Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 21 luglio 2024  | aggiornato alle 20:58 | 106601 articoli pubblicati

Bufala Campana
Bufala Campana

L'Avpn arriva sul Monte Bianco per sfornare la pizza napoletana più alta d'Europa

Per celebrare i suoi 40 anni, l'Associazione verace pizza napoletana (Avpn) ha organizzato un evento straordinario: il 1° luglio, infatti, verrà realizzata la pizza napoletana più alta d'Europa sul Monte Bianco

 
17 giugno 2024 | 15:26

L'Avpn arriva sul Monte Bianco per sfornare la pizza napoletana più alta d'Europa

Per celebrare i suoi 40 anni, l'Associazione verace pizza napoletana (Avpn) ha organizzato un evento straordinario: il 1° luglio, infatti, verrà realizzata la pizza napoletana più alta d'Europa sul Monte Bianco

17 giugno 2024 | 15:26
 

L'Associazione verace pizza napoletana (Avpn) celebra il suo 40° anniversario con un evento straordinario: la realizzazione della pizza più alta d'Europa sul Monte Bianco. Lunedì 1 luglio alle ore 15, nell'incantevole scenario di Courmayeur, precisamente a Punta Helbronner, il punto più alto della funivia Skyway Monte Bianco, un team di maestri pizzaioli Avpn preparerà una vera pizza napoletana a oltre 3mila metri di altitudine. Questo evento, unico nel suo genere, sarà trasmesso in diretta mondiale sui canali social dell'Associazione, con la conduzione del giornalista Renato Rocco, offrendo al pubblico di tutto il mondo uno spettacolo culinario indimenticabile.

L'Avpn arriva sul Monte Bianco per sfornare la pizza napoletana più alta d'Europa

La pizza napoletana conquista il Monte Bianco: un evento unico per i 40 anni dell'Avpn

«Un grande evento che affonda le sue radici - afferma Antonio Pace, presidente di Avpn - nel progetto “Pizza Napoletana no limits, no borders”, la filosofia che già da tempo contraddistingue la nostra associazione e dimostra come, dopo 40 anni, grazie alla nostra attività la pizza napoletana abbia superato tanto i confini geografici quanto le barriere sociali. La pizza verace napoletana ha raggiunto tutti i continenti e unisce centinaia di milioni di appassionati, di tutte le età e di tutte le etnie, dimostrandosi un fenomeno sempre più globale. E noi saremo sul Monte Bianco per portare la pizza napoletana dove ancora non era arrivata, ovvero sulla cima più alta d'Europa: un omaggio ai 40 anni di Avpn e all'intero mondo della pizza. Per concludere, un ringraziamento speciale a Renzo Testolin, presidente della Valle D'Aosta, Luigi Canova, direttore della Skyway e Mathieu Ferraris, sindaco di La Thuile per la preziosa ospitalità e il grande interesse dimostrato per la nostra iniziativa».

La pizza napoletana arriva sul Monte Bianco: i protagonisti dell'evento

Un appuntamento attesissimo tanto dai pizzaioli quanto dagli appassionati, che promette di essere una celebrazione in grande stile nell'ambito dei festeggiamenti per i 40 anni dell'Associazione. Per l'occasione verrà allestita una postazione pizzeria, nel punto più alto d'Italia, dove un team di professionisti e ingegneri dell'azienda Marana assemblerà il forno a legna progettato ad hoc in questi mesi per questa occasione; un forno studiato per garantire le fonti di calore richieste dalla Vera Pizza Napoletana anche con le particolarissime condizioni di carenza di ossigeno oltre che climatiche presenti in alta quota. Protagonisti di questo grande traguardo saranno i maestri pizzaioli Domenico Martucci, Mirko D'Agata, Cristiano De Rinaldi e Pasquale Mormile, guidati dal segretario generale Paolo Surace e dall'istruttore Salvatore De Rinaldi.

La Thuile diventa la capitale della pizza napoletana

Ma la giornata della pizza in alta quota non finisce qui. Successivamente, a partire dalle ore 16, si terrà l'edizione Kids di "Pizzaiolo per un giorno" a La Thuile, in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto. Un incontro dedicato ai più piccoli che vedrà i maestri pizzaioli dell'associazione accompagnare, con le mani in pasta, i giovani appassionati alla scoperta di tutti i segreti della vera pizza napoletana.

La serata proseguirà con “Mille grazie in ricordo di Janira”, l'evento di beneficenza dedicato alla nipote del maestro pizzaiolo Salvatore De Rinaldi prematuramente scomparsa, che vedrà la realizzazione di oltre mille pizze nell'incredibile paesaggio della cittadina valdostana, il cui ricavato sarà devoluto all'Associazione Lesixiemesens Aps.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
Martini Frozen
Icam Professionale
Longarone Fiere

Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
Martini Frozen
Icam Professionale

Longarone Fiere
Molino Dallagiovanna
Elle & Vire