Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 25 luglio 2024  | aggiornato alle 06:52 | 106677 articoli pubblicati

Bufala Campana
Bufala Campana

Torna a Cortina Genesis, viaggio nell'essenza del cibo tra le Dolomiti

Dal 6 al 9 settembre, tra le Dolomiti, chef stellati e personalità di spicco si riuniranno per un'esperienza unica che unisce gastronomia, natura, sostenibilità e cultura ideata dallo chef Riccardo Gaspari e Ludovica Rubbini

 
29 giugno 2024 | 17:38

Torna a Cortina Genesis, viaggio nell'essenza del cibo tra le Dolomiti

Dal 6 al 9 settembre, tra le Dolomiti, chef stellati e personalità di spicco si riuniranno per un'esperienza unica che unisce gastronomia, natura, sostenibilità e cultura ideata dallo chef Riccardo Gaspari e Ludovica Rubbini

29 giugno 2024 | 17:38
 

È stata presentata alla stampa la quarta edizione di Genesis, che si terrà a Cortina dAmpezzo (Bl) dal 6 al 9 settembre.  L’evento, ideato dallo chef Riccardo Gaspari e Ludovica Rubbini, proprietari dei ristoranti SanBrite (una stella Michelin e una stella verde) ed El Brite de Larieto (una stella verde) avrà come focus: l’essenza del cibo.

Torna a Cortina Genesis, viaggio nell'essenza del cibo tra le Dolomiti

Genesis 2024 si terrà a Cortina d’Ampezzo (Bl) dal 6 al 9 settembre Foto: Chantal Arnts

Per la presentazione dell’evento è stato scelto: “Il Barcone” (in via Ripa Ticinese 61, una splendida chiatta galleggiante, la cornice ideale per presentare Genesis. In passato trasportava materiali inerti per le costruzioni, in seguito è stato recuperato e ristrutturato, diventando un locale iconico per Milano. Il light lunch è stato curato da Altatto una brigata tutta al femminile che ha presentato un menu vegetale e sostenibile - a quattro mani con lo chef Gaspari, che ha preparato i suoi celebri e squisiti "Spaghetti al pino mugo".

Che cosa è e come è nato Genesis

Facciamo un passo indietro su Genesis: il primo evento (2021) è nato come incontro di cucina, musica, sport, per la cura del territorio. Occorre puntare alle origini, ecco dunque perché il nome Genesis. Lo scopo era quello di far vivere alle persone in modo consapevole la montagna, la natura e i ritmi che il giorno e la notte offrono. Dopo il periodo oscuro e triste del Covid, è come se ci si volesse rigenerare nello spirito, a contatto con la terra, con momenti fatti di silenzio, risate e convivialità.

Anno dopo anno Genesis cambia, si evolve, ma il cuore dell’evento è sempre la montagna, per farla scoprire. «In un mondo così veloce, è importante sapere fermarsi a sognare - racconta Ludovica Rubbini - L’ultima cena è davanti al fuoco, il momento migliore, dove tutti stanno insieme, gli uni accanto agli altri, senza distinzione. La cucina ha fatto da collante, ma lo scopo principale è la cura del territorio, la gestione dei pascoli. È imposto dalla tradizione montanara, non solo per il turismo, ma per garantire a chi verrà dopo di noi la sopravvivenza della montagna».

«In uno spazio sospeso nel tempo – sottolinea lo chef Riccardo Gaspari - i partecipanti all’iniziativa hanno la possibilità di riconnettersi con la natura e con i suoi ritmi, vivendo in modo consapevole la montagna e imparando da tutto ciò l’impatto che ognuno di noi, nella propria quotidianità, ha sugli altri e sull’ambiente. Per questo la parola chiave del manifesto di Genesis è “Missione”, darsi cioè degli scopi, domandarsi e compiere delle scelte significative, valutando se le nostre decisioni siano adeguate a noi e per la comunità presente e futura».

Gli chef protagonisti di Genesis 2024

Questa filosofia è condivisa dagli ospiti che prenderanno parte alla manifestazione e che si alterneranno ai fornelli assieme a Riccardo Gaspari. Tra i protagonisti spicca lo chef Bas Van Kranen - due stelle Michelin e una Green Star - del ristorante Flore di Amsterdam, noto per il suo impegno nella selezione di prodotti agricoli e ittici provenienti da colture sostenibili. Gli chef australiani James Henry e Shaun Kelly, celebri per aver trasformato un antico fienile nei dintorni di Parigi nel rinomato ristorante stella verde Michelin Le Doyenné, porteranno invece tra le Dolomiti la loro innovativa cucina vegetale. Il momento clou dell'evento sarà una cena preparata al fuoco vivo con Willem Hiele, dell'omonimo ristorante belga situato a Oostende, anche lui premiato con una stella dalla Rossa. Dalla costa fiamminga lo chef porterà il suo expertise nella cucina di mare e di anima.

Torna a Cortina Genesis, viaggio nell'essenza del cibo tra le Dolomiti

A Genesis protagonisi diversi chef internazionali Foto: Chantal Arnts

Genesis, workshop, attività sportive, escursioni e tavole rotonde

Genesis non promette soltanto un'esperienza culinaria straordinaria, ma prevede anche una serie di workshop, attività sportive, escursioni e tavole rotonde, in cui verrà approfondito il tema centrale di Genesis - Missione - con interventi di importanti relatori come Renè De Silvestro, sciatore paralimpico di Cortina, e Corrado Assenza. Oltre a vivere dei veri e propri momenti conviviali, i presenti potranno, infatti, partecipare a sessioni interattive che andranno a fondo su temi legati alla gastronomia, alla sostenibilità e all'innovazione nel settore alimentare.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Tecnoinox
Sartori

Debic
Molino Pivetti
Molino Colombo