Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 21 settembre 2021 | aggiornato alle 04:21 | 77980 articoli in archivio

L’impegno dei Maestri AMPI a Sigep Exp per progettare il futuro della pasticceria

La pasticceria ha sfruttato questo anno di pausa per ripensarsi e raggiungere nuovi standard di qualità. A Sigep Exp i Maestri Pasticceri AMPI hanno tenuto incontri online per progettare il futuro della pasticceria

23 marzo 2021 | 15:21

L’impegno dei Maestri AMPI a Sigep Exp per progettare il futuro della pasticceria

La pasticceria ha sfruttato questo anno di pausa per ripensarsi e raggiungere nuovi standard di qualità. A Sigep Exp i Maestri Pasticceri AMPI hanno tenuto incontri online per progettare il futuro della pasticceria

23 marzo 2021 | 15:21

Accademia Maestri Pasticceri Italiani è stata partner istituzionale di Sigep Lab, uno dei format della 42ª edizione di Sigep, il Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè, che si è tenuto in versione online con il nome di Sigep Exp. AMPI ha trasmesso delle dirette realizzate presso l’aula magna di Cast Alimenti a Brescia, trasformata in un centro di produzione di idee e tecniche, nonché set per interviste e demo con figure di spicco tra i padroni di casa e i Maestri di AMPI.

L’impegno dei Maestri AMPI per il futuro della pasticceria



In questo momento di grave difficoltà, di transizione e incertezza, Sigep Exp ha rappresentato un’occasione per sperimentare nuovi strumenti di marketing e di comunicazione. È stata un’opportunità per il settore: una leva internazionale per nuove collaborazioni e per avvicinare competenze, a partire dalle tecnologie per lavorare in modo sempre migliore i prodotti. Nel calendario degli eventi principali di Sigep Exp della giornata di apertura Gino Fabbri e Iginio Massari si sono confrontati sul tema della tecnologia in pasticceria, presentando nuove tecniche di cottura e preparazione del dolce grazie all’impiego di macchinari di ultima generazione, sempre più sofisticati e performanti.

Un hub digitale per guardare al futuro
A Vision Plaza, l’osservatorio congiunto World Pastry Stars e Marketing&Trade ha indagato le “ricette” per ripartire con il presidente onorario e Maestro AMPI Iginio Massari. Nuove sfide e opportunità della pasticceria italiana per costruire un domani diverso e migliore e riportare le persone in pasticceria con diverse tipologie di offerta e nuove esperienze di consumo.

Si è trattato di un hub digitale dove è mancato il “profumo” e il “gusto” dell’assaggio dei dolci, ma che è servito per approfondimenti su ciò che c’è dietro e delineare ciò che sarà oltre, dopo la pandemia: la storia della pasticceria e i suoi punti di forza, la cultura, la ricerca, la capacità continua di produrre sempre qualcosa di nuovo e buono. Il consumatore cerca qualità, freschezza, artigianalità dei prodotti, e soprattutto territorialità, con modalità nuove di consegna e servizio.

L’impegno dei Maestri AMPI per il futuro della pasticceria


Tante le iniziative dei Maestri AMPI
Al di là dei numeri, a confermare la vivacità che sta animando il settore sono da segnalare le iniziative, i momenti di formazione, seminari, dimostrazioni e presentazioni di libri a cui i Maestri Pasticcieri hanno partecipato. Nei talk organizzati da Pasticceria Internazionale e da Italian Gourmet sono stati presentati molti prodotti editoriali dagli autori, tra cui i Maestri Giuseppe Amato, Alessandro Dalmasso e Giambattista Montanari, Fabrizio Fiorani, Fabrizio Galla e Iginio Massari. Dolcegiornale e Bargiornale hanno moderato i Maestri AMPI Lucca Cantarin e Roberto Rinaldini e dagli Usa Gary Rulli sul tema degli sprechi alimentari. Santi Palazzolo, Giovanni Pace, Salvatore Cappello e altri hanno partecipato a tavole rotonde a cura di aziende partner di Accademia Maestri Pasticcieri Italiani presenti alla fiera digitale.

A queste aziende AMPI ha voluto rivolgere uno speciale ringraziamento per l’affiancamento dei Maestri nello studio, progettazione e produzione della miglior offerta internazionale di settore, anche e soprattutto in questo momento di difficoltà: Cacao Barry e Molino Dalla Giovanna GRV, Agrimontana, Artecarta, Cesarin, Club Kavè, Corman Italia, Essse Caffè, Eurovo, Debic, Filicori Zecchini, Irinox, Italia Zuccheri, Italmill, Olitalia, Pavoni Italia, PCB Creation, Staff Ice System, Valrhona Italia, Bravo, Granarolo e infine il padrone di casa Sigep.

I post live sul canale Facebook @AccademiaMaestriPasticceriItaliani hanno monitorato la maggior parte delle attività AMPI che si sono svolte durante la manifestazione e sul portale Sigep sono disponibili on demand gli eventi più significativi. La pasticceria ha sfruttato questo anno di pausa per ripensarsi e raggiungere nuovi standard di qualità. È un primo passo per guardare all’edizione del 2022, quando ci si augura di ritrovarsi in presenza.

L’impegno dei Maestri AMPI per il futuro della pasticceria


I numeri di Sigep Exp
La 42ª edizione di Sigep si è tenuta in versione online dal 15 al 17 marzo. Una piattaforma digitale è stata progettata per far incontrare aziende e visitatori e condividere competenze e professionalità con due format di eventi live da studio televisivo: “Vision Plaza” e “Sigep Lab”. 1.250 ore di collegamento web, circa 10mila messaggi scambiati, quasi 24 milioni di contatti media raggiunti nei tre giorni della manifestazione e 750mila utenti entrati in contatto attraverso i canali social con il brand Sigep durante le giornate di apertura della piattaforma.

Per informazioni: www.accademia-maestri-pasticceri-italiani.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali