Rational
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 15 novembre 2019 | aggiornato alle 19:26| 62047 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     OLIO    

Oliveti Aperti
L’esordio è un successo

Oliveti Aperti 
L’esordio è un successo
Oliveti Aperti L’esordio è un successo
Primo Piano del 17 giugno 2019 | 16:56

La prima edizione dell’iniziativa organizzata dal Consorzio di Tutela Olio Dop Riviera Ligure, in collaborazione con Fondazione Qualivita e il supporto della Regione Liguria ha conquistato giovani e stranieri. Ad attirare l'attenzione sono state soprattutto le tecniche di olivicoltura “eroica” che contraddistingue questa regione.

Oliveti Aperti dunque ha ottenuto un bel successo subito al suo esordio. Un modo per rilanciare l’olivicoltura ligure che Italia a Tavola ha sostenuto nelle ultime settimane promuovendo quattro incontri formativi che si sono svolti a Milano (da Filippo La Mantia), a Torino (da Giuseppe Lisciotto a Les Petites Madeleines), a Bologna (Emanuele Petrosino de I Portici *) e da Maurilio Garola de La Ciau del Tornavento * di Treiso (Cn).

Dimostrazioni a Oliveti Aperti (Oliveti Aperti L’esordio è un successo)
Dimostrazioni a Oliveti Aperti

Dall’arte del muretto a secco alla storia, attraverso percorsi di degustazione dell’Olio Dop Riviera Ligure, itinerari tra gli oliveti, visite in frantoio e corsi di cucina, sono stati numerosi gli ospiti, in particolare stranieri, che hanno celebrato la secolare tradizione dell’olivicoltura ligure. A partecipare alla due giorni anche molti giovani e giovanissimi, impegnati nelle decine di attività ed eventi realizzate dalle 32 aziende aderenti.

«Come prima volta - commenta Carlo Siffredi presidente Consorzio Olio Riviera Ligure Dop - è stata un bel successo. Siamo riusciti, tra le altre cose, a far comprendere al consumatore che esistono tanti tipi di olio extravergine attraverso degustazioni e analisi sensoriali. Le imprese che lavorano per il Consorzio sono 600 in tutta la Liguria e le nostre bottiglie sono contraddistinte dal collarino giallo che ne evidenzia la provenienza certificata. Siamo sostenuti dalle istituzioni, sia a livello economico che di progetti più strutturati che, ad esempio, mirano a far crescere anche il turismo regionale».

«Da 18 anni - spiega Mauro Rosati direttore Fondazione Qualivita - stiamo supportando le indicazioni geografiche italiane perché crediamo molto nella certificazione dei prodotti. Purtroppo l'olio negli ultimi anni ha subito una brutta battuta d'arresto, ma crediamo che il suo rilancio passi attraverso la promozione di Dop e Igp. E poi c'è l’educazione al consumatore: si riesce a capire il vero valore dell’olio solo andando nei frantoi, ad entrare nel vivo della filiera. In questa prima edizione di Oliveti Aperti è stato bello il riscontro con i turisti stranieri che credono che l’Italia sia il posto dove si fa il vero olio extravergine. In ultimo dobbiamo riprendere un discorso serio con l’alta ristorazione che non sempre usa gli oli italiani certificati. Abbiamo deciso di iniziare dagli istituti alberghieri che sforneranno i futuri cuochi con 2.500 ore di lezione nel nord Italia e un contest dedicato».

Partecipazione attiva anche per la giunta della Regione Liguria che insieme ai tanti ospiti si è calata nelle realtà olivicole del Consorzio di Tutela Olio Dop Riviera Ligure. Il presidente Giovanni Toti si è recato negli oliveti del Levante per degustare l’Olio Riviera Ligure Dop e scoprire le caratteristiche della filiera certificata.

Giovanni Toti (Oliveti Aperti L’esordio è un successo)
Giovanni Toti

Mentre gli assessori Giovanni Berrino e Marco Scajola, presenti nel Borgo di Torre Paponi, in provincia di Imperia, si sono immersi in una passeggiata alla scoperta degli storici oliveti di Taggiasca. Ad Arnasco, nel savonese, l’assessore Mai ha invece potuto apprezzare anche il Museo dell’Olivo e della Civiltà Contadina.

Giovanni Berrino e Marco Scajola (Oliveti Aperti L’esordio è un successo)
Giovanni Berrino e Marco Scajola

Ancora i giovani, protagonisti dell’evento organizzato dal Consorzio di Tutela in occasione di Oliveti Aperti, un incontro tra la stampa di settore, alle prese con un tour formativo negli oliveti, e i giovani chef degli istituti alberghieri italiani, impegnati a Imperia nella finale del contest dedicato a ricette innovative a base di Olio Dop Riviera Ligure. Il contest è stato vinto dall'Istituto Giovanni Giolitti di Torino con il piatto Incontro tra il pesto alla genovese e il branzino.

Incontro tra il pesto alla genovese e il branzino (Oliveti Aperti L’esordio è un successo)
Incontro tra il pesto alla genovese e il branzino

Una grande iniziativa dell’Olio Dop Riviera Ligure nella veste di filo rosso tra numerosi momenti di condivisione e di riscoperta della cultura olivicola ligure, attraverso le storie degli uomini e donne che con il loro lavoro custodiscono una cultura antica, salvaguardano il territorio e valorizzano una produzione agroalimentare d’eccellenza.

Per informazioni:
www.olivetiaperti.it
www.oliorivieraligure.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


olio oil evo oliveti aperti consorzio olio riviera ligure dop giovanni toti regione liguria presidente italia a tavola formazione turisti giovani esordio successo

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).