Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 02 marzo 2024  | aggiornato alle 21:22 | 103573 articoli pubblicati

Un'esperienza senza pari: apre Agli Amici Dopolavoro, il ristorante di JW Marriott Venice Resort

Agli Amici Dopolavoro è il fiore all'occhiello del JW Marriott Venice Resort & Spa, un resort di charme sull'Isola delle Rose a Venezia: il ristorante è sotto la direzione di Emanuele e Michela Scarello

di Guido Gabaldi
 
02 luglio 2023 | 11:30

Un'esperienza senza pari: apre Agli Amici Dopolavoro, il ristorante di JW Marriott Venice Resort

Agli Amici Dopolavoro è il fiore all'occhiello del JW Marriott Venice Resort & Spa, un resort di charme sull'Isola delle Rose a Venezia: il ristorante è sotto la direzione di Emanuele e Michela Scarello

di Guido Gabaldi
02 luglio 2023 | 11:30
 

L’Isola delle Rose è artificiale e nacque nel 1870 nella parte Sud della Laguna veneziana, sul ramo del Canale Rezzo, grazie alle terre di riporto prodotte dagli scavi compiuti per costruire il porto di Santa Marta. Inizialmente impiegata come deposito di combustibili, si ritrovò dopo pochi anni a ospitare coltivazioni di ulivi e ortaggi, mentre i magazzini vennero trasformati in strutture adatte all’accoglienza, alla cura e al ricovero di uomini e donne in cerca di quiete, spesso convalescenti dopo lunghe malattie.

Grazie alla sua posizione strategica tra la laguna e il mare, nonché alle brezze che generano un clima mite e benefico, l’isola vanta una ricchezza di piante non ritrovabile in alcun altro posto a Venezia. Negli anni Trenta del secolo scorso sull’isola venne eretto un vero e proprio ospedale, che affiancò la precedente attività di assistenza e cura, trasformando definitivamente l’isola in un luogo perfetto per chi desiderasse concedersi un periodo di riposo e aria buona, come si diceva all’epoca.

Un'esperienza senza pari: apre Agli Amici Dopolavoro, il ristorante di JW Marriott Venice Resort

La sala superiore del ristorante Agli Amici Dopolavoro

E oggi? Sbarchiamo (dal treno) a Venezia Santa Lucia, prendiamo un water taxi e in otto minuti siamo sull’Isola, per  godere dell’arte dispensata dallo chef Emanuele Scarello. Di fronte e in mezzo alle rose apre il ristorante gourmet “Agli Amici Dopolavoro”, che si aggiunge ai locali della famiglia Scarello; anch’essi si chiamano “Agli amici” e li troviamo a Godia (due stelle Michelin, Udine) e a Rovigno (una stella Michelin, Istria). Agli Amici Dopolavoro rappresenta il fiore all’occhiello del JW Marriott Venice Resort & Spa, un grande resort di charme che in pratica copre tutta l’Isola delle Rose. La struttura può vantare 266 camere e suite, disegnate in stile contemporaneo dall’architetto Matteo Thun e suddivise in due esperienze principali: le camere JW, situate nell’edificio principale e le JW Retreats immerse nel verde, ossia La Residenza, La Maisonnette, L’Uliveto e l’esclusiva Villa Rose.

Agli Amici Dopolavoro: l'accoglienza che fa sentire a casa

La proposta gastronomica del JW Marriott Venice Resort & Spa è di quelle che spaccano, si direbbe in linguaggio social, ovvero intrigano, si direbbe in linguaggio umano: quattro ristoranti, tra cui il Sagra Rooftop Restaurant, guidato dall’executive chef Giorgio Schifferegger, con vista spettacolare sul parco dell’isola e sulla laguna fino al campanile di San Marco, ambiente perfetto per un lunch leggero o una cena romantica. E poi tre bar, il Pop up Bar firmato da Moet presso l’Infinity Pool e il Pop Up della Pizzeria Gourmet, firmata dal maestro Renato Bosco, dove in esclusiva per la stagione estiva 2023 sarà possibile gustare le specialità che hanno reso celebre lo chef veronese. Gli ospiti possono inoltre gustare un pranzo a bordo piscina assaggiando piatti al barbecue al Giardino Grill. E siccome nello sfavillare di tutte queste possibilità c’è il rischio di abbagliarsi, focalizziamoci pure sul ristorantino gourmet e chiediamo a Emanuele Scarello di partire dal titolo di testa: amici e dopolavoro.

Un'esperienza senza pari: apre Agli Amici Dopolavoro, il ristorante di JW Marriott Venice Resort

JW Marriott Venice Resort & Spa è un grande resort di charme che copre tutta l’Isola delle Rose a Venezia

«Agli amici -  spiega lo chef - sono due parole che rispecchiano in modo fulmineo l’idea di accoglienza che la mia famiglia porta avanti dal 1887. Cuciniamo ogni giorno, per ogni ospite, come se fosse un membro della famiglia. Questo il segreto, se vogliamo chiamarlo così, che si tramanda di generazione in generazione. Quello che mettiamo nel piatto può cambiare, mentre lo spirito deve rimanere identico: la gratitudine per chi sceglie di credere nella nostra ospitalità, e in qualche modo è accolto  in casa nostra. Il Dopolavoro è il fabbricato che ci ospita qui sull’Isola: nel secolo scorso serviva agli addetti dell’ospedale come luogo di ritrovo e relax, prima di venir trasformato in hotel. E oggi ambisce a funzionare in modo molto simile: si può venire qui per rilassarsi, godersela insieme agli amici. Il general manager del JW Marriott, Cristiano Cabutti, ci ha invitati sull’Isola perché gli è sembrato vincente questo concetto molto semplice».

