Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 06 luglio 2020 | aggiornato alle 11:27| 66556 articoli in archivio
HOME     VINO     CONSORZI

Volumi e valori da record
Prosecco prima denominazione in Italia

Volumi e valori da record Prosecco prima denominazione in Italia
Volumi e valori da record Prosecco prima denominazione in Italia
Pubblicato il 24 novembre 2011 | 14:59

In occasione del suo secondo anniversario, il Consorzio della Doc Prosecco è sceso in campo contro la contraffazione e ha presentato lo stato dell’arte della propria attività volta a tutelare la più importante Doc nazionale. Il presidente Fulvio Brunetta: Un patrimonio che va assolutamente tutelato

Ribadisce con decisione la propria posizione nella lotta alla contraffazione, il presidente del Consorzio di tutela della Doc Prosecco, Fulvio Brunetta, che, in occasione del Convegno 'Certificare la qualità, garanzia per i produttori e i consumatori”, non ha mancato di tratteggiare con assoluto realismo il quadro già piuttosto euforico che attualmente caratterizza il mondo del Prosecco, fornendo dati incoraggianti.

«Con 1.500.000 di ettolitri e circa 200 milioni di bottiglie della vendemmia 2011 – spiega il presidente Fulvio Brunetta (nella foto) – la denominazione rappresentata dal nostro Consorzio si attesta a tutti gli effetti la prima in Italia sia in termini di volume che in termini di valore complessivo. Un patrimonio che va assolutamente tutelato sia a garanzia del mondo produttivo, sia a favore dei consumatori che costituiscono la chiave del nostro successo».

«Lo scorso anno – osserva il presidente – sono stati prodotti 1.162.000 ettolitri di Prosecco Doc per un totale di circa 155 milioni di bottiglie immesse nel mercato. La tendenza quindi, delineata anche per gli anni a venire, è di un incremento della produzione pari a circa 50 milioni di bottiglie l'anno».

«Si tenga inoltre presente – prosegue Brunetta - che vi è un aumento medio della domanda di Prosecco che si è attestato su circa il 6% annuo e che, complessivamente, la produzione è destinata per il 40% al consumo interno, mentre il restante 60% va all'export. Destinazioni principali risultano essere Usa e Canada, Giappone, Russia, Paesi Baltici, Austria, Germania e Regno Unito».

Fulvio Brunetta«Si tratta di numeri rilevanti – conclude il presidente Brunetta – che avvalorano l'importanza delle iniziative promosse dal nostro Consorzio al fine di contrastare la contraffazione che tanto danno reca al nostro settore così come all'intero sistema del Made in Italy».

Ed è proprio sul tema delle garanzie che si è sviluppato tutto l'incontro con l'intervento del Alessandro De Polis, direttore pianificazione e sviluppo dell'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, che ha illustrato i sistemi di sicurezza del Contrassegno di Stato che dal primo gennaio 2012 dovrà essere apposto su tutte le bottiglie di Prosecco Doc.

Non meno accattivante l'intervento di Amedeo De Franceschi, dell'Ispettorato generale del Corpo forestale dello Stato, che ha sottolineato l'impegno dell'ente nell'ambito di un programma di attività di repressione delle frodi tra le forze di polizia di Interpol e Europol: programma che recentemente ha visto protagonisti all'Aja due eccellenze dell'enologia europea: lo Champagne e il Prosecco, con l'intervento dei rispettivi Consorzi.

A conclusione dell'incontro, l'intervento di Laura Marisa La Torre, direttore generale del'Icqrf (Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari), che nell'esprimere la sua soddisfazione per il risultati raggiunti dal Prosecco e in particolare per la decisione di garantire i consumatori proprio con l'apposizione del Contrassegno di Stato, ha richiamato l'attenzione dei presenti sulla necessità di guardare con particolare attenzione ai fenomeni che si registrano al di fuori del contesto europeo i quali, se non adeguatamente affrontati, potrebbero minare seriamente il successo delle nostre produzioni nel mondo.


Articoli correlati:
Trend effervescente Stime positive per il 2012
Anno effervescente il 2012 Il Prosecco batterà lo Champagne
In Cina si brinda italiano +775% l'export di spumante
Prosecco e Champagne a confronto Una sfida per il numero di bottiglie
Il Prosecco si 'beve” lo Champagne Sorpasso previsto entro il 2015
Vendemmia 2010, Italia batte Francia Ma solo per la quantità
Consumi trendy per le bollicine Il mondo del vino parla 'effervescente”

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


prosecco denominazione consorzio Italia a Tavola Enonews consorzio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®