Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 15 luglio 2020 | aggiornato alle 14:43| 66742 articoli in archivio
Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
HOME     MEDIA     STAMPA, WEB, TV e APP

A Firenze Confesercenti
"benedice" TripAdvisor

A Firenze Confesercenti
A Firenze Confesercenti "benedice" TripAdvisor
Pubblicato il 25 settembre 2012 | 17:13

L'incontro con TripAdvisor, organizzato da Confesercenti e rivolto agli operatori, ha illustrato le modalità di promozione dei locali e le opportunità offerte dal portale americano: una vetrina pubblicitaria che ha però sorvolato sul fenomeno delle recensioni fasulle o frutto di ricatti o pagamenti

L'obiettivo dichiarato era quello di fare comunicazione e informazione sul web 2.0 partendo dal caso (sotto contestazione) di TripAdvisor. L'incontro organizzato lunedì a Firenze da Confesercenti, In Your Tuscany e Cescot si è però trasformato come prevedibile in una tribuna per il portale americano che ha rilanciato sulle 'opportunità” offerte dal coinvolgimento dei consumatori attraverso le recensioni, sorvolando sul fatto che siano fasulle o frutto di ricatti o pagamenti.



Vittorio Deotto, territory business development manger di TripAdvisor Italia, nella sua presentazione ha illustrato il profilo generale del portale, gli strumenti a disposizione dei gestori, le modalità utili per gestire il profilo del proprio locale e le risposte alle recensioni e infine ha spiegato le iniziative commerciali di TripAdvisor. All'incontro, moderato da Cristina Pagani, presidente di In your Tuscany, hanno partecipato anche Francesco Tapinassi, consulente e docente di Marketing e comunicazione nell'ambito dei servizi turistici, e Suzi Jenkins, Social media specialist e responsabile social media di In your Tuscany. 

I temi trattati sono stati moltissimi: brand reputation, user generated content, best practices per gestire il profilo di una struttura su TripAdvisor, come rispondere alle recensioni (tutte, non solo quello negative), come comunicare in modo opportuno la propria presenza sui social network ... e tanto ancora. Un eccesso di parole in inglese, di termini di marketing, di concetti nuovi e nemmen tanto facili. Un vero brain-storming a tutti gli effetti!

Non sono certo mancate posizioni di soddisfazione da parte di alcuni presenti che mostravano con fierezza molte recensioni "positive", ma sul tema centrale dell'anonimato non è stato detto nulla. Tanto che non sono mancate le voci discordanti.   

Amerigo CapriaNel corso dell'incontro, sono state spiegate le diverse opportunità offerte dal portale americano, finalizzate ad aumentare il numero assoluto di recensioni dei locali. E proprio questo ha creato dubbi fra i presenti «Si tratta di procedure che non sono affatto sinonimo di qualità del locale», ha commentato ad esempio  Amerigo Capria (nella foto), cuoco e titolare del ristorante Baccarossa di Firenze. «A 'tutela” del locale, TripAdvisor offre soltanto lo strumento della replica da parte della sua direzione. Il che non è assolutamente una modalità efficace per contrastare il fenomeno delle false recensioni. TripAdvisor in sostanza fa passare solo quello che vuole, secondo parametri non democratici. Nel caso di una replica da parte del locale alle recensioni negative, il portale è progettato per tutelare gli utenti, non le imprese. Invece bisogna tutelare chi fa il turismo non chi lo riceve. Viene presentato come il 'sito delle opportunità”, uno strumento per ottenere una comunicazione forte. Ma questo aumenta il 'pathos” di TripAdvisor stesso, non dell'azienda recensita. Il gestore si può sentire per così dire 'violentato” dal sito americano, poiché non garantisce trasparenza e diritto di replica. Garantisce solo l'anonimato degli utenti recensori. Non ha filtri preimpostati che assicurino la veridicità dei contenuti, e questo produce una distorsione forte della realtà, che tende a inquinare a monte e travisare le informazioni. Oltretutto TripAdvisor non è gratuito come vuole sembrare: propone alle aziende pacchetti pubblicitari mirati per la promozione, pay-per-click, ecc. E questa non è meritocrazia. In questo modo si crea soltanto un grande calderone in cui ci sono sia quelli che pagano sia quelli che non pagano».

