Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 31 luglio 2021 | aggiornato alle 20:45 | 76908 articoli in archivio

Enogastronomia protagonista a Firenze Premi Italia a Tavola

Il 12 febbraio a Firenze saranno premiati i vincitori del sondaggio Personaggio dell'anno Elisa Isoardi ed Emanuele Scarello.

27 gennaio 2011 | 15:01

Enogastronomia protagonista a Firenze Premi Italia a Tavola

Il 12 febbraio a Firenze saranno premiati i vincitori del sondaggio Personaggio dell'anno Elisa Isoardi ed Emanuele Scarello.

27 gennaio 2011 | 15:01

è tutto pronto per la serata di gala del Premio Italia a Tavola. Grazie alle votazioni degli internauti, Elisa Isoardi, conduttrice di Linea Verde, ed Emanuele Scarello, cuoco del ristorante Agli Amici di Udine e presidente dei Jeunes restaurateurs d'Europe (Jre), hanno conquistato il titolo di Personaggio dell'anno per l'enogastronomia e la ristorazione e riceveranno la scultura (nella foto accanto) realizzata dall'artista bresciano Roberto Guarnieri.

Ma il 12 febbraio prossimo, in occasione dell'opening all'elegante J.K.Place (www.jkplace.com) e del Gran galà nella prestigiosa cornice del Four Seasons Hotel di Firenze (www.fourseasons.com/florence), non saranno gli unici due premiati: saranno assegnate infatti anche delle menzioni speciali per riconoscere il ruolo fondamentale di chi ha contribuito alla realizzazione di progetti innovativi per il settore, gli 'Award 2010 Italia a Tavola - Oliovinopeperoncino”, attribuiti dalle due testate a quanti hanno trasformato delle idee brillanti e innovative in iniziative di successo valorizzando territori e prodotti e garantendo nuove occasioni di sviluppo del settore.

Il riconoscimento, una scultura in vetro e cristallo riciclato del maestro Carlo Baldessari di Modena, sarà assegnato dalle direzioni delle due testate ai presidenti dei consorzi dei vini del Garda Classico e del Bardolino, Sante Bonomo e Giorgio Tommasi, per il progetto 'Italia in rosa”, e a Raffaele Trovato per il progetto Ifse di Torino.

Sempre in questo ambito viene assegnato anche l'Award Italia a Tavola - Oliovinopeperoncino che riconosce un personaggio under 30 che ha saputo valorizzazione la sua professione nel corso dell'anno. Il premio è per Luca Gardini, miglior sommelier del mondo Wsa.

Ecco una breve presentazione dei premiati.

Sante Bonomo e Giorgio Tommasi
Progetto Italia in rosa

(Enogastronomia protagonista a Firenze Premi Italia a Tavola)
La più grande vetrina dei vini rosati italiani. è 'Italia in rosa”, la manifestazione dedicata ai rosé in tutte le sue declinazioni, che ha festeggiato nel 2010 la terza edizione all'insegna del raddoppio. Oltre che nella sede storica di villa Bertanzi a Moniga del Garda (Bs), la città del Chiaretto, l'evento si è tenuto infatti in contemporanea anche alla Dogana Veneta di Lazise (Vr), così da unire idealmente la sponda veronese e quella bresciana del Benaco in un unico 'abbraccio rosa”: un progetto da tempo auspicato e fortemente sollecitato da 'Italia a Tavola”, che ha invitato i due Consorzi di riferimento ad unire le risorse per un fine comune. L'evento è stato organizzato con la collaborazione delle amministrazioni di Moniga e Lazise, oltre che dai Consorzi di tutela di Bardolino e Garda Classico. Oltre 250 le aziende presenti e oltre 300 le etichette degustate: oltre ai Chiaretti, rosati da tutte le regioni d'Italia e una vasta rappresentanza di 'bollicine rosa” che paiono destinate a rappresentare la tipologia boom dell'immediato futuro.

