Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 21 luglio 2024  | aggiornato alle 22:27 | 106601 articoli pubblicati

Bufala Campana
Bufala Campana

Laurea honoris causa a “Don” Alfonso Iaccarino: un massese di saggezza e virtù

Alfonso Iaccarino, celebre ristoratore di Massa Lubrense, verrà insignito della Laurea honoris causa in Scienze dell'educazione degli adulti all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli

 
17 giugno 2024 | 17:17

Laurea honoris causa a “Don” Alfonso Iaccarino: un massese di saggezza e virtù

Alfonso Iaccarino, celebre ristoratore di Massa Lubrense, verrà insignito della Laurea honoris causa in Scienze dell'educazione degli adulti all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli

17 giugno 2024 | 17:17
 

La notte precedente sarà stata, come sempre da secoli a questa parte, la notte più incredibile dell'anno. Nei fatti, altro che 21 giugno, è la notte magica di San Giovanni a determinare... che l'estate cominci! Sì, stiamo parlando della notte di San Giovanni, la notte tra il 23 e il 24 giugno. Durante questa notte si raccolgono le noci acerbe per metterle sotto spirito e farne il famoso liquore nocino. In questa notte alcune erbe raccolte bagnate di rugiada in questa speciale oscurità diventano prodigiose. Leggenda narra che, se una ragazza a mezzanotte si guarderà allo specchio, vedrà riflesso accanto al suo volto quello di colui il quale diverrà suo sposo. Le leggende dicono che solo a mezzanotte in punto, una pianta di felce che nasce accanto ai ruscelli fiorisca: chi riuscirà a cogliere questo fiore acquisterà la fama di saggio e la capacità di leggere il passato e prevedere il futuro.

Laurea honoris causa a “Don” Alfonso Iaccarino: un massese di saggezza e virtù

Alfonso Iaccarino con la moglie Livia

E allora, alla luce di quest'ultima luminosa leggenda, ci si chiede: in quale notte di San Giovanni del tempo che fu un certo signor Alfonso Iaccarino, massese, alla mezzanotte in punto colse la pianta di felce appena fiorita?! Accadde, ne siamo certi. E, difatti, questo certo signor Alfonso Iaccarino, massese, è galantuomo saggio, sa leggere il passato e sa prevedere il futuro. La saggezza del signor Alfonso Iaccarino si palesò anche nella metabolizzazione precisa di cosa sia conoscenza e di cosa sia competenza, sino ad intesserle, sorta di trama e ordito, e su ciò basare il suo ardimentoso percorso professionale. Non prescindere dalla conoscenza vieppiù crescente, onde saper leggere gli scenari evolventi, non prescindere dalla competenza professionale (il mestiere!) con tensione al miglioramento continuo allo scopo di erogare il migliore servizio possibile ai clienti.

Da Massa Lubrense al successo: la storia di Alfonso Iaccarino

La lettura del passato, perché, per dirla con Goethe, “Colui che non è in grado di darsi conto di tremila anni rimane al buio e vive alla giornata”. Il signor Alfonso Iaccarino trasse insegnamenti sommi dall'attività della sua famiglia. Servire il cliente non per soddisfare i suoi bisogni, troppo facile, bensì per esaudire i suoi desideri, cosa alquanto più impegnativa che richiede passione autentica e convincimento serio e non di facciata che... hospites sacri sunt. La previsione del futuro è connaturata nel signor Alfonso Iaccarino, massese. Perché si sottolinea e si reitera, quasi fosse un patronimico, il termine “massese”? Perché Alfonso nacque e vive, quando non è in giro per il mondo, a Sant'Agata sui Due Golfi, frazioncina collinare di Massa Lubrense. Massa Lubrense è... la penisola della Penisola Sorrentina, di essa costituendo la propaggine estrema, che fa giunzione con la Costiera Amalfitana. Sant'Agata sui Due Golfi è il luogo dove il paradiso è stato inventato! Gli abitanti di Massa Lubrense sono “massesi”. Ecco perché...

Laurea honoris causa a “Don” Alfonso Iaccarino: un massese di saggezza e virtù

Il ristorante Don Alfonso 1890 a Sant'Agata sui Due Golfi

Dunque, previsione del futuro. Sì, riconoscimenti tanti; ma non tanti... di più! Clientela da tutto il mondo. Notoriamente, il suo ristorante, condotto coralmente con la moglie Livia e i figli Ernesto e Mario, è tra i migliori al mondo. Decenni addietro Alfonso intuì l'importanza di porre presidio ad approvvigionamenti di prodotti di qualità altissima, certa e affidabile nel tempo. Ancor prima e molto più che il cosiddetto km zero, divenuto nel tempo un banale e scellerato slogan sulla bocca di osti improvvisati, Alfonso comprese che il vero valore distintivo era la filiera corta. La mamma di Livia cede a figlia e genero un fiabesco uliveto posto sul Sentiero di Minerva, là dove si cammina per arrivare a Punta Campanella; così, Alfonso e Livia creano la loro azienda agricola che denominano “Le Peracciole”. Perché? Risposta di Alfonso: «Perché per noi la grande cucina si fa nel campo, come i grandi vini si fanno in vigna».

Dolcevita

Ancora, in merito alla previsione del futuro. Lo scorso anno, l'anno 2023, Alfonso ha tenuto chiuso il suo ristorante. Perché? Perché, per dirla con Eraclito, panta rei, tutto scorre. Attenzione vera, non di facciata, alla sostenibilità ambientale, la pausa necessaria per un refreshing, una gita fuori porta per visitare, accudire e far prosperare secondo standard qualitativi altissimi gli altri locali ubicati nel nostro piccolo pianeta. E quindi, il coraggio di dire: mi metto in stand-by, cosa buona e giusta, opportuna se non proprio necessaria, e ci si rivede, adeguatamente rinnovati, nell'anno nuovo.

Laurea honoris causa a “Don” Alfonso Iaccarino: un massese di saggezza e virtù

La famiglia Iaccarino

L'anno nuovo inteso anno 2024, ovvero quest'anno corrente che è già arrivato (ma come passa il tempo!) quasi al suo giro di boa. Pochi giorni prima del giro di boa, e quindi tra pochi giorni, arriva la notte di San Giovanni. Ah, quella felce fiorita che il signor Alfonso Iaccarino, massese, colse alla mezzanotte in punto! Quanta saggezza, quali rare virtù: leggere il passato e prevedere il futuro. Complimenti signor Alfonso Iaccarino. Il giorno di San Giovanni, lunedì 24 giugno, all'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa (Napoli), ad Alfonso Iaccarino verrà conferita la Laurea magistrale honoris causa in Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua. Congratulazioni, dottor Alfonso Iaccarino!

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Brita
Sartori
Molino Colombo
Siad

Brita
Sartori
Molino Colombo

Siad
Comavicola
Galbani