«Sono sconcertato dalla questione», ha dichiarato a 'Italia a Tavola” Jacopo De Ria, presidente Fiavet (Federazione italiana associazioni imprese viaggi e turismo). «Soprattutto in questi giorni, anche parlando direttamente con alcuni colleghi, siamo venuti a conoscenza di fatti sconcertanti inerenti appunto la manipolazione di informazioni e la divulgazione di recensioni fasulle. Già in passato abbiamo criticato duramente l'attività di TripAdvisor in quanto è di fatto impossibile risalire all'identità di chi ha scritto le recensioni. Ad aggravare la nostra critica c'è il fatto che dietro questa attività vi sono agenzie e aziende pubblicitarie incaricate di promuovere o stroncare talune o altre attività, al solo fine commerciale. Consultando altri siti di tour operator o alberghi emerge palesemente che le recensioni espresse in rete possono essere diverse e contraddittorie e che, come sempre accade, a prevalere sono le recensioni negative, ma il metodo di TripAdvisor è da condannare duramente».

L'iniziativa, che aveva lo scopo di presentare le attività commerciali e a pagamento del portale dove più diffusa è la pratica del taroccamento delle recensioni, ha confermato in pieno la scelta di Confesercenti di "distinguersi" dalla Fipe (che contesta le pratiche di TRipADvisor) offrendo una tribuna di credibilità al portale. E questo quasi che fossero bufale le inchieste effettuate dai più importanti quotidiani nazionali nelle scorse settimane che hanno fatto capire qual è il marcio e l'imbroglio che in Europa sta dietro un portale come TripAdvisor, non a caso condannato a Parigi e Londra per pratiche lesive della concorrenza e distorsione del mercato. L'incontro ha fatto solo il gioco del portale americano indebolendo l'intero settore della ristorazione.


Articoli correlati:
E adesso il web spacca i sindacati
Confesercenti conferma l'alleanza con TripAdvisor
Confersercenti-Cescot sfida Fipe A Firenze si allea con TripAdvisor
TripAdvisor non è credibile Dona propone un garante
I tarocchi sul web danneggiano anche il consumatore
La lotta quotidiana contro TripAdvisor Mamma Lina e le false recensioni
Il web tarocco finirà in tribunale TripAdvisor non convince la Fipe
TripAdvisor e le recensioni fasulle La Fipe monitora il web
Recensioni a 4 stelle su TripAdvisor? Basta pagare...
«Non andate nel locale concorrente» Ancora anonimato su TripAdvisor
Le false recensioni su TripAdvisor taroccano i punteggi dei locali
Serietà e trasparenza, solo così il web è credibile
Troppe recensioni false sul web Si possono e si devono controllare
Basta col pizzo sulle recensioni La ristorazione respinge ricatti e calunnie
Fipe contro le recensioni fasulle A Firenze il caso TripAdvisor
Basta coi taroccamenti di TripAdvisor è ora di reagire
Cursano: Ristoratori unitevi TripAdvisor si può sconfiggere
TripAdvisor ammette: Ci sono false recensioni
Il web contro TripAdvisor Ristoratori uniti online
Dalle Guide a TripAdvisor Zini (Fipe): Basta l'anonimato
Monta il caso TripAdvisor In campo anche Massimo Bottura
Class action contro TripAdvisor Ristoratori: No ai ricatti in rete
False recensioni e ricatti I ristoratori contro TripAdvisor
Davide contro Golia TripAdvisor non è invincibile
Crolla il mito di TripAdvisor Rimossi commenti diffamatori
Falsa recensione per il Vecchio Sarca Ancora fango da TripAdvisor
Anche Londra contro Tripadvisor E ora intervenga l'Italia
Critiche sul web, finalmente c'è chi dice basta all'anonimato
Italia a Tavola e Oraviaggiando.it Trasparenza nelle recensioni web
è tempo di crisi, ma salviamoci almeno dalle false critiche sul web
Recensioni tarocche sul web Fango sui ristoratori onesti
Le false recensioni danneggiano l'Horeca Sul web servono nomi e cognomi
Parigi multa tre siti web per prenotazioni sleali di alberghi

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


tripadvisor confesercenti cescot in your tuscany recensioni fasulle trasparenza anonimato ricatti illegalità Italia a Tavola libri web stampa

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®