Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 17 gennaio 2020 | aggiornato alle 23:43| 62998 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Turismo, più stranieri che italiani
E nel 2019 il settore crescerà ancora

Turismo, più stranieri che italiani 
E nel 2019 il settore crescerà ancora
Turismo, più stranieri che italiani E nel 2019 il settore crescerà ancora
Primo Piano del 11 febbraio 2019 | 11:40

In Italia le presenze dei turisti stranieri hanno superato quelle degli italiani. Per il settore quella riportata dal 22° Rapporto sul turismo presentato alla Bit è una buona notizia. Il sorpasso è avvenuto nel 2017 e per quest’anno la previsione segue la stessa onda e stima un’ulteriore crescita del 4% rispetto al 2018.

La notizia è stata commentata positivamente anche dal ministro Gian Marco Centinaio, presente a Milano nel fine settimana per l’inaugurazione del Salone: «Il marchio Italia vale più che mai», ha detto, intervenendo però anche su un altro argomento assai spinoso, quello della tassa di ingresso o di sbarco che si vorrebbe imporre in alcune zone, sul quale non ha mancato di esprimere le sue perplessità: «Vorrei evitare di commentare in futuro un abbassamento dei dati di afflusso turistico - ha aggiunto - perché qualcuno deve sistemare i propri bilanci».

(Turismo, più stranieri che italianiE nel 2019 il settore crescerà ancora)

Intanto però i numeri sono positivi e quelli del Rapporto sul turismo presentato dall’Istituto di ricerca su innovazione per servizi e sviluppo del Consiglio nazionale delle ricerche, parlano chiaro: nel 2017 per la prima volta i turisti provenienti dall’estero sono stati più numerosi di quelli italiani: 210 milioni 658mila, contro i 209 milioni e 970mila. I dati sulle presenze in generale arrivano invece fino al terzo trimestre del 2018 ed evidenziano un’ulteriore crescita degli arrivi pari al 4% rispetto al 2017. Un trend che gli analisti confermano anche per l’anno appena iniziato.

(Turismo, più stranieri che italianiE nel 2019 il settore crescerà ancora)

A fare la parte del leone sono, come da tradizione, le città d’arte, Venezia, Firenze, Roma, Milano e Verona su tutte. Flussi turistici che si concentrano soprattutto al Nord e al Centro, dunque, come confermano anche i dati relativi alla spesa: oltre la metà di quanto spendono i villeggianti in Italia durante le loro vacanze (il 54,3%), finisce nelle casse delle strutture ricettive di sole cinque regioni, nell’ordine: Lombardia (13,6%), Lazio (11,4%), Toscana (11,3%), Veneto (11,3%) ed Emilia Romagna (10,2%). Aumenta anche la durata media del soggiorno, che passa da 2,95 a 3,6 giorni di permanenza sul territorio.

A preoccupare, semmai, è l'assenza totale nelle prime posizioni della località del Sud. La speranza, per il 2019, è che Matera Capitale Europea della Cultura possa fare da traino un po' per tutte le città del Meridione

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism bit milano Gian Marco Centinaio turisti arte ricerca tassa di soggiorno

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).