Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 30 novembre 2021 | aggiornato alle 00:24 | 79851 articoli in archivio

Dal pinzimonio all'aroma nei sughi Ogni parte del cipollotto è buona in cucina

17 marzo 2018 | 09:52

Dal pinzimonio all'aroma nei sughi Ogni parte del cipollotto è buona in cucina

17 marzo 2018 | 09:52

Piante aromatica originaria della Siberia Sud-Occidentale, il cipollotto è coltivato in Cina da oltre 2000 anni. L'Europa invece conobbe questa pianta molto più recentemente: fu introdotta infatti solamente nel XVI secolo. Il cipollotto manca di un bulbo ma è leggermente rigonfio alla base. Lo stelo, la parte bianca compresa tra la radice le foglie, è più carnoso e più lungo di quello dell'erba cipollina. Le lunghe foglie verdi sono strette e cave e possono raggiungere i 150 cm di altezza. La parte verde del cipollotto si utilizza come erba aromatica per dar sapore a numerosi piatti caldi e freddi. Scegliere cipollotti dalle foglie fresche di un verde brillante e dall'aroma invitante.

(Dal pinzimonio all'aroma nei sughi Ogni parte del cipollotto è buona in cucina)
foto: frutta web

Il cipollotto, il cui nome scientifico è Allium cepa, più che ad una vera varietà di cipolla, si riferisce alle cipolle colte ancora immature. Del cipolotto si utilizza sia la parte bianca che la parte verde ed è un ingrediente tipico delle cucine orientali, come quella cinese e giapponese.

Principali varietà di cipollotto

Dop e Igp

Altre varietà

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali