Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 25 giugno 2022 | aggiornato alle 16:03 | 85729 articoli in archivio

Le Pentole Agnelli raccontate all'Accademia Italiana della Cucina di Bergamo

Il ristorante Bolle di Lallio ha ospitato la conviviale della sezione bergamasca dell'Accademia. Prima di gustare il menu di Marco Stagi, i soci hanno potuto approfondire strumenti e metodi di cottura

di Giorgio Lazzari
 
20 aprile 2022 | 18:46

Le Pentole Agnelli raccontate all'Accademia Italiana della Cucina di Bergamo

Il ristorante Bolle di Lallio ha ospitato la conviviale della sezione bergamasca dell'Accademia. Prima di gustare il menu di Marco Stagi, i soci hanno potuto approfondire strumenti e metodi di cottura

di Giorgio Lazzari
20 aprile 2022 | 18:46
 

Il ristorante Bolle di Lallio ha accolto la conviviale dell’Accademia Italiana della Cucina di Bergamo, con un menu studiato ad hoc per l’occasione. “La tavola del Contadino - Il campo, il cortile, la stalla nella cucina tradizionale regionale innovata” è stato il tema della serata, magistralmente condotta dallo chef Marco Stagi, che con i suoi piatti ha condotto gli ospiti in un percorso per far conoscere il nuovo mondo della cucina contadina.

Prima della cena i soci dell’Accademia Italiana della Cucina hanno avuto l’occasione di visitare il nuovo show room di Pentole Agnelli, situato proprio al piano terra del ristorante Bolle, in modo da approfondire strumenti e metodi di cottura.

Annamarina Bisutti Moretti, Marco Stagi e Baldassarre Agnelli Le Pentole Agnelli raccontate all'Accademia Italiana della Cucina di Bergamo

Annamarina Bisutti Moretti, Marco Stagi e Baldassarre Agnelli

Le proposte di Marco Stagi 

Particolarmente interessanti le portate principali predisposte per la conviviale: insalata di gallina in carpione; risotto al fieno, cipollotti e vin cotto; petto di faraona laccato alla mela verde, spinacino al lime, primule e pepe nero; fresco di capra, vaniglia e cremoso alla grappa. Lo chef Marco Stagi, diplomato nel 2008 all’Alberghiero di San Pellegrino, vanta già una lunga carriera e si è presentato agli accademici svelando alcuni segreti della sua cucina, caratterizzata da grande creatività e accompagnata dalla solida capacità di lavorare la materia prima

Alla scoperta di Pentole Agnelli 

Annamarina Bisutti Moretti, delegata provinciale dell’Accademia Italiana della Cucina di Bergamo, ha introdotto Baldassarre Agnelli, patron dell’omonima azienda, che ha ripercorso la storia di Pentole Agnelli, leader nel professional cooking. L’azienda, nata a Bergamo nel 1907, vanta una lunga e affascinante storia, contraddistinta da una costante ricerca e innovazione. Oggi i prodotti di Pentole Agnelli si trovano in tutte le migliori cucine, sia in Italia che all’estero. L’atmosfera che si respira nella moderna fabbrica di Lallio è sempre la stessa: operosità, impegno, ricerca di qualità assoluta e attenzione ai dettagli.

 

L’azienda Baldassare Agnelli studia forme e materiali per valorizzare gli strumenti di cottura più adatti all’alta cucina italiana, realizzando lo strumento più giusto per esaltare la qualità di ogni ricetta. Una filosofia vincente che ha conquistato il consenso di chef, enogastronomi, gourmand e appassionati, che riconoscono nei prodotti dell’azienda Baldassare Agnelli “una marcia in più” nel settore degli strumenti di cottura con pentole professionali in alluminio, rame, ghisa, acciaio inox, ferro e pietra ollare.

 

Ristorante Bolle 
via Provinciale 30 - 24040 Lallio (Bg)
Tel 035 0900208
bollerestaurant.com

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Algida Dolce Vita