ABBONAMENTI
 
Castel Firmian
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 18 settembre 2020 | aggiornato alle 19:31 | 67837 articoli in archivio
Castel Firmian
Ros Forniture Alberghiere
di Sergio Cotti
Sergio Cotti
Sergio Cotti
di Sergio Cotti

Costi alti e pochi controlli
L’altra faccia del delivery

[Costi alti e pochi controlli] 
L’altra faccia del delivery
[Costi alti e pochi controlli] L’altra faccia del delivery
Primo Piano del 13 aprile 2020 | 14:32

Il servizio di consegna a domicilio è fondamentale in questo periodo, ma serve il buonsenso di tutti e bisogna stroncare sul nascere eventuali tentativi di speculazione . Denunciamo chi è scorretto, un modo per tutelare i cittadini, ma anche per stanare i furbetti e proteggere, ristoratori e pizzaioli corretti.

Un’opportunità per migliaia di ristoratori, oltre che un servizio e una “coccola” per tanti italiani costretti ormai da più di un mese a casa. La consegna a domicilio messa a punto da ristoranti e pizzerie è un servizio più che utile, che anche noi di Italia a Tavola abbiamo sempre (e continuiamo) a sostenere.

Rider con la mascherina - Costi alti e pochi controlli L’altra faccia del delivery
Rider con la mascherina

Le associazioni di categoria, Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) in testa, in queste settimane non solo hanno chiesto al Governo che questo tipo di attività fosse preservata – ciò che è successo – ma hanno anche messo i ristoratori e i loro dipendenti nelle condizioni per farlo in maniera del tutto sicura dal punto di vista sanitario, con regole e prescrizioni precise da seguire.

Tutto bene, dunque, finché tutti le rispettano, queste regole. Un po’ come accade per l’isolamento domiciliare: affidarsi al buonsenso di tutti è necessario; i controlli ci sono, ma non possono essere capillari (in particolare all’interno delle cucine) e soprattutto non c’è la possibilità di verificare se i prezzi applicati ai prodotti sono corretti.

Da più parti, in questi giorni - specialmente sui social - qualcuno sta mettendo in guardia i consumatori, proprio su questo tema: il Codacons lo aveva fatto un paio di settimane fa, riferendosi ai prezzi di frutta e verdura che stavano lievitando in maniera “anomala” nei supermercati.

Ora la questione si sposta sul servizio a domicilio: che ci sia qualcuno che tenti di approfittare della situazione per alzare i costi del servizio stesso, visto il boom delle richieste di questi giorni? Può darsi. Il problema non si pone (o meglio, non dovrebbe porsi) nel caso in cui il ristoratore si affida alle piattaforme online di consegna a domicilio, le cui commissioni sono dichiarate e non hanno subito variazioni nelle ultime settimane. Il condizionale è però d’obbligo, perché è evidente che i prezzi potrebbero essere “gonfiati” a monte.

Il problema, semmai, potrebbe riguardare chi, come la maggioranza delle pizzerie d’asporto, si affida ai propri mezzi per recapitare il cibo a domicilio. E allora, quanto è giusto pagare per farsi portare una pizza o un menu a casa? Senz’altro, per chi già effettuava questo servizio, lo stesso prezzo applicato in passato (in genere 0,50 centesimi per pizza, oppure fino a 1,50 euro a consegna). Per chi invece ha iniziato solo ora, vale senz’altro la regola del buonsenso. In ogni caso, i mezzi per denunciare, anche solo pubblicamente, i rincari sospetti, ce ne sono. È già successo per le mascherine, con l’attivazione di una pagina Facebook, e sarebbe consigliabile farlo in qualsiasi caso in cui si riscontrino delle anomalie. Un modo per tutelare i cittadini, ma anche per stanare i furbetti e proteggere, in qualche modo, i ristoratori e i pizzaioli corretti, che – è giusto ricordarlo – restano la stragrande maggioranza.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


locali italia a tavola delivery servizio a domicilio prezzi commissioni ristoranti pizzerie asporto fipe regole coronavirus virus federazione italiana pubblici esercizi codacons

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®