Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 27 febbraio 2024  | aggiornato alle 14:35 | 103443 articoli pubblicati

Un problema che diventa risorsa: ecco il Ramen di siluro di Marco Sacco

Ideato dallo chef due stelle Michelin, sarà presentato in occasione di “Gente di Lago e di Fiume 2022”. Il siluro è responsabile della scomparsa di lucci e storioni dalle acque dolci italiane

 
07 ottobre 2022 | 12:20

Un problema che diventa risorsa: ecco il Ramen di siluro di Marco Sacco

Ideato dallo chef due stelle Michelin, sarà presentato in occasione di “Gente di Lago e di Fiume 2022”. Il siluro è responsabile della scomparsa di lucci e storioni dalle acque dolci italiane

07 ottobre 2022 | 12:20
 

Valorizzare un pesce “invasivo” trasformandolo nel protagonista di un piatto iconico della tradizione gastronomica del Sol Levante, rivisitato in chiave italiana. Nasce con questa filosofia il “Ramen di siluro”, il nuovo piatto ideato dallo chef due stelle Michelin Marco Sacco (membro Euro-Toques Italia) in occasione di “Gente di Lago e di Fiume 2022, l’evento che mira a far conoscere e ridare dignità al mondo delle acque interne, giunto quest’anno alla sua V edizione.

Il siluro è uno dei principali predatori del mondo lacustre e fluviale

Originario dell’Est Europa e introdotto da mezzo secolo anche nelle acque italiane, il pesce siluro è uno dei principali predatori del mondo lacustre e fluviale, responsabile della scomparsa dello storione e del luccio – suoi rivali naturali – e soprattutto della riduzione della fauna ittica autoctona di cui si nutre.

Il piatto manifesto dell’edizione 2022

La filosofia alla base del ramen di acqua dolce, frutto di una meticolosa ricerca culinaria dello chef e della sua brigata al ristorante Il Piccolo Lago, incarna i principi cardine dell’associazione “Gente di Lago e di Fiume”, presieduta dallo stesso chef. Da un lato la ricerca – attraverso l’interazione con i pescatori e gli ittiologi – di pesci autoctoni o alloctoni invasivi e dallo scarso valore commerciale, dall’altro la contaminazione tra i prodotti del territorio e i sapori, le suggestioni, le tecniche gastronomiche provenienti da ogni angolo del mondo. In tale senso, il ramen di siluro diventa il “piatto manifesto” dell’edizione 2022 di “Gente di Lago e di Fiume”, durante la quale farà il suo debutto ufficiale, prima di essere inserito nella carta de Il Piccolo Lago.

 

Un problema trasformato in risorsa

«Il ramen di siluro nasce dalla volontà di valorizzare pesci invasivi solitamente considerati di scarso valore commerciale e dalla curiosità per la contaminazione con i sapori e le tradizioni di altre culture, anche lontanissime – spiega chef Marco Sacco – abbiamo quindi scelto un pesce che rappresenta un problema per trasformarlo in una risorsa e ci siamo lasciati contaminare da una ricetta iconica del mondo orientale, giapponese in particolare, con le sue tradizioni di brodi aromatizzati che non è diffusa nella nostra cultura gastronomica. Il 16 ottobre lo presenteremo sull’Isola dei Pescatori in occasione di “Gente di Lago e di Fiume” che quest’anno ha come tema centrale proprio la contaminazione».

Marco Sacco

Marco Sacco

Per la ricetta completa del ramen di siluro, CLICCA QUI.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Italmill
Agugiaro e Figna Le 5 Stagioni

Delyce
Tirreno CT
ROS