Lo stile di Emanuele e Michela Scarello Agli Amici Dopolavoro del JW Marriott Venice Resort

Non così semplice: con l’apertura qui al Dopolavoro, e la collaborazione con l’Hotel Palazzo Tirso di Cagliari (Ristorante “Terra”), i locali che fanno capo agli Scarello sono quattro. Qual è l’ambizione, una catena di ristoranti?
Ma no, restiamo coi piedi per terra. Durante la pandemia abbiamo pensato a come redistribuire le nostre energie, e abbiamo fatto le nostre scelte: i ragazzi che lavorano con noi e crescono sotto i nostri occhi meritano la possibilità di diventare responsabili di una cucina e di un budget, senza dover sempre rimanere sotto l’ala protettrice di Emanuele Scarello, chef, e Michela Scarello, maître e sommelier. Lo facciamo quando ci rendiamo conto che il personale è pronto ad affrontare la sfida, non c’è un piano precostituito con x punti di ristoro da aprire e x anni di tempo per metterlo a terra. Quasi senza che ce ne accorgessimo, è venuta su una specie di scuola Scarello che porta in giro il nostro stile. In Italia e Croazia, per ora.

Un'esperienza senza pari: apre Agli Amici Dopolavoro, il ristorante di JW Marriott Venice Resort

Cristiano Cabutti, general manager del JW Marriott con Emanuele e Michela Scarello

Ci potrebbe ora descrivere i due menu che “Agli Amici Dopolavoro” presenta in occasione della riapertura?
Uno si chiama Laguna Mare, ovvero amare la laguna, ci piace questo gioco di parole. Tutto il pesce che verrà utilizzato è pesce che non può essere allevato: sogliola, mazzancolla, seppiola e moleca, in modo da favorire la stagionalità dei prodotti, locali e selvatici, in un’ottica di sostenibilità, circolarità e dialogo con il territorio circostante. È questa una chiave di lettura basilare: non abbiamo in carta pezzi pregiati, abbiamo messo da parte le aragoste, si trova invece il prodotto che peschiamo qui davanti. Il secondo è il Rose Garden, dedicato in toto alla parte vegetale, che può essere anche marina, visto che nell’insalata di mare proponiamo le alghe. Come fuori menu, abbiamo in degustazione un tortello ripieno di moleca (granchio privo di carapace) servito con brodo di schie, cioè i gamberetti di laguna. 

Agli Amici Dopolavoro: Emanuele Scarello: creazioni indimenticabili che conquistano il palato

Qualche dettaglio in più le creazioni di Emanuele Scarello se lo meritano a prescindere: il menu degustato presentava all’inizio l’alga spirulina con panna cotta allo yuzu, olio e semi di sesamo, a seguire un misterioso Jellyfish con seppiole, mazzancolle, salsa verde e crema di melanzane, e trascuriamo le altre invenzioni per arrivare alla semplicità del manzo alla brace, con insalata di mele e salsa di acetosella. Quanto basta per incidere la memoria di visitatori e turisti da ogni parte del mondo, come Venezia merita. E gli Scarello pure. Va comunque ricordato, dopo questa carrellata per golosi e gourmet, che l’offerta ricreativa del JW Marriott Venice Resort & Spa include una gran varietà di proposte amene: non possiamo tacere della Spa. Con i suoi 1750 mq, offre otto cabine con vista sulla laguna e una meravigliosa suite, una sauna e bio sauna, l'hammam e una bellissima piscina riscaldata interna, che prosegue all’esterno attraverso una sequenza di vetrate scorrevoli.

Da maggio in poi torna l’apertura serale, fruibile sino alle 23, per chi volesse godere del relax garantito dalla più grande Spa di Venezia… E farlo sotto le stelle. Ed anche le famiglie avranno da JW Marriott Venice la giusta dose di considerazione: sono fruibili numerose esperienze create apposta per intrattenere i più piccoli durante la giornata. Il resort, infatti, include l’attrezzatissimo Kidz Club, supportato da Brick4Kidz, che non propone ai piccoli ospiti solo una “children room”, ma un programma di attività che coinvolge sia il resort sia la città e dà una mano ai genitori a intrattenere i bambini durante le visite turistiche, fornendo al tempo stesso moltissimi spunti didattici. Un nuovo modo di concepire l’intrattenimento family, che non è più mero divertimento ma vero e proprio educational entertainment

JW Marriott Venice Resort & Spa
Isola Delle Rose - 30133 Venezia
Tel 041 8521300

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Roner

Tipicità
Union Camere