ABBONAMENTI
Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 07 marzo 2021 | aggiornato alle 14:02| 72848 articoli in archivio
di Gabriele Ancona
vicedirettore
Gabriele Ancona
Gabriele Ancona
di Gabriele Ancona

L'entusiasmo dei ristoranti in zona gialla, ma non tutti i lombardi riaprono: la crisi è davvero pesante

L'entusiasmo dei ristoranti in zona gialla, [ma non tutti i lombardi riaprono]: la crisi è davvero pesante
L'entusiasmo dei ristoranti in zona gialla, [ma non tutti i lombardi riaprono]: la crisi è davvero pesante
Primo Piano del 13 dicembre 2020 | 15:00

Viaggio lampo in alcuni locali per sondare umori, aspettative e strategie che accompagnano il rimo giorno di apertura fino alle 18 con il servizio ai tavoli. Voglia di ricominciare ed entusiasmo . Tra ricette innovative e formule ad alto tasso di creatività i risoratori si raccontano a Italia a Tavola. Ma c'è chi non apre .

Domenica 13 dicembre. Con Santa Lucia, patrona della zona gialla, in Lombardia hanno riaperto bar e ristoranti con servizio ai tavoli fino alle 18. E per l’ennesima volta, sfiancati da un tira e molla di molti mesi, gli operatori hanno aperto le porte e accolto la clientela entro le mura. Quanto durerà questo balletto sadico che le istituzioni hanno imposto ai pubblici esercizi non si sa. Ormai ci si può aspettare di tutto dopo che questo settore, che vanta un peso straordinario sul pil, è stato preso per il naso da una classe politica che in larga parte, per quanto riguarda l’Horeca, si è dimostrata composta, a essere gentili, da dilettanti.

La Lombardia diventa zona gialla Come reagisce la ristorazione
Domenica 13 dicembre: in Lombardia riaprono bar e ristoranti. Cucina e sala di nuovo insieme

La Lombardia dell’ospitalità però va avanti e “tirèmm innànz” è lo spirito che anima molti professionisti.

La squadra di Oscar Mazzoleni al Carroponte Enobistrò di Bergamo è ad esempio agguerrita. «Siamo aperti, operativi, carichi – racconta Mazzoleni (candidato nel sondaggio Personaggio dell'anno) – Come primo giorno siamo al 75% dei coperti e mettiamo a disposizione della clientela tutti i nostri menu, da quello classico del ristorante al Finger food, dal Salumi e formaggi al Degustazione Krug. Servizio continuo fino alle ore 18. Aperitivo o merenda che sia, gli ospiti del Carroponte possono degustare un pasto completo a qualsiasi ora».

La Lombardia diventa zona gialla Come reagisce la ristorazione
Oscar Mazzoleni

Una formula dal sapore internazionale quella applicata da Oscar Mazzoleni, che grazie al suo ventaglio di proposte alla carta e alla cucina non stop mantiene viva l’offerta lungo tutta la giornata festiva.

Sempre nella Bergamasca, a Osio Sotto, riapre anche La Braseria, il regno della carne di Luca Brasi. «Non mi posso lamentare – commenta – siamo quasi pieni. C’è tanta voglia di riprendere, ma in questo modo è un po’ penalizzante con l’orario ridotto. Certo, sempre meglio che niente o essere relegati al solo asporto. Per quanto riguarda i prossimi giorni, abbiamo messo a punto un menu particolare per il giorno di Natale, anche da portare a casa. Ma da oggi, finalmente, possiamo proporre al tavolo tutte le nostre specialità».

La Lombardia diventa zona gialla Come reagisce la ristorazione
Luca Brasi

A Milano Belé ristorante apre, ma non cambia ancora registro. «In questo periodo la nostra proposta gastronomica si è orientata a un servizio asporto di panini gourmet – spiega il titolare Sergio Sbizzera – E da oggi, con la riapertura, continuiamo a servirli, ma anche al tavolo. Del resto questa formula non è altro che una ricetta di cucina tra due fette di pane, fatto da noi. Un’iniziativa che resterà operativa come asporto-delivery anche quando si tornerà alla normalità».  Mentre Sbizzera ci parla, in cucina Giulia Ferrara sta elaborando Pane al vapore allo zafferano con la cassoeula; in uscita, Pan brioche, salsiccia di Bra cruda, maionese al rafano, cavoletti di Bruxelles arrosto.

La Lombardia diventa zona gialla Come reagisce la ristorazione
Sergio Sbizzera e Giulia Ferrara

Grande ottimismo sulla sponda del Naviglio Grande. «Direi che siamo al completo – annota Luca Natalini (candidato nel sondaggio Personaggio dell'anno), che guida la brigata de Al Pont de Ferr di Maida Mercuri – Cucina, attiva, sala pure, è una bella giornata e siamo carichi di sprint. Serviamo il classico menu degustazione a cui ne abbiamo affiancato uno dedicato al tartufo d’Alba. E poi la doppia carta delivery a base di ricette calde e fredde da rigenerare a casa. Una proposta che rimane operativa anche in questa fase di riapertura e che manterremo in futuro. Bisogna guardare sempre avanti».

La Lombardia diventa zona gialla Come reagisce la ristorazione
Luca Natalini e Maida Mercuri

C’è però anche chi non ha ritenuto opportuno aprire. «La zona gialla è uno specchietto per le allodole – denuncia Stefano Del Savio, con Sandro Caputo titolare a Milano dei ristoranti Nerino 10 e Alto - Un sistema per rinfrancare gli animi ma non certo per risanare i portafogli che ormai sono gonfi di debiti contratti con le banche durante il primo lockdown, nella speranza che di lì a poco tutto sarebbe finito. Lo Stato a oggi, parlo per noi, non ha erogato nessun aiuto e del Decreto ristori non abbiamo visto nulla. Andiamo avanti con le nostre sole forze ma purtroppo molti amici ristoratori non ce l’hanno fatta. E molti altri stanno per cedere. Si stima solo a Milano una chiusura per cessata attività del 20% dei ristoranti. È un dato allarmante!



© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


HORECATURISMO Lombardia zona gialla Horeca riapertura servizio ai tavoli strategie creativita menu clientela proposte Carroponte La Braseria Bele Al Pont de Ferr Alto Nerino 10 Stefano Del Savio Sandro Caputo Luca Natalini Maida Mercuri Sergio Sbizzera Giulia Ferrara Oscar Mazzoleni Luca Brasi

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®