Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 07 luglio 2020 | aggiornato alle 07:28| 66574 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO
di Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
di Federico Biffignandi

L'Emilia Romagna è tornata in disco
Esordio ok, ma apre solo il 20%

L'Emilia Romagna è tornata in disco 
Esordio ok, ma apre solo il 20%
L'Emilia Romagna è tornata in disco Esordio ok, ma apre solo il 20%
Pubblicato il 20 giugno 2020 | 16:51

I locali della Regione sono ripartiti rispettando le norme anti covid. A riaprire sono stati in 60 su 300, ma la gente è arrivata e si è divertita. La speranza è che sia una scintilla in attesa del boom.

In Emilia Romagna, discoteche e sale da ballo hanno riaperto i battenti e il risultato è stato oltre le aspettative. Certo, il divertimento tipico da riviera romagnola è ben lontano, incatenato come è agli obblighi dettati dalle norme anti contagio, ma quando ieri sera la musica nei locali è partita e si sono accesi i sorrisi dei commensali la “gambetta” è partita e l’atmosfera si è riempita di bollicine. Sempre con attenzione massima al distanziamento e alle mascherine, naturalmente.

Discoteche trasformate in risto pub - L'Emilia Romagna è tornata in disco Esordio ok, ma apre solo il 20%
Discoteche trasformate in risto pub

La nota positiva riguarda i locali che hanno deciso di provarci (nonostante le indicazioni che affermavano tutto il contrario di tutto), ma le ombre sui cieli romagnoli restano comunque. Solo il 20% delle discoteche e delle sale da ballo infatti ha scelto di tornare ad ospitare i clienti ovvero 60 insegne circa su 300. Ma questa scintilla era doverosa per provare a convincere prima la clientela stessa a tornare a vivere le serate romagnole e poi i locali a riaprire con più decisione.

«Siamo tutto sommato contenti perché la gente ha rispettato le regole - ha detto Gianni Indino, presidente Silb (Associazione italiana imprese di intrattenimento di ballo e di spettacolo) di Rimini e vicepresidente Confcommercio Emilia Romagna - sono stati davvero pochi i casi segnalati e tutti di entità minore. Qualche ragazzo è stato invitato ad indossare la mascherina mentre chiacchierava con amici, ma il primo test è stato positivo. Un plauso va ai gestori dei locali che si sono attrezzati per presentare serate attrattive e attraenti proponendo - anche un po’ a sorpresa - spettacoli e iniziative che hanno stupito i clienti per la capacità di abbinare la qualità alle regole. Credo ce ne fosse un gran bisogno e che questa serata abbia messo un punto fermo al quale affidarsi per ripartire».

Gianni Indino - L'Emilia Romagna è tornata in disco Esordio ok, ma apre solo il 20%
Gianni Indino

La formula è stata un po’ ovunque simile con non poche modifiche rispetto alle classiche discoteche: in pista pochissime persone perché il distanziamento è di due metri, dunque tutti seduti al tavolo per cena o per il dopo cena con musica dal vivo e spettacoli di vario genere. «Dobbiamo ringraziare la Regione che ha concesso ai conviventi di ballare senza distanziamento - ha detto Indino - e qualche coppia che ne ha approfittato c’è stata. Un bel segnale delle istituzioni che hanno recepito le richieste degli addetti ai lavori che chiedevano a gran voce qualche deroga in più per ampliare il potenziale della clientela. Va detto che queste riapertura non vanno nella direzione del business, ma dell’immagine. I gestori lavorano ancora in rosso, ma ripartire da qualche parte è fondamentale, abbiamo bisogno di spensieratezza e normalità e con l’estate è doveroso ricercarla e offrirla».

La maggior parte dei clienti è arrivata dalla regione, ma qualche ragazzo si è avventurato partendo da Toscana, Umbria, Marche dove la possibilità di serate come quelle romagnole ancora non c’è. Un segnale buono anche per il turismo. «Ci tengo a dire - chiude Indino - che il nostro settore non arricchisce il turismo, ma è parte integrante dell’offerta turistica regionale. In un recente sondaggio il 70% dei ragazzi tra i 18 e i 25 anni ha detto che sceglie la Romagna per trascorrere una vacanza tra amici per via del divertimento che offriamo».

Il Frontemare - L'Emilia Romagna è tornata in disco Esordio ok, ma apre solo il 20%
Il Frontemare

Tra le serate più apprezzate all’esordio stagionale, quella che si è svolta al Frontemare di Rimini: «Si è respirata una gran voglia di divertimento - ha detto Antonio De Luca, gestore del locale - e in molti hanno faticato a non alzarsi per ballare quando la serata è entrata nel vivo. Una nota positiva che rimedia un po’ al fatto che la nostra disponibilità è dimezzata (da 500 a 250 posti) e che ci consente di guardare con un po’ più di fiducia al futuro. I clienti in ogni caso sono stati alle norme, siamo favoriti dal fatto che l’età media di chi sceglie il nostro locale si aggira attorno ai 40 anni. Cosa abbiamo proposto? Cena spettacolo con dj e vocalist scegliendo una musica più da ascolto piuttosto che da disco».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


locali emilia romagna discoteca cena spettacolo rimini riccione frontemare locale turismo divertimento gianni indino antonio de luca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®