Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 28 luglio 2021 | aggiornato alle 11:47 | 76845 articoli in archivio

Giro del Vino, 4ª tappa. Per pedali pimpanti, come l'Albana

Quarta tappa che percorre l'Emilia Romagna. Dopo i primi 80km piatti ecco le prime salite significative. Gutturnio Docg e Albana di Romagna Doc i vini scelti

di Federico Biffignandi e Piera Genta
11 maggio 2021 | 11:00

Giro del Vino, 4ª tappa. Per pedali pimpanti, come l'Albana

Quarta tappa che percorre l'Emilia Romagna. Dopo i primi 80km piatti ecco le prime salite significative. Gutturnio Docg e Albana di Romagna Doc i vini scelti

di Federico Biffignandi e Piera Genta
11 maggio 2021 | 11:00

Il Giro d'Italia è un viaggio alla scoperta del nostro Paese in grado di regalare ad ogni viaggiatore una visita costante delle meraviglie che rendono la nostra Penisola tra le zone più belle del mondo. Tra i simboli dell'Italia c'è senza dubbio il vino e i vigneti da cui nascono le bottiglie; sempre più spesso ormai gli organizzatori della Corsa Rosa cercano di legare le tappe a qualche vino simbolo del nostro patrimonio enologico. Ecco perchè noi di Italia a Tavola abbiamo deciso per questa edizione numero 104 di accompagnare i girini con alcune etichette a nostra scelta, simbolo delle zone attraversate dalla corsa. Da qui e fino alla fine della corsa percorreremo le 21 tappe in calendario analizzando alcune etichette emblema dei territori attraversati, tra nomi blasonati e qualche chicca.

La 4ª tappa: Piacenza-Sestola £$Giro del Vino, 4ª tappa$£ Arrivo birichino, da Roero Arneis

La 4ª tappa: Piacenza-Sestola

La tappa di oggi: Piacenza-Sestola, 187 km

Il Giro d'Italia riparte da Piacenza per arrivare a Sestola dopo che ieri è stato l'olandese Taco Van der Hoorn a conquistare, in solitaria, la seconda tappa con arrivo a Canale. L'altimetria inizia già a farsi nervosa nonostante sia solo la 4ª tappa, niente di straordinario sia chiaro, ma si può dire con una certa sicurezza che non sarà una tappa per velocisti, anzi. Tappa divisa in due perchè per i primi 80 chilometri sarà solo calma piatta, poi tre Gran Premi della Montagna, due di 3ª categoria e uno di 2ª, il Colle Passerino. Proprio questo, che si concluderà a 2,5 km dall'arrivo potrebbe essere decisivo. Sarà la prima occasione per gli uomini di classifica per mettere fuori il naso dal gruppo? Tappa per scattisti.

Scattano dalla nostra cantina di vini scelti per seguire questo Giro col calice in mano due vini, entrambi tipici della zona di Piacenza: Gutturnio Doc e Albana di Romagna Docg. 

Gutturnio Doc: Ottenuto da barbera e croatina (chiamata anche bonarda, ma non si tratta di quella piemontese). Vanta origini nobili e lontane nel tempo. Pare infatti che a codificarne la produzione, in epoca Romana, sia stato Lucio Calpurnio Pisone, politico di spicco del I secolo a. C. Si esprime al naso con intenso note di frutta rossa, mora, prugna ed amarena. Ottimo a tutto pasto.


Romagna Albana Docg:
Molto apprezzato nella versione passito, ottime interpretazioni di Albana secca: un vino interessante per le sue particolari caratteristiche che lo rendono piacevole e adatto ad un’infinità di abbinamenti con il cibo, ma soprattutto unico, grazie alla presenza dei tannini. Il naso offre sentori di frutta gialla come pesca, albicocche, susine, buccia di agrumi, fichi, a cui si affiancano profumi di ginestra, miele e fiori di pesco. Dalla struttura possente e buona sapidità.

Vini che bene si adatterebbero a questa tappa. Il Gutturnio si presta a tutto pasto e la tappa chiama quei corridori forti su tutti i fronti e che dunque possono ambire a vincere un Grande Giro. La struttura possente dell'Albana di Romagna invece potrebbe rappresentare un corridore non da classifica, ma in cerca di qualche vittoria di tappa.

I primi 10 della classifica generale:

  1. Filippo Ganna (IGD) in 8h51'26''
  2. Tobias Svendsen Foss (DQT) +20''
  3. Remco Evenepoel (DQT) +20''
  4. Joao Almeida (DQT) +20''
  5. Rémi Cavagna (DQT) +21''
  6. Gianni Moscon (IGD) +26''
  7. Aleksandr Vlasov (APT) +27''
  8. Alberto Bettiol (EFN) +29''
  9. Jonathan Castroviejo (IGD) +30''
  10. Diego Ulissi (UAD) +32''

Il percorso completo £$Giro del Vino, 4ª tappa$£ Arrivo birichino, da Roero Arneis
Il percorso completo


LE ALTRE TAPPE
1ª Torino-Torino: Rossi e bianchi per la prima... Rosa
Stupinigi-Novara: Gattinara Docg un vino per velocisti
3ª Biella-Canale: Arrivo birichino, da Roero Arneis

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali