Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 26 settembre 2021 | aggiornato alle 18:02 | 78154 articoli in archivio

Sondaggio, oltre 38mila votanti Quanto contano le stelle Michelin?

Il sondaggio sul Personaggio dell’anno supera i 38mila votanti. Un risultato inaspettato, e che promette di crescere ancora e arrivare, ce lo auguriamo, a quota 40mila prima del termine fissato al 16 gennaio.

04 gennaio 2011 | 15:20

Sondaggio, oltre 38mila votanti Quanto contano le stelle Michelin?

Il sondaggio sul Personaggio dell’anno supera i 38mila votanti. Un risultato inaspettato, e che promette di crescere ancora e arrivare, ce lo auguriamo, a quota 40mila prima del termine fissato al 16 gennaio.

04 gennaio 2011 | 15:20



Il sondaggio 'Premio Italia a Tavola - Personaggio dell'anno dell'enogastronomia e della ristorazione 2010” ha superato in queste ore i 38.300 votanti. Un risultato che in principio nessuno avrebbe potuto immaginare e che ancora promette di crescere a vista d'occhio. L'obiettivo che ci eravamo prefissati all'inizio era di superare il numero di consensi raccolti lo scorso anno (24mila), arrivando magari ai 30mila. Ma adesso puntiamo a raggiungere e superare - ce lo auguriamo - la soglia dei 40mila voti, dal momento che mancano ancora poco meno di 2 settimane alla chiusura del sondaggio.

Continua a crescere anche il numero di commenti che i lettori e i votanti lasciano in coda al sondaggio, che al momento hanno superato quota 250. Si è venuto a configurare così uno spazio importante per esprimere delle considerazioni in merito all'iniziativa o a tematiche più generali che riguardano il settore Horeca (tanto che abbiamo dovuto creare degli appositi spazi per dare l'opportunità di continuare e approfondire le discussioni). Ma si tratta anche di un'occasione per dichiarare apertamente, al di là del semplice voto, le motivazioni che stanno dietro le preferenze espresse, facendo allo stesso tempo un po' di 'promozione” e sostegno per i candidati.

Grande merito del successo di questa iniziativa va riconosciuto al potere mediatico di Facebook, che viene utilizzato anche dagli stessi candidati del sondaggio come efficace e immediata cassa di risonanza per riscuotere consensi. E proprio in occasione dello svolgimento del sondaggio - realizzato, lo ricordiamo, da 'Italia a Tavola” con la collaborazione di Oliovinopeperoncino e Consultazienda - la pagina della testata 'Italia a Tavola” sul popolare social network ha raggiunto e superato i 10mila fan.

Quasi invariate rispetto ai giorni scorsi le classifiche provvisorie dei candidati al titolo di Personaggio dell'anno 2010 dell'enogastronomia e della ristorazione. Nella categoria 'Giornalisti, produttori e opinion leader” ancora in testa la conduttrice televisiva Elisa Isoardi (nella foto), seguita da Paolo Massobrio, Sandro Romano, Antonella Clerici e Giorgio Calabrese (il vincitore dell'edizione 2009). Ma al di sotto della 'top 5” vanno comunque menzionati i candidati che stanno raccogliendo molti voti e che puntano a raggiungere le posizioni più alte della classifica: stiamo parlando di Fede e Tinto, Carlo Petrini, Edoardo Raspelli e Claudia Mazzetti.

Nella categoria 'Cuochi e ristoratori” al comando c'è sempre Emanuele Scarello (nella foto) del ristorante Agli Amici, seguito da Emanuele Esposito, Filippo La Mantia e Alessandro Borghese. In quinta posizione tornano i cuochi dell'Enoteca Pinchiorri Italo Bassi e Riccardo Monco, che scalzano Rosanna Marziale del ristorante Le Colonne. Tra i più votati, sotto la quinta posizione, vanno citati, oltre alla Marziale, Gualtiero Marchesi, Alessandro Circiello e Massimo Bottura.

Doverose alcune considerazioni. Innanzi tutto si rileva l'affermazione personale significativa di Paolo Massobrio, giornalista, presidente di Papillon e coordinatore di Golosaria, stabile al secondo posto dopo la super-votata Elisa Isoardi. Si rileva poi l'importante ruolo svolto dalla notorietà che si acquisisce in televisione, mezzo di comunicazione che, ancor più di internet, offre ampia visibilità. Infine notiamo come sia pressoché irrilevante il fatto che il cuoco che a partire dalla metà di dicembre è saldamente in testa alla classifica abbia una stella Michelin. Se sta riuscendo ad avere tutto questo consenso è, piuttosto, per via del suo importante contributo all'interno dell'associazione dei giovani ristoratori europei, di cui è presidente. Anche le stelle Michelin dovrebbero rappresentare un'attestazione importante del valore di un cuoco rispetto ad un altro, ma bisogna arrivare alla quinta posizione della classifica per trovare i tristellati Bassi e Monco.

Dati aggiornati alle 15.20 del 4 gennaio 2011.



Articoli correlati:
Le stelle le scegliete voi
Cuoco custode delle tradizioni oppure artista che guarda al futuro?
Sondaggio, novità dell'Ultimo Entra in gioco Calabrese
Sondaggio, effetto Unomattina La Marziale riconquista il 5° posto
Sondaggio, quota 32mila voti Isoardi e Scarello saldi in testa
Sondaggio, new entry tra i cuochi Bassi e Monco in 5ª posizione
Sondaggio, oltre 25mila voti Isoardi e Scarello sempre in testa
Italia a Tavola supera i 10mila 'fan” Su Facebook seconda dopo il Gambero
Personaggio dell'anno 2010 In 2 settimane verso i 20mila voti
Sondaggio, 9mila voti in 7 giorni Isoardi e La Mantia in testa
Sondaggio Personaggio dell'anno Al quarto giorno verso i 6mila votanti
Sondaggio Personaggio dell'anno Oltre 1.600 voti in due giorni
Premio Italia a Tavola 2010 Prende il via il sondaggio 
Vinca l'Italia migliore Personaggio dell'anno, la parola ai lettori 
Si chiude il pre-sondaggio Sei new entry per ogni categoria
Personaggio del 2009 Il più votato è Giorgio Calabrese

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali