Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 02 marzo 2024  | aggiornato alle 15:11 | 103568 articoli pubblicati

Alessandro Impera si aggiudica la quarta edizione del “Premio Mesa”

Promosso da Cantina Mesa (Gruppo Santa Margherita), è dedicato a giovani chef e ristoratori sardi per valorizzare le competenze e il territorio. La giuria ha valutato gusto, originalità e legame con la terra

di Gabriele Ancona
vicedirettore
 
30 novembre 2023 | 17:32

Alessandro Impera si aggiudica la quarta edizione del “Premio Mesa”

Promosso da Cantina Mesa (Gruppo Santa Margherita), è dedicato a giovani chef e ristoratori sardi per valorizzare le competenze e il territorio. La giuria ha valutato gusto, originalità e legame con la terra

di Gabriele Ancona
vicedirettore
30 novembre 2023 | 17:32
 

Alessandro Impera, 23 anni, cuoco del ristorante La Rocca da Chiara di Arzachena (Ss), si è imposto nella IV edizione del Premio Mesa, il concorso regionale dedicato a giovani chef e ristoratori sardi emergenti promosso da Cantina Mesa, fondata dal re dei pubblicitari Gavino Sanna e oggi controllata dal Gruppo Santa Margherita. Impera, che è arrivato in finale anche lo scorso anno, ha servito alla giuria Spalla di agnello brasata e glassata con la sua salsa, carciofi e finocchietto, in abbinamento a Opale 2022 Vermentino di Sardegna Doc di Cantina Mesa.

Alessandro Impera si aggiudica la quarta edizione del “Premio Mesa”

Il vincitore Alessandro Impera con Gavino Sanna

La ricetta è stata valutata da una giuria autorevole riunita presso l'Hub Identità Golose di Milano. Presieduta da Gavino Sanna, è stata composta da Paolo Marchi, ideatore e curatore di Identità Golose, Laura Pacelli, giornalista de La Cucina Italiana, Pietro Pitzalis, fondatore e direttore di Reporter Gourmet, Giovanni Fancello, giornalista, gastronomo e scrittore sardo, Sergio Mei, per un ventennio executive chef del Four Seasons Hotel di Milano e membro del Comitato scientifico di Italia a Tavola, Alberto Piras, sommelier de Il Luogo di Aimo e Nadia di Milano.

Alessandro Impera si aggiudica la quarta edizione del “Premio Mesa”

Agnello, carciofi, finocchietto con Opale 2022 Vermentino di Sardegna Doc

Premio Mesa, un master all'Accademia Niko Romito

Con questo successo Alessandro Impera si è aggiudicato la partecipazione al master di alta formazione dedicato alla panificazione da ristorazione, “Pane e lievitati antichi”, presso l'Accademia Niko Romito. Non a caso il premio è nato per incoraggiare gli chef e i ristoratori sardi tra i 20 e i 35 anni, determinati a sviluppare le proprie competenze e il proprio impegno nel settore.

Alessandro Impera si aggiudica la quarta edizione del “Premio Mesa”

Alessandro Impera, Alberto Sanna, Matteo Melis

Alla competizione si sono iscritti oltre 25 professionisti, ma sono stati selezionati per la finale solo in 3. Oltre al vincitore Impera, Alberto Sanna (Hotel Faro di Capo Spartivento, Domus De Maria, Ca) e Matteo Melis (Is Cheas, San Vero Milis, Or), che hanno presentato rispettivamente Pecora e filindeu e Mare, grano e lumache, entrambi in abbinamento a Rosa Grande Isola dei Nuraghi Igt 2022 (Vermentino e Syrah). Le ricette sono state valutate in base al rapporto con il territorio, piacevolezza e originalità.

Alessandro Impera si aggiudica la quarta edizione del “Premio Mesa”

Paolo Marchi, Giovanni Fancello, Gavino Sanna, Laura Pacelli, Pietro Pitzalis

Premio Mesa, nel 2024 i 20 anni della Cantina

«Sono felice di aver inventato questo premio e oggi riusciamo anche a fare scuola - ha commentato Gavino Sanna - Finalmente, alla quarta edizione, rappresenta in Sardegna quello che ho sempre sognato: riuscire ad arrivare ai giovani, pieni di entusiasmo, di classe e di talento». Un percorso virtuoso che con la prossima edizione culminerà con la celebrazione dei 20 anni della Cantina, fondata a Sant'Anna Arresi (SU) nel 2004 e che oggi si sviluppa su 78 ettari di vigneti.

Alessandro Impera si aggiudica la quarta edizione del “Premio Mesa”

Sergio Mei e Luigi Pomata

Premio Mesa, la Sardegna nelle mani di Luigi Pomata

E dopo la premiazione un secondo momento di alta caratura gastronomica: la cena a cura di Luigi Pomata, associato Euro-Toques e alla guida dell'omonimo ristorante di Cagliari. Conosciuto come "il re del tonno" o “il cuoco del tonno rosso” in quanto depositario della cultura gastronomica legata all'ingrediente principe dell'isola di Carloforte, ha proposto un menu a tutto gusto e di grande raffinatezza. A partire dalla Créme brûlée salata di fagiolini di Terraseo con seppie e calamari scottati, cipollotto, salsa al gin e salicornia, servita con Rosa Grande Isola dei Nuraghi Igt 2022.

A seguire, con Galesa (Vermentino) Valli di Porto Pino Igt 2020, Riso Carnaroli al Vermentino, vongole alla bourguignonne, capperi e gel al prezzemolo. Porco Tonno è stato all'insegna di reale di tonno e maialino brado, i loro fondi, indivia brasata al miele e proposto con Buio Buio Carignano del Sulcis Doc Riserva 2020. In chiusura Crema di fico d'India, cioccolato affumicato, scalogni al vino rosso e gelato all'arancio, che ha sposato Forte Rosso Carignano del Sulcis Doc Passito 2021.

Cantina Mesa
Località su Barroni - 09010 Sant'Anna Arresi (Su)
Tel 078 1965057

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Giordana Talamona

Tipicità
Bonduelle