Rational
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 16 novembre 2019 | aggiornato alle 22:49| 62052 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI
di Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
di Federico Biffignandi

Milano-Cortina 2026, oggi si dedice
Un'occasione per il Sistema Italia

Milano-Cortina 2026, oggi si dedice
Un'occasione per il Sistema Italia
Milano-Cortina 2026, oggi si dedice Un'occasione per il Sistema Italia
Pubblicato il 23 giugno 2019 | 09:31

Oggi a Losanna, il Comitato olimpico internazionale decide chi tra Italia e Svezia ospiterà i Giochi olimpici invernali 2026. Per il Belpaese l’occasione di rilanciare la propria immagine. La nostra candidatura prevede il coinvolgimento di Milano, Cortina, Valtellina e Val di Fiemme.

Nel pomeriggio le due candidature si presenteranno per l'ultima volta, alla caccia dei 42 voti necessari per ottenere la possibilità di organizzare l'evento olimpico in programma tra 7 anni. L'annuncio sarà dato nel tardo pomeriggio, intorno alle 18. A Losanna è in arrivo, a completare la folta delegazione azzurra, anche il premier Giuseppe Conte. Milano-Cortina 2026 è lo “spot” scelto dal Coni per lanciare la candidatura italiana alle Olimpiadi Invernali 2026 (da battere la concorrenza di Stoccolma) con il capoluogo lombardo e la perla delle Dolomiti a fare da capofila ad un progetto “di squadra” che va nella direzione di una collaborazione ampia tra regioni e diversi settori del Sistema Italia. Qualche screzio tutto italiano c’è stato in fase di scelta delle città che si sarebbero candidate e pure al momento di capire chi tra Milano e Cortina (che seguirà la diretta dell'evento dalla piazza) dovesse comparire per prima nel logo. Poi l’accordo è stato trovato con l’appeal della città meneghina che ha avuto la meglio, forte anche di una internazionalità acquisita soprattutto con Expo 2015.

Luca Zaia, Beppe Sala, Giovanni Malagò, Gianpietro Ghedina e Attilio Fontana (Milano-Cortina 2026, ci siamoUn'occasione per il Sistema Italia)
Luca Zaia (governatore del Veneto), Beppe Sala (sindaco di Milano), Giovanni Malagò (presidente del Coni), Gianpietro Ghedina (sindaco di Cortina) e Attilio Fontana (governatore della Lombardia)

Da qui in avanti è stato un susseguirsi di iniziative promozionali che sono andate a braccetto. Le singole località hanno promosso ognuna le proprie “chicche” ma senza dimenticare che esse devono servire al bene del movimento intero, che amiamo chiamare Sistema Italia. Milano ha messo in campo l’efficienza, la storia di alcune strutture sportive, la fama di pilastro economico, modaiolo, del food italiano ed europeo. Cortina ha messo in campo lo charme, le bellezze delle sue montagne Patrimonio dell’umanità, la storia legata agli sport invernali (Cortina ha ospitato le Olimpiadi Invernali nel 1956) e anche lo stato d’avanzamento delle strutture visto che nel 2021 ospiterà anche i mondiali di sci alpino.

Il logo ufficiale di Milano-Cortina 2026 (Milano-Cortina 2026, ci siamoUn'occasione per il Sistema Italia)
Il logo ufficiale di Milano-Cortina 2026

Ma dietro a questi due punti fermi ci sono anche la Valtellina e la Val di Fiemme. La prima punta su Bormio per lo sci alpino con la mitica pista Stelvio e Livigno per lo snowboard e il freestyle; la seconda invece mette in luce le strutture che ospiteranno il pattinaggio, il salto dal trampolino e - soprattutto - lo sci di fondo del quale è una delle località cult del circuito internazionale (3 mondiali all’attivo).

San Siro, dove ci sarà l'eventuale cerimonia di inagurazione (Milano-Cortina 2026, ci siamoUn'occasione per il Sistema Italia)
San Siro, dove ci sarà l'eventuale cerimonia di inagurazione

Una veduta lungimirante che segue le nuove tendenze in materia di organizzazione di eventi sportivi moderni: non più una sola località e non necessariamente un sito che sia un’icona degli sport invernali, ma un’insieme di località più o meno vicine che uniscano le forze per dar vita ad un’Olimpiade “itinerante”. Basti pensare agli Europei di calcio che nel 2020 si svolgeranno in tutta Europa o ai Grandi giri del ciclismo che partono con una certa frequenza fuori dai confini nazionali. Insomma, l’Italia si è dimostrata almeno in sede di organizzazione all’avanguardia. Se il Cio dovesse premiarci avremmo un’occasione d’oro per innescare su tutto il territorio quei concetti di collaborazione, di squadra, di unità, di condivisione tanto attesi ormai da tempo tanto nel turismo quanto nella ristorazione e - ancor di più - nell’unione tra questi due settori.
Perché va da sé che sotto la voce Olimpiadi ci stanno numerose occasioni per tutti. Infrastrutture migliori, strutture ricettive con la possibilità di mettersi in mostra, una ristorazione italiana che potrebbe mostrare una volta di più il suo valore e poi la capacità di comunicare, di promuoversi, di collaborare che segnerebbe - ci teniamo a ripeterlo - una cesura con il passato. Una nuova immagine dell’Italia può dipendere dalle Olimpiadi in programma tra 7 anni.

L'Olimpia delle Tofane, la pista principale di Cortina (Milano-Cortina 2026, ci siamoUn'occasione per il Sistema Italia)
L'Olimpia delle Tofane, la pista principale di Cortina

Visto che fino ad ora è stato fatto tutto bene, in caso di esito positivo (sono ammessi tutti gli scongiuri del caso) l’Italia avrebbe anche l’onere e l’occasione di dimostrarsi cresciuta sotto il punto di vista dell’efficienza e della legalità. Un evento simile coinvolgerebbe un numero altissimo di enti, istituzioni, operatori, imprese e - inutile negarlo - gli scandali sono sempre dietro l’angolo (basta vedere cosa successo a Roma con la questione del nuovo stadio). In ultimo, il dopo Olimpiadi. Si sa che le strutture, una volta finito l’evento, sono a rischio abbandono. Con Torino 2006 (ultima volta che la fiaccola si è accesa in Italia) non è andata benissimo, ma sembra che l’organizzazione Milano-Cortina abbia pensato a qualcosa di sostenibile, ribadendo che buona parte degli impianti sono già presenti. Sarebbe vietato sbagliare, sarebbe - giusto per rimanere in tema - un vero match point per il futuro del nostro Paese. Oggi finalmente si decide.

Per informazioni: www.milanocortina2026.coni.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism milano cortina 2026 milano cortina val di fiemme dolomiti san siro stelvio sci alpino sci di fondo losanna comitato olimpiaco internazionale svezia italia stoccolma ristorazione squadra sistema italia giuseppe conte

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).