Raffaele Trovato
Progetto Italian food style education

Raffaele TrovatoRaffaele Trovato, ideatore del progetto Ifse (Italian Food Style Education) e direttore generale. Una lunga carriera prima come chef poi come docente di cucina ed organizzatore di corsi, dalla sua intuizione è nato il progetto Ifse volto ad unire gastronomia, design, moda e competenze medico salutistiche con l'obiettivo di promuovere il Made in Italy alimentare nel mondo e rilanciare l'immagine della cucina italiana. L'aver vinto un bando di concorso della regione Piemonte ha permesso al progetto di trovare una parte dei fondi per diventare realtà in una sede prestigiosa, il Castello di Piobesi nel torinese. La condivisione di Idee con un caro amico, oggi presidente Ifse, Arch. Piero Boffa, la scelta di coinvolgere professionisti affermati e il coinvolgimento di alcuni tra i più grandi chef e pasticceri d'Italia ha reso possibile ideare progetti formativi unici. Oggi dopo soli tre anni di attività, Ifse ha conquistato una posizione di primissimo piano a livello internazionale: uffici aperti in molti paesi del mondo, protocolli di intesa con centri di formazione internazionale, centinaia gli allievi che hanno approfondito la conoscenza dello stile della cucina italiana, interesse, consenso e fiducia accordata da aziende leader del settore. Da non sottovalutare le moltissime testate giornalistiche, le migliaia di contatti sul web, i tantissimi gli iscritti ai profili che Ifse ha inserito sui più importanti social network. L'instancabile direttore ha in mente nuovi, ambiziosi obiettivi che permetteranno di consolidare la grande crescita della struttura. Le sorprese sono in cantiere, il 2011 porterà grandi notizie!

Luca Gardini
Under 30

Luca GardiniVentinove anni, romagnolo di nascita e milanese d'adozione. Luca Gardini è 'semplicemente” il migliore. Questo perché ha ottenuto il massimo riconoscimento che si poteva conquistare: il titolo, la cui contesa è andata in scena a Santo Domingo, di Miglior sommelier del mondo 2010 Wsa. Figlio d'arte, grande appassionato di musica, attuale sommelier del Ristorante Cracco di Milano. Luca Gardini, già campione europeo 2009, ha il vino che gli scorre nelle vene. Giovane, appassionato del buon cibo e del bere bene, Gardini ha saputo dare visibilità, grazie forse anche a quel pizzico di spigliatezza che non guasta, ad un mondo, quello del vino, che spesso viene 'etichettato” come serioso e ad un ruolo, quello del sommelier, che è da valorizzare. Ha affermato spesso che è necessario riscoprire i vini rosati ed in modo particolare quelli biologici e biodinamici. Per lui le bottiglie di vino significano 'emozione”. Sarà forse per questo che le tratta come fossero delle figlie.



Articoli correlati:
Un'opera in cristallo e vetro per premiare la qualità a tavola
Emanuele Scarello e Elisa Isoardi Personaggi dell'anno 2010
Sondaggio Personaggio dell'anno Circiello e Romano vincitori 'virtuali”
Oltre 68mila grazie!
Sondaggio alle battute finali Chi sarà Personaggio dell'anno 2010?
Sondaggio, i fan si scatenano Superata quota 55mila votanti
Personaggio dell'anno, 43mila votanti Si riaccende la sfida al titolo
Sondaggio, oltre 38mila votanti Quanto contano le stelle Michelin?
Le stelle le scegliete voi
Cuoco custode delle tradizioni oppure artista che guarda al futuro?
Sondaggio, novità dell'Ultimo Entra in gioco Calabrese
Sondaggio, effetto Unomattina La Marziale riconquista il 5° posto
Sondaggio, quota 32mila voti Isoardi e Scarello saldi in testa
Sondaggio, new entry tra i cuochi Bassi e Monco in 5ª posizione
Sondaggio, oltre 25mila voti Isoardi e Scarello sempre in testa
Italia a Tavola supera i 10mila 'fan” Su Facebook seconda dopo il Gambero
Personaggio dell'anno 2010 In 2 settimane verso i 20mila voti
Sondaggio, 9mila voti in 7 giorni Isoardi e La Mantia in testa
Sondaggio Personaggio dell'anno Al quarto giorno verso i 6mila votanti
Sondaggio Personaggio dell'anno Oltre 1.600 voti in due giorni
Premio Italia a Tavola 2010 Prende il via il sondaggio 
Vinca l'Italia migliore Personaggio dell'anno, la parola ai lettori 
Si chiude il pre-sondaggio Sei new entry per ogni categoria
Personaggio del 2009 Il più votato è Giorgio Calabrese

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali