Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 10 dicembre 2019 | aggiornato alle 12:32| 62485 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Rotari
HOME     BEVANDE     TENDENZE e MERCATO

Alcolici sottocosto a minorenni
A Crema una ragazza in ospedale

Alcolici sottocosto a minorenni 
A Crema una ragazza in ospedale
Alcolici sottocosto a minorenni A Crema una ragazza in ospedale
Pubblicato il 18 gennaio 2011 | 16:13

Un bar in centro a Crema ha somministrato cocktail a base di superalcolici a un gruppo di minorenni, che hanno iniziato una gara a chi beve di più. Una delle ragazze, però, si è sentita male. Ricoverata in ospedale, ha sfiorato il coma etilico. Il titolare e il cameriere del locale sono indagati

Per attirare clienti il bar, un locale in pieno centro a Crema, in provincia di Cremona, vendeva superalcolici sottocosto a minorenni. Finché una ragazza, durante una gara a 'chi beve di più”, dopo aver trangugiato qualche bicchiere di rum, si è sentita male ed è finita in ospedale. Sfiorato il coma etilico. Adesso il titolare e il cameriere sono indagati.

La brutta avventura del gruppo di adolescenti, sette tra ragazzi e ragazze di 15-16 anni, risale a sabato sera, quando si sono trovati in un bar nella centralissima via Mazzini a Crema. Sembra che sia stato lo stesso cameriere a proporre 30 chupito (cocktail a base di rum) al prezzo stracciato di 30 euro. E il divieto di vendere alcol ai minori di 16 anni? A questo punto tra i ragazzi sarebbe scattata la gara a chi beve di più. Ragazze comprese che, pare, gradiscono particolarmente questo mix di alcol e succo di frutta.

Una delle ragazze butta giù due o tre cocktail ad alto tasso alcolico e si sente male. Cade a terra, fatica a respirare. Arriva un'ambulanza e i medici dicono che la giovane sfiora addirittura il coma etilico. Per fortuna, basta una notte in ospedale e la quindicenne se ne torna a casa. Ma adesso il titolare del locale rischia di vedersi ritirata la licenza e una condanna fino a un anno.

Un caso che testimonia come, nonostante la legge, per attirare clienti ci sia chi vende alcol, magari pure scontato, a minorenni. Adesso la polizia indaga anche su altri bar e discoteche della zona, dove pare proprio che vadano alla grande i 'chupito party” tra i minorenni.

Fonte: TgCom


Articoli correlati:
Spritz 'taroccato”, denunciato dai Nas il titolare di un bar nel Padovano
Stop all'alcol per gli under 18 Il Trentino alza il limite d'età
Giovani e alcol, allarme a Firenze Necessario rivedere chiusure dei locali
A Milano troppo alcol contraffatto Lo denuncia il Comune
No alcol per gli under 16. Altro che proibizionismo, dopo Milano serve una legge nazionale
Anche Sassuolo dice no allo sballo Niente alcol ai minorenni
Berlusconi con la Moratti Basta alcol agli under 16
Con l'ordinanza anti alcol di Letizia Moratti, Milano ritorna la capitale morale d'Italia
Movida romana, niente alcol ai minori di 16 anni
Abuso di alcol fra i giovani Allarme in Gran Bretagna
Allarme alcol, 9 minorenni su 10 lo cercano per "sballare" la sera

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


alcol minorenni superalcolici drink cocktail alcolismo coma etilico ebbrezza cibo

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).