tavola, Alberto Lupini - ebbene sì, oggi giochiamo in casa - alle sue spalle, dalla cucina a vista, si vedono fumi e si sentono odori. Prima di anatra arrosto. Per questa colta occasione Errico Recanati, del ristorante Andreina a Loreto (An), 1 stella Michelin, ha messo a punto una “romanza” di ingredienti rossiniani, i preferiti dal grande compositore. Poi si sentono profumi di tartufo che arriva in sala prepotente e unico e, infine, di fegato grasso che servirà per legare insieme i sapori.

L’omaggio a Gioacchino Rossini del cuoco marchigiano Errico Recanati

Attento osservatore, Recanati fa un omaggio alle Marche e ci mostra erbette di campo spontanee. A Rossini sarebbero piaciute. Gioacchino ed Olympe, la bellissima amante e poi moglie, si innamorano davanti a un piatto di tocchetti di anguilla cucinata senza pelle come da consiglio di Careme. Entrambi vengono da un passato trasgressivo. Insieme scoprono la fedeltà e la gelosia reciproca.

Lupini approfondisce il Rossini gaudente gourmet e prova a paragonarlo a Caterina De’ Medici. «In verità - risponde Ketty - grazie alla ricerca dei cibi e dei vini migliori la Parigi della cultura, della musica e dell’arte conosce e apprezza i nostri prodotti tipici come il gorgonzola, la mortadella, che Rossini si faceva mandare da ogni parte d’Italia e del mondo. Immaginate il madeira, il porto ecc.».

L’omaggio a Gioacchino Rossini del cuoco marchigiano Errico Recanati

In questo romanzo si viaggia in Italia e in Europa. Si attraversa la storia fra musica, opere, grandi musicisti, poeti e scrittori. «E con Wagner come andò? Non si amavano molto i due». Ketty ride e ammette che Rossini ricevette Wagner, distrattamente, in cucina mentre stava cucinando una carne che aveva bisogno di attenzione.

A questo punto arrivano i maccheroni alla Rossini ed Errico impiatta. Profumi delicati di tartufo e di arrosto invadono la sala. Nel frattempo Ketty sta descrivendo l’amicizia fra Rossini e Dumas e la ricetta dei veri maccheroni alla napoletana. Nel duetto interviene ora Errico. Poche battute con lui perché è tardi, è sabato e il ristorante Andreina è pieno. I primi fortunati che assaggiano, già applaudono il brillante cuoco marchigiano. Assaggio anche io. C’è Rossini in quel piatto. Si ascolta e si vede.

L’omaggio a Gioacchino Rossini del cuoco marchigiano Errico Recanati

Infine Ketty firma libri e svela altri aneddoti, il libro ne è pieno. In fondo ci sono anche le ricette e i cocktail preferiti dal compositore. Saranno entrambi una piacevole sorpresa. Così come lo sarà questo romanzo. «La fedeltà è la migliore trasgressione», diceva il Rossini innamorato. Buona lettura.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Longarone Fiere
Electrolux
Consorzio Asti DOCG
Galbani

Longarone Fiere
Electrolux
Consorzio Asti DOCG

Galbani
Di Marco
Rcr