Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 28 luglio 2021 | aggiornato alle 12:50 | 76850 articoli in archivio

Arte e cultura ambasciatori strategici per rilanciare il territorio della Bergamasca

Chiuso in modo assai positivo il bilancio 2020, la Strada del Vino Valcalepio pensa a nuove azioni per l’anno in corso mettendo in campo iniziative legate all’arte e alla cultura

di Enrico Rota
Quattroerre Group
30 maggio 2021 | 11:30

Arte e cultura ambasciatori strategici per rilanciare il territorio della Bergamasca

Chiuso in modo assai positivo il bilancio 2020, la Strada del Vino Valcalepio pensa a nuove azioni per l’anno in corso mettendo in campo iniziative legate all’arte e alla cultura

di Enrico Rota
Quattroerre Group
30 maggio 2021 | 11:30

La Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca, come soggetto di marketing territoriale, è già concentrata sulla ripresa delle attività dopo l’emergenza sanitaria e con la prospettiva che i prossimi appuntamenti che ricadranno sul territorio, grazie al riconoscimento di Capitale della Cultura a Bergamo e Brescia nel 2023 e Bergamo città creativa Unesco per la gastronomia, debbano avere come focus arte e cultura quali ambasciatori strategici per rilanciare il territorio stesso.

Il 24 maggio si è tenuta la consueta assemblea della Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca, quest’anno in forma online. È stato il momento per presentare la pubblicazione annuale “La Strada Racconta”, raccolta di eventi con varie testimonianze e saluti come quello degli assessori regionali Lara Magoni e Fabio Rolfi, nonché del presidente della Camera di commercio Carlo Mazzoleni, del Presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli e di tutti i sindaci che sostengono le attività associative.

Arte e cultura ambasciatori del territorio del vino Valcalepio

Vigneti di Valcalepio


Tra gli appuntamenti più significativi dello scorso anno troviamo la Bit (Borsa internazionale del turismo) in stretta collaborazione con Visit Bergamo, con la presenza anche del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana. A seguire gli appuntamenti con il Mercato della Terra in collaborazione con Slow Food Bergamo e, non appena è stato possibile riprendere l’attività a giugno, in Umbria si è tenuto l’incontro con Paolo Morbidoni, presidente della Federazione nazionale delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori, in modo da approfondire le tematiche comuni per lo sviluppo del settore.

L’8 settembre scorso un centinaio di soci, tra istituzioni, enti, associazioni e produttori, ha partecipato all’assemblea straordinaria che si è tenuta nella sala consiliare del Comune di Scanzorosciate (Bg) per adeguare il nuovo statuto nel rispetto della riforma del terzo settore e per programmare le attività future. L’occasione è servita per tracciare un bilancio delle numerose attività portate avanti nel 2019 e allo stesso tempo è stato dato un segnale forte sulla ripartenza del lavoro post emergenza sanitaria.

Sempre a settembre, nell’ambito della fiera virtuale Agri Travel & Slow Travel Expo - Fiera dei Territori, il segretario Giorgio Lazzari ha moderato la Conferenza sull’enoturismo, un momento per confrontarsi sul panorama del reparto, sulle prospettive future e sulle occasioni di crescita.

Per la Strada il 2021 sarà un altro anno ricco di attività, sempre finalizzato a favorire la conoscenza del territorio e dei prodotti grazie alla cultura dell’ospitalità.

Per informazioni: www.stradadelvalcalepio.com


© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Consorzio Vini Abruzzo