Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 24 aprile 2024  | aggiornato alle 05:53 | 104771 articoli pubblicati

Strada del Vino Valcalepio, record di associati nel 2020

L’emergenza sanitaria non ferma l’attività della Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca, che traccia un bilancio positivo delle attività portate avanti nel 2020.

di Enrico Rota
Presidente Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca
 
10 dicembre 2020 | 10:33

Strada del Vino Valcalepio, record di associati nel 2020

L’emergenza sanitaria non ferma l’attività della Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca, che traccia un bilancio positivo delle attività portate avanti nel 2020.

di Enrico Rota
Presidente Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca
10 dicembre 2020 | 10:33
 

«Nonostante i mesi di lockdown abbiamo proseguito il nostro lavoro e abbiamo registrato un forte incremento del numero di associati, tutti molto attenti e partecipi quando parliamo di progettualità future». È quanto afferma Giorgio Lazzari, segretario della Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca. «Chiudiamo il 2020 superando la quota delle 180 adesioni tra soci privati, associazioni ed enti locali: un risultato francamente inaspettato che ci riempie di orgoglio, ma allo stesso tempo ci pone di fronte a nuove responsabilità che, con grande determinazione, affronteremo nel prossimo futuro».

Strada del Vino Valcalepio Record di associati nel 2020

Tutte le azioni portate avanti nel corso dell’anno dalla Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca sono state raccolte nella pubblicazione “La Strada Racconta 2020”, che contiene anche la mappa con l’elenco degli associati divisi per categorie. Da novembre l’associazione sta inoltre lavorando alla progettazione dei “Percorsi del Gusto”, destinati a visitatori e turisti. L’iniziativa è rivolta anche ai non soci e punta a costruire una rete di aziende disponibili ad organizzare visite, momenti di incontro ed esperienze per coloro che vengono a visitare la provincia di Bergamo.

«Siamo convinti - spiega Lazzari - che l’enogastronomia tornerà presto ad essere un settore trainante per la nostra economia. C’è grande attenzione al tema dei prodotti tipici, dal turismo di vicinato all’incoming estero, e spesso la degustazione delle nostre tipicità è la prima motivazione di viaggio per coloro che visitano i nostri territori. Produttori e mondo dell’ospitalità lavorano in sinergia per offrire agli utenti finali una proposta ricca, completa e integrata. In quest’ottica risulta decisivo valorizzare anche i luoghi di produzione come realtà non replicabili e fonte di grande attrattiva».

Il 2021 ormai alle porte rappresenta dunque un anno di svolta per tutta l’economia, partendo dalle peculiarità dei singoli territori che possono creare le loro sinergie per proporsi in maniera organizzata ai turisti.

Per informazioni: www.stradadelvalcalepio.com

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Union Camere

Molino Dallagiovanna

Onesti Group
Brita
Cattel