Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 20 giugno 2024  | aggiornato alle 15:30 | 105982 articoli pubblicati

Elle & Vire
Rational
Elle & Vire

contrasto

Quaglia in doppia cottura, scampi di Oneglia, scorzonera e ibisco

La ricetta creata dallo chef Marco Carlucci del ristorante Capo Santa Chiara di Genova, presente sulla guida TavoleDoc Liguria

di Marco Carlucci
 
05 aprile 2024 | 10:30

Quaglia in doppia cottura, scampi di Oneglia, scorzonera e ibisco

La ricetta creata dallo chef Marco Carlucci del ristorante Capo Santa Chiara di Genova, presente sulla guida TavoleDoc Liguria

di Marco Carlucci
05 aprile 2024 | 10:30
 

Quaglia in doppia cottura, scampi di Oneglia, scorzonera e ibisco

Quaglia in doppia cottura, scampi di Oneglia, scorzonera e ibisco

Quaglia in doppia cottura, scampi di Oneglia, scorzonera e ibisco.
Lo chef Marco Carlucci del ristorante Capo Santa Chiara di Genova,  presenta questa ricetta tratta dalla guida TavoleDoc Liguria.

Ingredienti:

  • Quaglie 2
  • Timo qb
  • Burro chiarificato qb

Per la crema di Scorzonera:

  • Radici di scorzonera 2
  • Latte senza lattosio 500 ml
  • Alloro qb
  • Sale qb
  • Pepe qb

Per il fondo all’ibisco:

  • Carcasse di quaglia 2
  • Sedano qb
  • Carota qb
  • Cipolla qb
  • Porto 100 g
  • Timo qb
  • Polvere di ibisco 50 g
  • Burro qb
  • Scampi di Oneglia 4

Selezionare le quaglie da cui ricavare petti e cosce, eliminando le piume e le frattaglie. Conservare le carcasse che serviranno successivamente per il fondo all’ibisco. Disossare le cosce, tenendo da parte l’osso terminale e preparare dei cartoccetti, da rosolare insieme al timo e al burro. Dopodiché cuocere a 68 °C per due ore sottovuoto.

Per la crema di Scorzonera, pelare la metà delle radici e passarle in acqua e ghiaccio. Cuocere poi sottovuoto con il latte e la foglia di alloro, per 60 minuti a 90 °C a vapore. Passato il tempo necessario, frullare tutti gli ingredienti insieme per ottenere la crema e regolando di sale e pepe.

Per il fondo all'ibisco, tostare le carcasse in forno. Nel frattempo, abbrustolire le verdure e sfumarle con il porto. Unire tutto in una pentola, con ghiaccio e timo. Far sobbollire per 12 ore e poi filtrare, riducendo ed emulsionando con ibisco e burro. A questo punto, pulire gli scampi ricavandone le code. Per il dressing finale, scottare i petti delle quaglie e farli riposare. Friggere la scorzonera rimasta, senza pelarla, per 3 volte, lasciandola raffreddare ad ogni passaggio.

Piastrare gli scampi ad alta temperatura. Disporre nel piatto il petto tagliato a metà, la coscia confit, gli scampi, la scorzonera fritta e una quenelle di crema. Rifinire con il fondo all’ibisco e le erbette spontanee.

Segui il nostro canale Telegram con tutte le ricette dei grandi chef italiani.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Siad

Prima
Tecnoinox

Martini Frozen
Icam Professionale
Grana Padano