Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 19 settembre 2021 | aggiornato alle 03:25 | 77941 articoli in archivio

Fashion Week a Milano, ecco dove dormire e mangiare per incontrare stilisti e vip

Il motore di ricerca Booking.com ha selezionato alcuni degli indirizzi meneghini più battuti dai protagonisti della Settimana della moda. Da Palazzo Parigi al Mandarin, dal Bamboo Bar al Ristorante Da Giacomo

14 settembre 2021 | 16:20

Fashion Week a Milano, ecco dove dormire e mangiare per incontrare stilisti e vip

Il motore di ricerca Booking.com ha selezionato alcuni degli indirizzi meneghini più battuti dai protagonisti della Settimana della moda. Da Palazzo Parigi al Mandarin, dal Bamboo Bar al Ristorante Da Giacomo

14 settembre 2021 | 16:20

Dopo aver archiviato il Salone del Mobile, Milano non perde tempo e si prepara alla Settimana della Moda in programma dal 21 al 27 settembre. Date che segnano il ritorno delle sfilate in presenza, dopo l'ultimo anno di restrizioni dovute alla pandemia, e il ritorno dei visitatori (soprattutto internazionali) in città. Modelle, stilisti, vip, influencer e fashion addicted si incontreranno tutti sotto la Madonnina. Ma dove andranno a dormire? A questo ci ha pensato Booking.com che ha selezionato alcuni degli hotel e alberghi meneghini preferiti da chi detta la moda

Visuale di Milano dalla terrazza de Il Duca Fashion Week a Milano, ecco dove dormire e mangiare per incontrare stilisti e vip

Visuale di Milano dalla terrazza de Il Duca

 

Moda e turismo, un binomio che ritorna in presenza

D'altronde, come rivelato da una ricerca di Booking.com, travel & fashion sono un binomio indissolubile tanto che quasi la metà dei viaggiatori in tutto il mondo (il 47%) ha rivelato che quando visita una destinazione ne trae ispirazione anche per cambiare stile e guardaroba. Mentre il 31% è disposto a immergersi nelle tendenze di moda tipiche della meta scelta. Per non parlare di chi (il 19%) si sposta tenendo a mente il calendario delle varie Fashion Week internazionali per visitare destinazioni coinvolte dalla sette giorni di passerelle e sfilate. Magari con la speranza di incrociare qualche vip nella hall dell'albergo in cui si risiede o trovarsi di fronte a set e performance inaspettate organizzate dai brand della moda.

 

La selezione Booking.com per il soggiorno dei fashion addicted

La selezione di Booking.com inizia con Palazzo Parigi. Situato a pochi passi dal Quadrilatero della moda, Palazzo Parigi è uno degli hotel preferiti da Chiara Ferragni, soprattutto per la sua spa, molto amata da clienti e vip. Il ristorante offre specialità locali e alla pasticceria interna, Caffè Parigi, si possono gustare dolci di ogni tipo della tradizione italiana.

Il Mandarin Oriental di Milano (fresco campione italiano nella Top 100 di Travel + Leisure) sorge all’interno di un elegante palazzo del XVIII secolo, vicinissimo al leggendario Teatro La Scala. Dopo le sfilate e gli eventi mondani, influencer e vip sono soliti bere un drink o un caffè al sofisticatissimo Mandarin Bar.

Nel cuore del Fashion District - e non poteva essere diversamente - sorge l'Armani Hotel: lussuose stanze e ambienti, nonché una spa frequentata dal jet set milanese. È la scelta migliore per godersi un momento di pausa tra un evento e l’altro della Milano Fashion Week. Collocato in un palazzo del 1930 progettato da Ernico Griffini, l’Armani Hotel include al suo interno pezzi di arredamento dallo stile minimal ed elegante di Casa Armani.

Progettato dal famoso architetto Aldo Rossi, il Me Milan Il Duca è uno degli hotel più contemporanei e alla moda di Milano. Con una terrazza sul tetto che inquadra l’intera città, l’hotel offre al suo interno un cocktail bar e un ristorante dall’arredamento giovane e moderno. La vista mozzafiato rende il Me Milan Il Duca uno dei luoghi preferiti dagli influencer, che non perdono occasione di farsi una foto qui.

Infine, il Bulgari Hotel, altra sistemazione che fin dal nome richiama il suo legame con la moda. Si tratta di uno dei più raffinati ed esclusivi hotel di Milano. Si tratta di un boutique hotel adiacente a via Montenapoleone, la strada dello shopping di alta classe. Solitamente ospita eventi privati durante la settimana della moda e non è raro incontrare alcuni vip nell'edificio durante quei giorni.

 

 

Mangiare al tavolo con i vip

Come tutte le manifestazioni di questo tipo, la Fashion Week di Milano non si esaurisce in passerella o dentro qualche padiglione ma si apre e investe tutta la città. A partire da bar e ristoranti dove non è raro incontrare qualche personaggio famoso che si prende una pausa di relax tra un evento e l'altro. Ecco allora che Booking.com ha allargato il suo sguardo ai locali milanesi che solitamente sono meta di aperitivi e cene di personaggi famosi.

Il primo indirizzo da segnare in agenda è senza dubbio Il Salumaio di Montenapoleone. uno dei bistrot più acclamati di Milano, situato nello storico Palazzo Bagatti Valsecchi. È perfetto per un pranzo con gli amici o di lavoro, ma anche per una serata romantica. Se il sogno durante la Fashion Week, però, è quello di incontrare il proprio stilista preferito, allora i locali da bazzicare sono due: il Bamboo Bar dell'Armani Hotel o il Niko Romito Restaurant del Bulgari Hotel. In entrambi è assolutamente normale incontrare stilisti e modelle, seduti lì per un drink o per mangiare qualcosa dopo sfilate ed eventi.

Certo, se non si è una modella difficilmente un aperitivo può bastare. Ecco allora che l'indirizzo da non mancare è il Ristorante Da Giacomo: piatti di pesce conditi con un pizzico di stile milanese. Il tutto all'interno di un'atmosfera di altri tempi che richiama star e vip di livello internazionale come Orlando Bloom, David Beckham o Giorgio Armani. Magari tutti allo stesso tavolo. Per chi invece volesse incontrare l'idolo italiano di Instagram, il tavolo da prenotare è quello di Penelope a Casa: un piccolo ristorante spesso frequentato da Chiara Ferragni (ma anche da Gilda Ambrosio e Chiara Biasi). Basta un post con il famoso bicchiere pieno di zucchero filato per fare subito incetta di cuoricini sui social.

 

 

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali